.:.:. FIRMA LA PETIZIONE PER LA LEGALIZZAZIONE DEL P2P .:.:. 

09 novembre, 2006

Piccoli (psicofarmaci)dipendenti crescono!













Siamo arrivati all'assurdo o sono diventati tutti matti?

Ma lo sapete che l'Agenzia europea per il farmaco ha deciso di abbassare da 18 a 8 anni l'età dalla quale sarà possibile somministrare psicofarmaci?

Ma si può essere così perversi?

Evidentemente per l'Emea sì se si vogliono combattere quei cosiddetti fenomeni di "depressione" tra i minori.

MA PER VOI E' POSSIBILE?

PUO' MAI ESSERE DEPRESSO UN BAMBINO DI 8 ANNI?

MA SCHERZIAMO?

Sì, forse qualche RARO CASO di depressione infantile è possibile riscontrarlo, ma per arrivare a somministrare del prozac a dei bambini bisogna essere proprio DEFICENTI!

17 Comments:

Blogger Lesandro said...

Era da un pò che mi aspettavo una iniziativa del genere. E' tutta anglosassone devo dire, la volontà di riportare la vivacità tipica, e secondo me benedetta, dei bambini piccoli su binari più facilmente controllabili. Perchè mai un bambino dovrebbe saltare, ridere e urlare a scuola? A scuola ci si va per stare seduti e composti. Un tempo le 'maestre' (ma ve le ricordate?) ci riuscivano benissimo dosando abilmente il gioco e lo studio, arrivando persino a mescolarli insieme. Oggi quella professionalità non c'è più. Prima era l'adulto che si adattava alle necessità del piccolo, laddove possibile. Oggi si tenta di fare il contrario. Oggi è il bambino che deve rispondere ai canoni dell'adulto. Inevitabile che questi siano insopportabili per lui. Ed altrettanto inevitabile che le case farmaceutiche ci si tuffino a capofitto a suon di Ritalin, prozac ecc. Fortunatamente non credo che questi meccanismi perversi prendano piede in Italia. Ma nei paesi anglosassoni, e soprattutto negli USA, cominciano già a diventare una moda. I genitori sono contenti di sapere che il figlio o la figlia vanno bene a scuola e non disturbano più, e magari se ne vantano anche con gli amici!

09 novembre, 2006 15:46  
Anonymous K.Hiei said...

Beppe Grillo ne parlava già da qualche anno,diceva che molti psicologhi sostenevano che l'Ipeattività(Cose normalissime in un bambino),è un DISTURBO MENTALE(Assurdo!!),e che DEVE essere curato.
Fra l'altro se non sbaglio in America ci sono state moltissime proteste riguardo questi farmici che sembrano in alcuni casi avere effetti collaterali terribili,addirittura,non sono in pochi,si sono suicidati a causa della depressione...

09 novembre, 2006 16:04  
Anonymous Gesù said...

http://www.perchenonaccada.org/

09 novembre, 2006 18:05  
Blogger Marina said...

DOVE STIAMO FINENDO? Nessuno nega che i bambini possano a volte essere infelici, ma da qui a somministrare psicofarmaci...! Non è che magari questi genitori ricorrono a questi metodi per non dover perdere tempo a occuparsi dei problemi dei bambini? Perchè checchè se ne dica, anche i bambini hanno problemi... è vero, neppure lontanamente paragnabili a qlli degli adulti, ma per loro, che non sono in grado di gestire certe situazioni -proprio perchè un bambino è senza esperienza- sono tragedie. Bisogna allora parlar loro, aiutarli a capire, ecc... e allora gli torna il sorriso. Non è difficile, ma ovviamente ci vuole tempo e affetto. Forse certi genitori non hanno voglia...
Io ho ancora visto bambini "depressi". Tutti -e dico tutti, nessuno escluso- avevano problemi a casa. Genitori separati, litigi, violenze domestiche... Insomma, era mancanza di affetto. Come si può anche solo pensare di rimediare al poco affetto drogandoli??

ODIO profondamente qsta generazione strana di genitori! Qlli che danno il cellulare ai bambini di 6 anni "cosi possono sempre sapere dove sono". Che li vestono spendendo cifre improponibili e poi non li fanno giocare "se no rompono i jeans nuovi". Ma vogliamo farli respirare?

09 novembre, 2006 18:11  
Anonymous Anonimo said...

