.:.:. FIRMA LA PETIZIONE PER LA LEGALIZZAZIONE DEL P2P .:.:. 

07 novembre, 2006

Il Governo Prodi scricchiola?











La CDL non molla la presa, anzi, con la terza rielezione di Michele Iorio (esponente di Forza Italia) alla presidenza della Regione Molise (rieletto con il 54,015% dei voti, contro il 45,984% dello sfidante, Roberto Ruta ) le cose per il Governo Prodi si mettono male!

MOLTO MALE!

Anche il leader dell'Udeur, Clemente Mastella, avverte Prodi: "la sconfitta del centrosinistra alle regionali in Molise è la spia di un malessere".

E ve ne siete accorti adesso, dico io?

COSA SPERAVATE DI OTTENERE DOPO AVER APPROVATO L'INDULTO E QUESTA PESSIMA FINANZIARIA?

P.s. Cosa ne pensate di questa rivoluzione del TFR?

126 Comments:

Blogger davide zena said...

E' pazzesco come Prodi e il suo governo ci abbiano riempito di palle , e alla fine era inevitabile che accadesse cio' , e poi come si permette di toccare il MIO TFR ? cioe' ve ne rendete conto? si sta' vendendo all'inps per risanare i conti con le nostre liquidita' che se potessi , riverserei TOTALMENTE in un fondo pensionistico privato e gestito da un mio consulente finanziario di fiducia
Io mi auguro che come al solito sia tutto fumo e niente arrosto , perche' ci deve solo provare !! e Bertinotti ? non dice nulla ?? e Diliberto ?? neanche?
Prodi o si dimette o rischia davvero grosso perche' la situazione e' inaccettabile e sta advvero sorpassando il limite

Ce' ci dice meglio Berlusconi ? no lo so , ma comincia aessere meglio di Prdoi....capite , siamo costretti a scegliere tra un ladro e un colgioneeeee ?????

07 novembre, 2006 16:50  
Blogger Fallagirare.Staff said...

"e poi come si permette di toccare il MIO TFR?"

Non si permette, lo fa e basta!

Che schifosi!

07 novembre, 2006 16:53  
Blogger davide zena said...

Ho cmq sentito in TV a Ballaro' della settimana scorsa che sara' possibile dire la direzione del TFR , ossia se non si trova la procedura a noi possibile per la scelta andra' direttamente all'INPS , quindi propongo , quando sara' legge , una ricerca collettiva per individuare e divulgare in rete come fare x evitare che il notsro TFR venga toccato ....poiche' la legge verra' applicata attraverso il silenzio assenso , quindi la nostra unica speranza sara' ...alzare la voce !

...pensiero un po' contorto?

07 novembre, 2006 17:08  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Sì, è possibile decidere la direzione del TFR!

07 novembre, 2006 17:20  
Blogger Andrea said...

Dopo l'ultima puntata di report sarei dell'idea di non pagare più tasse finchè non saranno riscossi tutti i crediti che lo stato ha in sospeso! Si parla di 2 miliardi di euro pronti per essere riscossi, ma che ciò avviene molto a rilento solo perchè la penuria di personale non ha i pc per inoltrare le richieste e chiudere le pratiche!

Non parliamo dell'indulto che oltre i 3 anni di sconto sulle pene detentive, ha condonato le pene pecuniarie di 10.000 euro...vi rendete conto di quanti soldi andranno perduti? e io,da onesto...dovrò pagare per i criminali che festeggiano questi sconti?

che schifo

07 novembre, 2006 17:58  
Anonymous K.Hiei said...

Scusate,che mi dite dell'Unione Europea che invece si è espressa positivamente su questa finanziaria?

07 novembre, 2006 18:22  
Anonymous Anonimo said...

Propongo di regalare una copia del De officiis di Cicerone ai nostri cari politici.

Antonio89.

07 novembre, 2006 18:26  
Blogger Amedeo said...

K.Hiei , scusa ma l'UE ha solo detto che per quest'anno va bene, per il 2008 siamo di nuovo segnalati a rischio.

07 novembre, 2006 18:49  
Blogger Amedeo said...

K.Hiei , scusa ma l'UE ha solo detto che per quest'anno va bene, per il 2008 siamo di nuovo segnalati a rischio.

07 novembre, 2006 18:49  
Anonymous Lou Mogghe said...

Ciao Falla Girare,
la vittoria del Centro-Destra in Molise credo sia poco indicativa, a tal proposito ti segnalo il post sul blog: (www.rinascitanazionale.ilcannocchiale.it)

Ti mando un saluto.

07 novembre, 2006 19:19  
Anonymous enrix said...

Scusa Lou Mogghe, ora vado a vedere il link del cannochiale, ma non c'è da farsi troppe illusioni.

Si fosse votato a febbraio, in Molise, avrebbe stravinto la sinistra. Ora la musica è ben diversa. Stanne certo. Ho dei rapporti stretti, con i molisani....

