.:.:. FIRMA LA PETIZIONE PER LA LEGALIZZAZIONE DEL P2P .:.:. 

24 agosto, 2006

W il TG by Andrea!

Così come Vi ho consigliato di leggere il post di Andryyy (La Regola del PASTONE by Andryyy), allo stesso modo Vi propongo quest'altro interessante post dal blog di Andrea.

Il tema trattato è sempre lo stesso: i TG ed i loro PASTONI!

"Viva il TG

Basta con i tg che ci trattano come una massa disorientata pronta ad inseguire il primo aquilone colorato!
Mi riferisco alla quasi totalità dei tg nazionali e, in particolare, a "studio aperto" che nella edizione pomeridiana riesce a dare il peggio di sé.
Non mi riferisco solo allo stile "facile" (che di per sé non è una pecca), ma al contenuto delle notizie, che mette alla prova la pazienza delle menti più critiche e reattive.
Mi riferisco anche alla seconda parte, nel tempo sempre più ampia, quasi predominante, che tratta argomenti che nulla hanno a che vedere con l'informazione. Per Costantino, la Lecciso e la Canalis esistono già altri contenitori mediatici riservati ad un giusto intrattenimento sobrio che non si veste della maschera di un tg.
Evidentemente tutto ciò ha un significato molto profondo. Manipolano la massa somministrandole caramelle e palloncini in cambio di accondiscendenza. Un popolo disinformato è malleabile, plasmabile, duttile e quieto.
Esiste internet: cerchiamo noi le notizie, perchè dal cielo cadono solo fiocchi".

Cosa ne pensate?

Siete d'accordo con Andrea?

Se volete visitare il suo blog eccovi l'indirizzo:
http://commentiamolo.blogspot.com/

A presto!

11 Comments:

Anonymous K.Hiei said...

Più che d'accordo direi accordato come le corde di un violino...

24 agosto, 2006 11:43  
Blogger Ivano said...

Come non essere d'accordo?! E' talmente palese la disinformazione che è altrettanto disarmante. Nei ns Tg c'è sempre più spazio per le passerelle di moda (che interessano lo 0,001% degli italiani, economicamente parlando), per il tempo, i film, spettacoli, personaggi famosi e inutilità varie. Nel mondo tutti i giorni ci sono drammatiche storie di violenza, specie verso i minori, di fame, di favellas, di emarginazione, di squadre di sorveglianti che ammazzano bambini in bande per le strade, di bambini-soldato, di donne i cui diritti vengoo calpestati, ma di tutto questo se ne parla pochissimo o per niente. Ogni tanto qualche speciale, qualche servizio, magari a tarda ora, spesso di Rai3. La ns TV e specie l'informazione sono diventati uno strumento molto pericoloso di soggezione delle ns menti.

24 agosto, 2006 12:20  
Anonymous Anonimo said...

Trovo invece che sia il contrario.
I tg lavorano bene, si stanno solo uniformando ormai a quello che la gente desidera vedere, cioè semplice ed amara STUPIDITA'.
Non si vogliono vedere le cose orrende che accadono.
Meglio mettere le fette di prosciutto davanti agli occhi, soprattutto se hanno la forma delle chiappe della Arcuri, così da non doversi preoccupare del mondo di merda (sorry) che ci stiamo creando con le nostre stesse misere ma potenti mani.
Non c'è altro da aggiungere.

Ho smesso di guardare la tv (guardo solo qualche film ogni tanto) da quando hanno trasmesso per la prima volta il grande fratello.
E pure non guardandola riesco a sapere comunque chi sono i suoi personaggi, cosa fanno, come si chiamano e sono a conoscenza di tutti i tramtram amorosi e non che accadono in quello spiato cubicolo inutile.
Incredibile vero? E riesco a saperlo perchè tra amici, in internet, in radio non si parla di altro.
Solo di stupidità.
E' questo che la gente segue... è questo che la gente vuole.... è questo che le tv hanno imparato a darci, devo dire anche a giusta ragione.
Chi vuole incentivare superquark o programmi simili quando l'audience è proiettato al 90% sul reality più gettonato o sulle tette della bella valletta di turno?
Solo un cretino lo farebbe.
Già.. si tutela prima di tutto il proprio interesse, tanto l'italiano è stupido comunque.