Questa societá ci distruggerá per mancanza di tempo, bisogna sempre correre e si perde di vista i valori della vita, quelle piccole cose che un tempo si facevano con tanta voglia e semplicitá, oggi rappresentano un problema di tempo.
Stiamo perdendo il senso di vivere,al piú piccolo problema si corre subito dal dottore.In molte scuole i bambini vengano seguiti da psicologi che ti riempiono la testa con tantissime tesi.
Una volta nella scuola esisteva solo l'insegnante che oltre allo studio sapeva rendere partecipe i bambini.
Ora,preferiamo dare ai ns. figli giochi elettronici, pc, cellulari, ma non troviamo 5 minuti da spendere insieme a loro.
Stiamo vivendo in un mondo, dove il tempo é prezioso, si tende sempre di piú a lasciare i figli da soli, magari di farli crescere prima del tempo e poi quando si vede qualcosa di strano, via dal dottore.

Ora mi chiedo niente niente tutti noi stiamo diventando pazzi?.
Come si puó dare a bambini dei farmaci del genere.
Credo che stiamo diventando sempre piú egoisti, pensiamo solo ai soldi e non ci accorgiamo dei problemi semplici che molte volte per risolverli basta una parola.
Massimo

09 novembre, 2006 18:34  
Anonymous Anonimo said...

Staff, sto tentando di scrivere, ma una volta che mando la posta, mi compare una scritta che il blog sta sotto controllo e sta essendo esaminato, non potendo inviare il mio commento.Vi risulta?
Massimo

09 novembre, 2006 20:51  
Anonymous Antonio said...

Non credo nell' efficacia degli psicofarmaci, poichè il cervello umano è una delle cose più complesse in natura e prevedo che per un bel pò di tempo i suoi meccanismi rimarranno incompresi.

Vi ricordo che le multinazionali farmaceutiche sono tra le più potenti al mondo, quindi possono inventare malattie a loro piacimento per mettere sul mercato altri farmaci.

L' unica cura per la depressione è un cambio radicale della nostra società "asfissiante".

09 novembre, 2006 21:50  
Blogger Amedeo said...

Si Massimo, concordo.

I bambini devono essere lasciati liberi di fare i bambini.

Che avrebbe dovuto fare con me quella santa donna di mia mamma?
Caricarmi di lexotan? No, rattoppava i miei jeans alle giinocchia!

LA NOSTRA POLITICA NON HA LE PALLE DI IMPORSI ALLE GROSSE AZIENDE.

09 novembre, 2006 23:26  
Anonymous enrix said...

Quand'ero universitario, a 19 anni, soffrivo di una forma di esaurimento nervoso depressivo.
Avevo un sonno bestiale, mangiavo una carota al giorno, ed alle lezioni non riuscivo a stare sveglio.
Un mio amico medico mi consiglio di prendere il Lexotan. Non è forte? Gli domandai...Figurati, disse lui, io lo ingoio come le caramelle, quando faccio la notte in corsia.
Comprai il Lexotan e ne buttai giù una.
Una vera e propria droga. Tal quale. Un piccolo paradiso in terra.
Se per stare così, devo prendere questa roba qua, mi dissi, non va mica bene... e buttai via la scatola piena.
Cambiai la cura.
Andai alle bancarelle dell'usato e mi comprai 20 gialli mondadori, tutti Perry Mason (il famoso avvocato).
Li lessi tutti in dieci giorni dormendo 3-4 ore per notte, ed alla fine della cura, ero guarito.
In piena forma.
Recriminavo soltanto che per una buona metà dei romanzi (i primi 10-11) non ero riuscito a scoprire l'assassino. Poi il cervello aveva cominciato a ricarburare.
Chi vuole trarre una morale da questa mia storiella, libero di farlo.
Per quanto riguarda gli psicofarmaci anche ai bambini, non è che l'ennesima dimostrazione di quanti problemi si portino dietro i profitti esagerati di certe aziende.
Quando guadagnano troppo, la logica del profitto raggiunge punte esasperate, ed il cinismo commerciale, diviene assoluto.
Non mi stupirei di vedere anche il Viagra pediatrico, di qui a poco...

10 novembre, 2006 08:37  
Blogger davide zena said...