07 novembre, 2006 19:31  
Anonymous Anonimo said...

L'Unione Europea é contenta che Prodi resti al governo Italiano ha approvato la finanziaria (anche con molte critiche), sa perfettamente dei danni che sta facendo, ma ha anche molta paura che se cade il governo di ritrovarsi Prodi nella Comunitá Europea.

Capite il perché??

Per quanto riguarda il TFR, la legge entra in vigore sole per le ditte private con un numero di dipendenti superiore a 50.

Questo é un furto da parte dello stato nei confronti dei cittadini per sovvenzionare opere pubbliche.

Per quanto riguarda i dipendenti statali, la legge dice che se ne parlerá nel 2008.
É un semplice caso....oppure esistono altri interessi?

Le elezioni in Molise erano scontate, ma anche se andassimo ora a votare in tutta Italia la sinistra perderebbe moltissimi voti.
Del resto dopo l'indulto, dopo le critiche a Berluscono su condoni e conflitti di interesse, ora che stanno al governo la maggior parte delle persone hanno capito quanto possa valere il loro governo.

Massimo

07 novembre, 2006 19:34  
Anonymous Anonimo said...

Un'altra cosa non mi é molto chiara. Il TFR nella ditta in cui lavoro é riportato nelle voci passive di bilacio e si chiuderá il giorno che il mio datore di lavoro mi pagherá il TFR.

Mi spiegate il perché l'INPS, la voce TFR la riporta tra le sue attivitá?

Venendo registrata tra le attivitá é come se quei soldi fossero dell'ente, non vi pare?

La questione mi puzza, anche se c'é chi dice che il TFR é piú sicuro in mano all'INPS che in mano al mio datore di lavoro, in quanto la societá potrebbe fallire e non prendere un euro del mio TFR.

Allora se é cosí, la quota accantonata, datemela mensilmente ed io ci faccio quello che voglio, del resto sono miei soldi.

Ci stanno togliendo anche i ns. sogni, di un domani, nel sapere di poter contare su una cifra x al momento della pensione.

Massimo

07 novembre, 2006 20:02  
Anonymous Anonimo said...

É un vero furto nei confronti delle persone che lavorano.

Con questo si vuole dimostrare che lo stato Italiano non ha piú un soldo e per procurarselo, lo levano a tanti lavoratori.
Questo é come dire, non avendo i soldi sufficienti per tirare avanti il carro, cerchiamo di prolungare l'agonia per non dichiarare lo stato Italiano fallito, come ad esempio ha fatto l'Argentina.

Del resto anche con l'indulto, lo stato si é dovuto arrendere dicendo, approvo l'indulto, perché non ci sono ne fondi ne mezzi per far fronte al problema delle persone disoneste e chi paga il conto?
Noi, sempre noi e continueremo a pagarlo sempre noi.
Marco

07 novembre, 2006 20:11  
Anonymous enrix said...

L'inps registra nelle sue attività il TFR dei lavoratori per una mera ragione contabile.
Il gioco è semplice:
nelle aziende il TFR viene pagato dall'impresa. Ma nessuno lo da' all'impresa! E' un costo puro, e quindi entra solo nella colonna dei debiti.
L'inps nel suo bilancio invece, lo mette si nella colonna dei debiti, perchè lo deve comunque destinare al lavoratore.
Ma lo mette anche nell'attivo, perchè prima LO INCASSA dalle imprese. Capito dunque?
Per le imprese, solo passivo.
Per l'inps, attivo e passivo. Per l'inps è una mera partita di giro. Che però aumenta l'indice di liquidità.

07 novembre, 2006 20:14  
Anonymous Anonimo said...

Ragazzi aprite gli occhi, la UE ha detto che per quest anno e per il 2007 la finanziari rispecchia i parametri Europei.
Per quanto riguarda il 2008 - 2009 - 2010 ci saranno altre TRE FINANZIARIE!!!. Ci spaccheranno la schiena.

07 novembre, 2006 20:17  
Anonymous enrix said...

Se qualcuno non ha capito la mia ultima spiegazione, domandi pure e cercherò di essere più chiaro.

Ma vi lancio un'altra provocazione, oltre a quella del TFR.

Parliamo della storiella dell'irpef, cioè delle tasse personali.
Questa storiella:
i lavoratori dipendenti lo pagano sempre.
Gli imprenditori evadono.