Attenzione, il processo di instupidimento è già iniziato da qualche anno, non è una novità.
Combattetelo prima che ci caschiate, fa molte vittime.
Medusa

24 agosto, 2006 13:17  
Blogger Andrea said...

Medusa,
il fatto che ci sia un pubblico che indirettamente lo chiede, e di conseguenza che le direzioni rispondano adattandosi a tali richieste, lo si evince dall'auditel.
Ma che un tg LAVORI BENE perchè si uniforma alla domanda non mi trova d'accordo.
Il tg non è, infatti, una bibita o un modello di cellulare che si adatta alla richiesta, il tg può adattarsi semmai per la forma al suo pubblico per poter essere più comprensibile, ma la sostanza, la "verità" non è cosa da poter plasmare,quantomeno per un tg.

24 agosto, 2006 13:29  
Anonymous Anonimo said...

Per carità allora forse non mi sono espressa bene :)
Io non li scuso affatto per quelle amenità che sono diventati i tg.
Non li scuso affatto e ogni giorno a pranzo, quando li seguo, inorridisco.
La mia era solo una postilla, per chiarire cose che secondo il mio punto di vista, sono palesi :)
Tutto qui forse abbiamo avuto un'incomprensione di fondo.
Medusa

24 agosto, 2006 16:50  
Anonymous el pedro said...

boyz
suggerisco rainews24... tra i vari tg disponibili in streaming mi sembra quello più decente
http://www.rainews24.it/default.asp
basta cliccare su "ultimo notiziario" in alto a destra...

p.s. x chi nn lo avesse già fatto suggerirei di dare un' occhiata anche ai video delle inchieste... a mio parere molto interessanti
ciauz

25 agosto, 2006 07:13  
Anonymous el pedro said...

p.p.s. ;)
il tg dura un po' meno del solito xchè essendo un canale interamente dedicato all' informazione ci sono vari approfondimenti dopo il tiggì...
quanto sarebbe bello se rai1 fosse così?!?!...
porca zozza pure se ci mettono solo vespa!..in 20 ore di approfondimenti al giorno 5 minuti di informazione decente la farebbe!... o no?... oddio forse mi so' sbilanciato.... avremmo 20 ore col plastico di cogne.. ci direbbe pure l' oroscopo della franzoni

25 agosto, 2006 07:21  
Anonymous Anonimo said...

capezzone figlio di puttana

26 agosto, 2006 04:09  
Anonymous Anonimo said...

il ricatto e'per i poveracci se lo fa un'azienda si chiama libero mercato e la filosofia che ci sta dietro liberismo

26 agosto, 2006 04:11  
Anonymous Anonimo said...

io darei la possibilita' di far andare via l atesia pero tutti i loro beni passano allo stato voglio vedere se hanno ancora voglia di andarsene,ricatto per ricatto.si torna alla legge del taglione;per forza per trattare con i figli di troia bisogna essere piu' figli di troia di loro

26 agosto, 2006 04:14  
Anonymous Anonimo said...

studio aperto incarna la filosofia di berlusconi far passare per cazzate cose importanti,nel caso specifico fa gossip e cosi' facendo fa anche publicita'a quei programmi con i personaggi che di volta in volta vengono spettegolati,in questo modo fa una specie di publicita',piu' che occulta,indiretta

26 agosto, 2006 04:19  

Posta un commento

Links to this post:

poisted

Crea un link

<< Home

Liste Civiche Nuovo Rinascimento
 

Google
Web falla-girare.blogspot.com
 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Giornalismo su BLOO.it

Bloggoteka

Blog-Show la vetrina italiana dei blog! ItaliaPuntoNet - La tua pagina iniziale

Superba.it

SpazioLink.com>

Blogarama - The Blog Directory  

L'autore del blog NON si assume alcuna responsabilità sui contenuti dei commenti. I commenti ritenuti offensivi o non attinenti potranno essere cancellati. Per qualsiasi informazione: fallagirarestaff@yahoo.it