Non finiro' mai di dirlo , ma cosa vi aspettate dal governo Prdoi se non una serie di cazzate , disastri , bugie , prese per i fondelli?
Lo so che tra voi c'e chi lo ha votato e magari nutre ancora una qualche speranza , ma la realta' e' oramai palese , il signor Romano Prodi non c'e la raccontata giusta , mi spiego : quando vedevamo Berlusconi varare decreti "assurdi" sapevamo a cosa mirava , la sua storia ..le sue amicizie ..i suoi scheletri nell'armadio ,..insomma non si puo' certo dire che sia un mistero , di lui si sa tutto o quasi , ma di Prodi? non so se lo avete notato ma su Wikipedia ci molte notizie interessanti che verosimilmente sembrano simili a quelle di berlsconi ,nel senso che e' stato piu' volte accusato di conflitto di interessi , di mal gestione , abuso d'ufficio , e frosi finanziarie ,ma poi tutte accuse sono cadute per un motivo o l'altro ( non sono chiari , per nulla ) ; quindi tornando al concetto : ma non e' accaduto lo stesso anche con il berlusca x molti dei capi d'accusa a lui
rivolti ? sbaglio o e' rimasto cmq un luogo comune che si e' salvato perche' e' entrato in politica? perche' ha i soldi e i migliori avvocati?
Girate la frittata e vedrete che con Prodi la situazione non e' molto differente, ok , non ha un impero , non e' uno degli uomini piu' potenti d'Italia ,ma....in questo momento lo vedo a capo del governo e ogni giorno ne tira fuori una nuova , ogni giorno si scopre una bugia ....e alla fine le sue motivazioni ..e ma spaete , occorre fare dei sacrifici per i disastri del passato governo ,mai una confesisone palese di incapacita' di umilta' , solo menzogne e prese per il culo
E ora ? velete dirmi che dietro el sue scelte politiche non ci sia interessi personali?
Ora la mia domanda e' : a chi dei suoi amici giovera' questo decreto?

10 novembre, 2006 10:26  
Blogger Fallagirare.Staff said...

"Un anonimo ha detto...
Staff, sto tentando di scrivere, ma una volta che mando la posta, mi compare una scritta che il blog sta sotto controllo e sta essendo esaminato, non potendo inviare il mio commento.Vi risulta?
Massimo"

No caro Massimo.

Sotto controllo? E da chi?

10 novembre, 2006 10:55  
Anonymous Anonimo said...

Guarda staff ieri ho tentato di mandarvi varie volte vari commenti, ed ogni volta che tentavo di inviare mi compariva sempre la stessa scritta.
Massimo

10 novembre, 2006 12:25  
Blogger Amedeo said...

Il lexotan è una porcata!!!
l'unica volta che ne ho prese 5 gocce è stato quando ho smesso di fumare. per due notti non ho chiuso occhio e la terza sera mia madre ha sentito il medico che le ha consigliato quel farmaco.

Vè, di canne ne ho fumata qualcuna, ma una zuccata come quella non l'ho mai presa.
sono stato male due giorni!!!

avevo 21 anni, figuratevi ad un bimbo che può fare

10 novembre, 2006 12:26  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Mi sembra strano Massimo!

Bloccare l'uso dei commenti poi...

Ma cosa c'era scritto?

10 novembre, 2006 12:29  
Anonymous Anonimo said...

Staff, non ho pensato di stampare la pg.,solo per potervela far vedere, oppure scrivere con precisione le voci che riportava, se capita un'altra volta lo faccio stanne certo.
La cosa é veramente accaduta, non ho alcun interesse a dire cavolate, quelle forse le dico sui politici che ad altri piacciono!.
Mi sono solo chiesto, cavolo, una volta che trovo un blog dove si puó discutere liberamente ed esprimere le propie idee, mi sarebbe dispiaciuto non poterlo fare ancora.
Vedi, se poi sei simpatico di Prodi o di Berlusconi, a me interssa poco, perché magari parlando forse una persona puó riconoscere meglio il valore sia di uno che dell altro.
Massimo

10 novembre, 2006 13:23  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Ma siamo controllati da chi?

Lo sai?

10 novembre, 2006 13:52  
Anonymous Anonimo said...

Ma con cosa lo prendete il lexotan? con i superalcolici?
o_o
Medusa

11 novembre, 2006 17:33  

Posta un commento

Links to this post:

poisted

Crea un link

<< Home

Liste Civiche Nuovo Rinascimento
 

Google
Web falla-girare.blogspot.com
 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Giornalismo su BLOO.it

Bloggoteka

Blog-Show la vetrina italiana dei blog! ItaliaPuntoNet - La tua pagina iniziale

Superba.it

SpazioLink.com>

Blogarama - The Blog Directory  

L'autore del blog NON si assume alcuna responsabilità sui contenuti dei commenti. I commenti ritenuti offensivi o non attinenti potranno essere cancellati. Per qualsiasi informazione: fallagirarestaff@yahoo.it