Ebbene è ora che qualcuno dica che questa è una enorme bugia.
L'irpef dei dipendenti, è soltanto un'etichetta. Un bel modo per riempire la bocca dei sindacalisti e dei politici di sinistra.
Enrix è impazzito, qualcuno dirà.
Può darsi, oggi voglio provocare.
Ma ascoltate questa:
Ogni mese un imprenditore si fa il foglietto elettronico.
Costi da una parte e ricavi dall'altra, per vedere se ha guadagnato o se ha perso.
Nei ricavi mette le vendite. Nei costi gli stipendi, gli acquisti, i versamenti allo stato, fra cui anche l'Irpef "dei dipendenti" da versare al 16 di ogni mese, pena sanzioni pesantissime.
Ed ora facciamo un piccolo esempio.
In un mese a caso dell'anno, l'imprenditore vende 10.000 scatole di cioccolatini da lui prodotti ad una catena di distribuzione.
La catena fallisce e non lo paga.
Nella colonna "ricavi" c'erano 60.000 euro, per la vendita delle scatole di cioccolatini. Nella colonna "costi" c'era scritto 55.000, di cui 7.000, l'irpef dei dipendenti.
Ma ora i 60.000 non sono stati pagati, e quindi non sono entrati in cassa. Chi paga i 55.000, compresi i 7.000 delle tasse dei dipendenti? Risposta: l'imprenditore di tasca sua, se non vuole fallire!
Capito che bufala?
Altro che i dipendenti pagano le tasse e gli imprenditori no.
Se l'imprenditore cessa da un giorno all'altro di sputare sangue per pagare tutti i debiti compresa la cosiddetta "irpef dei dipendenti" (ma che cazzata!), che non è altro che una delle tante tasse a suo carico, voglio vedere chi la versa, quell'irpef lì....

07 novembre, 2006 20:25  
Blogger Lesandro said...

Leggo post in cui si parla di furti e soprusi, ma non mi sembra che questa finanziaria tolga il tfr a qualcuno. Enrix dice che l'inps può aumentare l'indice di liquidità in questo modo. E' un male questo? Massimo parla di furto per pagare le opere pubbliche coi nostri soldi. Ma le opere pubbliche coi soldi di chi vorresti pagarle? E poi, consentitemi un attimo di polemica retorica. Voi vi preoccupate del vostro tfr e della vostra pensione. Giusto. 'I sogni' come dice sempre Massimo sono importanti, anche se, ripeto, non mi sembra che qualcuno voglia togliergliela la pensione. Però si da il caso che esista pure gente, come il sottoscritto, che una pensione ed un tfr non ce li ha e non ce li ha mai avuti pur lavorando da dieci anni, perchè vittima di precariato, flessibilità, cococo, cocopro e via dicendo. Posso sentirmi autorizzato a pensare "Rignraziate Dio che ce l'avete una pensione prima di lamentarvi se ve la paga l'azienda o l'inps!"?
Poi certo, se vogliamo parlare degli sprechi di cui parlava Santa Gabanelli l'altroieri, allora mi trovate d'accordo. Recuperare quei soldi favorirebbe tutti.

07 novembre, 2006 20:41  
Anonymous Anonimo said...

Ciao Enrix, sei stato chiaro, ma quindi abbiamo in attivo i soldi pagati dalle varie imprese ed in passivo (in un calderone spero in unica voce il debito verso i lavoratori). Quindi non é altro che una sovvenzione da parte dei lavoratori o dipendenti nei confronti dell'INPS. (giusto?)L'INPS si prende i suoi bei soldi dai vari lavoratori ad un interessi di rivalutazione di circa il 3% annuo, di netto inferiore se dovesse andare a chiedere un prestito bancario, e con quei soldi ci finanza le opere pubbliche!!! Ora se io un giorno avessi bisogno di un'acconto sul TFR perché mi voglio comprare un terreno? L'INPS me li restituisce? e.....(tocco ferro!!!) se crepo? Chi ci guadagna.
Ti prego non mandarmi a quel paese con queste domande.
Un saluto
Massimo

07 novembre, 2006 21:08  
Anonymous Anonimo said...

x Lesandro, per quanto riguarda i contratti di lavoro come coco,ecc, il precariato, si deve combattere con delle leggi in cui un datore di lavoro dopo un periodo di prova o ti mette in regola o ti licenzia.
Sai quanti giovani vengono sfruttati in questa maniera?. Per quanto riguarda il TFR, sono dei soldi che il datore di lavoro mi toglie dalla mia busta paga e quindi, almeno credo, che spetta a Me decidere cosa ci si debba fare non trovi?. Perché mi devo fidare di un INPS, non stiamo di certo in Unine Sovietica che io debba sottostare a delle leggi di regime.

Per quanto riguarda le opere
pubbliche i soldi li prendessero dalle tasse che pago ogni mese in busta paga non trovi? oppure dal 1 Gennaio mi licenzio, mi faccio pagare in nero le mie prestazioni, mi segno al Collocamento (mi prendo tre mesi di stipendio all'80% e mi faccio mantenere dallo stato che ne pensi?
Saluti

Massimo

P.S.
Ti é piaciuta la provocazione?

07 novembre, 2006 21:24  
Blogger Lesandro said...

ottima idea! perchè non lo fai?

Piaciuta la mia?

07 novembre, 2006 21:43  
Anonymous Anonimo said...

A Massimo, ma quale provocazione, se non lavorassi al nero chi mi darebbe da mangiare Prodi o quel branco di ladroni che ci governano.
Vogliamo cambiare qualcosa?.Bene iniziamo a lavorare tutti in nero e l'inps se la pagassero tutti gli statali con Schippa che non fanno un cazzo dalla mattina alla sera con ferie e malattie pagate. Io se non lavoro, non mi paga nessuno, lo volete capire?.L'inps, prima mandava in pensione tutti, adesso io gli devo versare il TFR, poi inps, poi enasarco, é una vita che pago questa tassa, ma lo stato le case le da agli extracomunitari e a me, mi fa continuare a pagare le tasse!´poi le tasse sulla salute, tasse regionali e tante altre tasse.
Beh! non avite capito niente della vita.
Io finché posso glielo metto nel c..lo a Prodi, Bertinotti (Tanto il caro compagno una volta ottenuto la poltrona, lo vedete con che classe si muove!) Mort...cci vostra . Se le pagassero loro le tasse con quei stipendi che prendono!. Le tasse le pagano solo gli statali!! poverini, anche gli orefici, professori,adesso sono morti di fame.

07 novembre, 2006 21:50  
Anonymous Anonimo said...

Enrix, devi sapere che oltre a molti dipendenti disonesti esistono anche imprenditori disonesti. Se tu come imprenditore registri un debito inps nelle tue passivitá e non lo paghi, quanto tempo passa prima che viene un controllo?. Se poi ad esempio l'imprenditore registra sempre tra le sue passivitá un debito iva e non la paga, prima che venga un controllo quanto tempo trascorre?. Se poi ti aggiusti un bilancio (fatto bene) dove su un controllo, dimostri di avere nelle tue attivitá un enorme credito verso clienti che non ti pagano e quindi non hai potuto pagare ne inps ne iva per mancanza di liquiditá.
Cosa ti possono fare?.
Oppure se ti costituisci un gruppo di societá fantasma e nel mentre che arrivano i controlli, ti stacchi un biglietto in una zona tropicale, dove ti trovano?.
Insomma per fartela breve, ci sono tante persone che evadono e tutta questa situazione alla fine ricade sulle persone oneste che pagano regolarmente le tasse.
Certo non approvo quello che ha scritto la persona che si crede furbonel non pagare le dovute tasse e di fregare i politici. Se poi avesse bisogno di assistenza sanitaria, studio per i figli, o qualsiasi altro servizio che lo stato mette a disposizione di tutti, con quale coscienza possa usare questi benefici sapendo a priori di non contribuire?
Massimo

07 novembre, 2006 22:12  
Anonymous Anonimo said...

Lesandro, tra Te e Enrix, mi state mettendo in mezzo!!, si cercheró di organizzarmi in merito e poi ti faró sapere!. Credo che lo staff con questo articol abbia fatto centro,bravi complimenti.
Chissá quanti dei ns. Onorevoli con la votazione della finanziaria tenteranno di saltare da una parte o l'altra dello schieramento politico!. I vari Follini,Di Pietro,Mastella ecc. cosa faranno oltre a pensare al loro profumato stipendio.
Massimo

07 novembre, 2006 22:18  
Anonymous Anonimo said...

Forse non state capendo che stiamo in un sistema di dittatura e la sinistra non sta facendo altro che cercare di ricoprire tutte le poltrone.Ci fanno inoltre il lavaggio di testa con la televisione e ci vogliono far credere che solo pagando e mettendoci paura riusciranno a sistemare la situazione finanziaria Italiana. Bisogna mettere un punto, azzerare il tutto e ripartire altro che un paese tra i piú ricchi e potenti. Incominciamo a comprarci un orticello e magari coltivandolo con verdure, ortaggi e frutta, mettiamoci anche qualche gallina e capra in maniera di affrontare i tempi futuri. Grazie al governo per quello che sta facendo.
P.S.
L'Italia in Europa non conta nulla, perché sta diventando uno degli ultimi paesi senza alcun peso politico.

07 novembre, 2006 22:32  
Anonymous Anonimo said...

Per quanto riguarda i lavori a progetto, ci sarebbero da applicarli anche i ns. politici del resto stanno facendo un lavoro a progetto non vi pare e chissá quanti soldi si risparmierebbero. Se poi il lavoro svolto é stato buono allora dopo un mandato di apprendistato di 5 anni si assumono o si rimandano a fare quello che facevano nella vita comune senza tanti privilegi.

07 novembre, 2006 22:42  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Ragazzi evitate i commenti anonimi se possibile, Grazie :)

08 novembre, 2006 00:02  
Blogger Lesandro said...

Ma figurati se voglio metterti in mezzo Massi. Anzi, mi fa piacere che hai finalmente toccato quello che secondo me è il vero, unico scandalo di tutta questa storia. Altro che Prodi. Dentisti poveri, gioiellieri barboni, architetti nullatenenti. Sono questi che ce lo infilano, con rispetto parlando, NEL CULO! Prodi ha dovuto fare una finanziaria d'impatto per risollevare un paese socialmente in ginocchio. Berlusconi abbassava le tasse e introduceva la 'contabilità creativa' ma intanto i soldi li pigliava su ospedali, scuole, trasporti ecc. E c'è chi parla di dittatura! Certo, quando lo stato ci infila le mani in tasca siamo subito pronti a gridare 'al fascio'. E' un problema culturale. Personalmente preferisco un'amministrazione che i soldi li piglia da tutti e non solo da chi non può permettersi la finanza 'creativa'.
L'Italia in Europa non conta nulla perchè lo zio Silvio in 5 anni ci ha coperto di ridicolo, e te lo dice uno che vive in Inghilterra e i commenti della gente li sente tutti i giorni. Quello che a noi risulta opaco perchè mascherato da un sistema volutamente disinformativo, fuori dall'Italia è invece chiaro per tutti! Vogliamo giudicare il governo di Prodi Subito? Bene! Possiamo farlo ma su leggi come l'indulto o sulle privatizzazioni, non sulla finanziaria. Per quella bisognerebbe aspettare di vedere almeno se i nostri sacrifici portano a qualcosa non vi pare?

08 novembre, 2006 00:25  
Blogger Lesandro said...

privatizzazioni=liberalizzazioni...mi son sbagliato

08 novembre, 2006 00:26  
Blogger Amedeo said...

Credo sostanzialmente che il voto del molise non sia indicativo, troppo pochi votanti. Comunque in Italia il popolo dei contrari al governo, qualunque esso sia fanno vincere sistematicamente le elezioni alle opposizioni (tranne i casi tradizionali, tipo toscana...), altro che democrezia dell'alternanza, partito delle fregnacce!

Caro Lesandro,

Mi sorprende come tu parli di sanità depredata dal berlusconi, quando Padoa Schioppa fa vanto pubblico dei tagli del suo governo (pensioni e sanità).Seconda cosa, il reinserimento del ticket sanitario non è opera dell'Arcangelo Gabriele, mi pare.

Sulla bontà "monetaria" della finanziaria poi ho delle perplessità: è vero che questa legge con la mano sinistra da ai cittadini, riducendo l'irpef per il 87% di essi, con la mano destra prende aumentando le accise sui carburanti, le rendite catastali, aumentendo l'ici, il già citato ticket....un "do ut des" politico, una presa in giro reale.

Sviluppo!
Sante le parole del prof. Cacciari.
In questa finanziaria non c'è il minimo richiamo a delle modernizzazioni strutturali, come potrebbero essere degli incentivi di aggregazione per le microimprese a favore della loro competitività, oppure il favorire le strategie di poli di settore localizzati, (...).
Non tenta nemmeno di rispondere a problemi di precariato, vedi manifestazione interna alla maggioranza di sabato...

Sul fatto che ci si possa trovare qualcosa di buono, in questa finanziaria, rimango con i miei molti dubbi.

08 novembre, 2006 09:21  
Blogger Amedeo said...

A proposito, quando sento l'on. Giordano (rif.com.) dare del pazzo a Tremonti per i condoni fiscali ed edilizi, che a detta sua avvantaggiano l'illegalità, beh mi viene da ridere.
Considerando che il suo governo ha condonato furti, stupri, omicidi e rapine..vedi INDULTO...

08 novembre, 2006 09:24  
Anonymous enrix said...

Madonna quante cose questa mattina!
Rischio di dover scrivere un romanzo.
Vado a casaccio, quindi, perchè non ho mica il tempo di coordinare tutto.
Innanzitutto, Lesandro.
Qua la mano. Abbiamo un'altra cosa in comune.
Tu lavori da 10 anni in condizioni di precariato, e non ti sei versato nulla per la pensione.
Io da 22 anni come piccolo imprenditore, stessa situazione.
Stai tranquillo, nessun trucco.
Non ho mai avanzato più che uno stipendio, sono ricorso innumerevoli volte a prestiti "privati" (non so se capisci) ed io sia all'inps sia presso qualsiasi ente previdenziale, comprese le assicurazioni private, non risulto esistere.
Tutti mi dicono: ma come farai nella vecchiaia?
Semplice: conto sull'assistenza dei miei figli e di finire perlomeno di pagarmi il mutuo della casa, così da non avere affitti da pagare.
Naturalmente che debba lavorare finchè forze me lo consentano è scontato.
E non credere che sia un caso isolato, il mio.
Moltissimi piccoli imprenditori non possono versarsi la pensione, ed a differenza dei precari e dei disoccupati, ne ricavano qualche visita periodica dell'inps che viene a verificare se dietro ai mancati versamenti c'è qualche frode. Da me son già venuti tre volte e se ne sono andati con il cappello in mano e con tante scuse, dopo che io, in conclusione dell'ispezione, li congedavo con un bel: è così, voi fra breve avrete la vostra pensione, cari ispettori, io un bel niente.

SECONDO ARGOMENTO: IL TFR

L'istituzione della partita "TFR" parte da un concetto nato agli albori dell'era industriale moderna, epoca in cui esisteva ancora un po' di rispetto per le persone che si assumevano le responsabilità ed i rischi di un'iniziativa privata produttiva.
Si tratta di un fondo di "mutuo servizio", cioè un fondo finanziario che ha il duplice scopo di assistere l'impresa ed il lavoratore.
Al lavoratore, che altrimenti rischierebbe di non farlo con forti conseguenti disagi sociali, viene accantonato un fondo di riserva, il TFR, da cui può prelevare in tre casi:
1) Cessando il rapporto di lavoro
2) Per le spese di prima casa
3) Per spese mediche urgenti

(e qui ho già risposto all'amico Massimo che mi domanda se potrà accedere al TFR-inps. Credo che le tre circostanze di accesso, si mantengano, tutto sommato).

Questo fondo nel frattempo resta nelle disponibilità dell'impresa, cioè per finanziare la liquidità della stessa. E' come dire che i lavoratori contribuiscono, mese per mese, ad incrementare le riserve liquide dell'impresa per cui lavorano allo scopo anche di rafforzarla e consentirgli di affrontare le emergenze (che ci sono sempre). Si tratta in pratica di un contratto di mutua assistenza.
Ora, per fare un esempio a Lesandro che pare invece poco interessato alla cosa, mediamente un'azienda, operando per 20-25 anni, può arrivare spannometricamente a possedere un fondo TFR corrispondente anche a circa il 10% del fatturato. Una cifra colossale, quindi.
Poi si ferma lì, a causa del cambio generazionale dei lavoratori.
Va da sè che un prelievo Tout-court del TFR dalle casse delle aziende, soprattutto quelle che contano molti anni di attività, così come disegnato da Visco è:
1) praticamente impossibile a farsi. Le aziende non hanno certamente una somma simile a disposizione da girare all'inps (è per questo che hanno messo il limite dei 50 dip, e per nessun altro motivo, perchè si son convinti che stavan cercando di spremere un limone secco.
2) comunque una vessazione indicibilmente iniqua, che dimostra l'atteggiamento assolutamente prepotente di questo governo nei confronti delle imprese.
Ci sono varie forme di dittatura, caro Lesandro, e vari livelli. Qui siamo a livelli assolutamente blandi, ma ad un governo che ragiona in questo modo, cioè "cacciate i soldi ed arrangiatevi", non puoi certo dare il diploma di buon padre di famiglia.

Per quanto riguarda la liquidità all'inps, dove tu dici non esserci nulla di male, io ti faccio notare che non ho mai detto che sia male di per se stesso. Io ho semplicemente fatto una fredda analisi contabile.
Però, se mi stuzzichi, io ti dirò il mio punto di vista, che non è certo di approvazione, se un prelievo siffatto deve essere fatto nelle casse di aziende che sono già vuote (e che quindi si devono ulteriormente indebitare) per confluire nelle casse di un ente dove c'è un esubero di dipendenti pari al 60% (cioè sei su 10) e quindi a sovvenzionare stipendi dalla dubbia produttività, a beneficio di impiegati che alle 16 del pomeriggio, mentre gli imprenditori corrono per cercare i quattrini, possono occuparsi del loro giardino.

ALTRO ARGOMENTO: L'IMMAGINE DI BERLUSCONI IN EUROPA

Tutti quelli "di sinistra" dicono che Berlusconi gode all'estero di pessima fama. Certamente però Lesandro, si tratta anche di vedere chi frequenti.
Anche in Italia, gode di pessima fama, Berlusconi, se vai a domandare al dopolavoro ferroviario di Porta Nuova a Torino, ai ferrovieri che dopo le 15 si fan la briscola. E poi ricorda che io in Inghilterra ci sono stato dal '79 all'81, ed il nostro paese veniva deriso altrettanto che nei 5 anni di Berlusconi. Per gli inglesi l'Italia è sempre stato un paese ridicolo. A sentire il tuo giudizio pare che i 5 anni di Berlusconi abbiano reso ridicolo un paese che prima invece risultava stimato quanto il Lussemburgo.
Io personalmente, per la legge del contrappasso, ti dirò che ho un intimo amico, assolutamente "di sinistra" (tesserato DS), impiegato della Comunità Europea a Bruxelles, il quale ti potrà assicurare che Prodi è costì (cioè a Bruxelles) universalmente considerato praticamente come un povero mentecatto deficiente.
E sono innumerevoli gli articoli di varia stampa europea, che gratta gratta ti dipingono un Prodi siffatto. Quindi, per piacere, smettiamola con questa storia del Berlusconi che ha screditato l'Italia nel mondo.
E' più che altro uno dei tanti modi del "popolo di sinistra" per dare carburante all'odio che portano al cavaliere.
Ma quello stesso popolo sarebbe pronto a votare Andreotti come presidente del consiglio (che nel mondo e nella sinistra stessa ha la fama che sappiamo) se gli servisse come condizione per raggiungere la maggioranza parlamentare.

ALTRO ARGOMENTO
Andatevi a leggere "La Stampa" di questa mattina, la pagina della cronaca regionale del Piemonte.
C'è una pagina dedicata all'arresto avvenuto l'altro ieri a Torino del boss dell 'ndrangheta Rocco Lo Presti. Nell'articolo potrete leggere alcune intercettazioni telefoniche effettuate sul telefonino del boss.
Ce n'è una, giunta da un "compare" della Calabria, dove il mafioso veniva sollecitato a darsi da fare per "riempire" un salone in Torino ove sarebbe dovuto avvenire un convegno dell'UDEUR presente il ministro Mastella.
Il mafioso al telefono tranquillizza il compare, e successivamente la riunione con Mastella risultò straboccante.
Chissà se Travaglio vorrà occuparsi di questa faccenda, nel contesto della sua battaglia contro i mafiosi in parlamento.

Ed ora vi devo salutare. Debbo visitare una mia zia di 75 anni che l'altro ieri è finita in ospedale per aver preso, in casa sua, un po' di randellate da 2 rapinatori.
Dopo l'indulto da noi furti e rapine in casa sono aumentati del 300%.
Grazie Prodi.

08 novembre, 2006 09:29  
Blogger davide zena said...

Mi fa davvero piacere leggere i commenti di Enrix che a differenza di alcuni di "voi" , evito i nomi , e poi c'e senpre sto vizio di non firmarsi neanche ...e caro staff? , cmq tornando al post , la spiegazione di enrix non fa una piega anczi ...e' l'unica corretta , con tutto rispetto x chi legge , e chi la pensa diversamente , la situazione del TFR e' una grande ladrata , come lo era la tassa sull'euro ( ndr) , come lo sta diventando l'aumento della tassa sul bollo
Io spero solo che prima che sia troppo tardi , Prodi venga mandato via a calci nel culo , perche' e' un imbecille e basta,il 50% degli italiani hanno detto , basta ci vuole un governo di sinistra...peccatoc he sia un governo di colgioni non di sinistra , dato che i comunisti sono tutti zittit e senza voce in capitolo

08 novembre, 2006 11:30  
Anonymous enrix said...

Ed eccomi di ritorno, così posso terminare il mio discorso.
La zia sta meglio, per fortuna.

Alcune domande di Massimo ed altri amici sono rimaste senza risposta.

Vediamo un po'. Parliamo degli imprenditori che non versano inps e iva
Hanno vita breve.
Questa storia che mancano i PC è una bufala.
Lo stato è aggiornato, oggi come oggi, sino a tutto il 2003. Cioè situazioni in sospeso antecedenti il 2003, non ce ne sono praticamente più.
A voi pare poco, ma non è così.
Sul 2005, come IVA, si è coperto col decreto Bersani. Che dice che se hai debiti con l'IVA del 2005 oltre ai 50.000 euro ti becchi da 6 mesi a 2 anni di reclusione, se non li paghi entrp il 27/12/06.
E quelli come me che non hanno i soldi per pagare perchè avanzano da Enti pubblici e Comuni fatture arretrate (da ben più di un anno) per 2 milioni di euro?
Non gliene importa un fico.
Vanno in galera lo stesso.
Comunque resta ancora il 2004, con qualche versamento in sospeso. ma dura poco, tranquilli.
In ogni caso già da più di 10 anni, per la legge 55/90 antimafia, nessuna impresa può fornire un ente pubblico ed essere pagata se ha sospesi con l'inps,l'iva e comunque con lo stato.
Per essere pagata deve fornire le pezze giustificative che dimostrino la regolarità dei versamenti, altrimenti i pagamenti vengono indirizzati direttamente agli enti.
Restano le imprese che operano con i privati.
Ma anche per quelle non è facile omettere i versamenti.
Lo stato ti da la possibilità di farlo con circa un anno di ritardo con una sanzione limitata al 10% + gli interessi.(ravvedimento operoso)
Ma se superi il limite del ravvedimento, oltre l'anno scatta la sanzione del 30% (non trattabile) + gli interessi. Praticamente usura.
Per cui un'impresa che non paga entro l'anno, viste le sanzioni, è praticamente un'impresa fallita.
Infatti scaduto il termine per il ravvedimento operoso, l'Ufficio delle entrate ipoteca immediatamente e senza troppi complimenti, per via giudiziaria gli immobili dell'azienda e li mette all'asta.
Se non ha immobili, ti fa fallire impietosamente.
Quindi la situazione è ben diversa da quella di "allegra evasione" dipinta da qualche amico in questo blog.
Più opprimente di così, è difficile immaginarla.

ALTRO ARGOMENTO: IL FALSO IN BILANCIO

Altra enorme porcheria della sinistra.

Il falso in bilancio viene definito come reato, negli antichi codici penali, per evitare che chi compila il bilancio di una società possa falsificare i numeri facendo figurare degli utili ridotti, ai danni dei soci.
Sotto questo aspetto, il falso in bilancio è sempre continuato ad esistere anche dopo le modifiche berlusconiane.
Col tempo i giudici hanno utilizzato questa forma di reato in modo distorto e strumentale per creare problemi "ad personam" quando gli conveniva.
Vi faccio un esempio.
La Fiat possiede alcune società di ingegneria con sede in Svizzera ed in Lussemburgo. Queste società, guarda caso, sono titolari di tutti i brevetti industriali utilizzati dal gruppo di Torino. Quindi, come è noto, la casa automobilistica deve per forza pagare i diritti di licenza di utilizzo dei propri brevetti alle proprie società svizzere e lussemburghesi, dirottando utili su quelle società, in forma assolutamente legale.
Peccato che quelle società da un lato pagano meno imposte, perchè hanno sede in svizzera, dall'altro fanno capo esclusivamente alla famiglia Agnelli, e non certo ai comuni possessori di Azioni Fiat.
Un giudice "rampante", cioè uno di quei giudici indefessi che piacciono tanto a Lesandro (ehehehe), potrebbe vederci un bel falso in bilancio ai danni dei soci, su quei pagamenti dirottati in Svizzera.
Ma non vuole. Sono pagamenti legali, e non stimolano l'interesse dei giudici.
Lo stesso discorso trasferito su Silvio Berlusconi, con i diritti di trasmissione dei film TV pagati a Società estere, diviene falso in bilancio.
Qui invece il giudice vuole, guarda caso.
Nota bene: il giudice avrà anche ragione, ad ipotizzare l'evasione fiscale. perchè se fondi sono dirottati all'estero illecitamente, allora di quel reato si tratta. E' l'estensione al reato di falso in bilancio (per cui le pene sono molto più salate), che diviene quanto meno dubbia se strumentale in mano a certi giudici.
Allora il governo Berlusconi risponde al problema cercando di fissare dei criteri oggettivi per l'attribuzione del falso in bilancio, per sfuggire all'autonomia dei ns. giudici che tanto imparziali non sono, e tirano fuori questo reato dal cappello solo quando ne hanno voglia.
Per me ha fatto benissimo.
Leggettevi i criteri attribuiti dal governo Berlusconi per l'individuazione del reato di falso in bilancio, e scoprirete che sono sacrosanti. Sacrosanti ed oggettivi.
Ed allora, che cos'è tutta 'sta cagnara e 'sta menzogna?
Non ha mica per caso cancellato i reati singoli da cui deriva il falso in bilancio! (fatture false, storno di utili, falso documentale, ecc...) Quelli restano immutati.
E' il concetto di "falso in bilancio" che è ricondotto nel giusto recinto.
E cioè, perchè ci sia il falso in bilancio, bisogna che nel bilancio sian stati scritti dei numeri falsi.
Tutto qui. Dov'è l'abominio?
"Berlusconi si è tolto il falso in bilancio". Così veniva letta dal popolo della sinistra.
Quanta ipocrisia!

08 novembre, 2006 13:00  
Blogger Amedeo said...

Scusa enrix, se non ho capito male, tu più volte hai affermato di aver votato prodi.

MA PERCHE'?

08 novembre, 2006 13:10  
Anonymous enrix said...

Per la legge Fini sulla droga.
Ho rapporti diretti con alcuni personaggi politici, io. Sia del centro-destra, sia del centro-sinistra.

Quando Fini ha esposto la bozza della sua legge sulla droga, ho avvisato i miei conoscenti del centro destra:
se passa questa legge, voterò e farò votare sinistra alle elezioni.
la legge è passata, abominevole così come nella bozza, ed io mantengo sempre quello che dico.

Io sono un piccolo imprenditore e cerco di tutelare i miei interessi.
Ma quando si parla di una legge che rovina le famiglie, gli interessi economici passano in secondo piano.

08 novembre, 2006 13:16  
Anonymous enrix said...

...siccome però la sinistra non sta facendo nulla per cambiare questa situazione (parlo della legge Fini), ma sino ad ora si è occupata esclusivamente di poltrone e divisione in base ai voti e ministeri dei portafogli finanziari, ritengo di aver assolto il mio dovere di cittadino coscienzioso.
Eccomi di nuovo qui a tifare destra!

08 novembre, 2006 13:22  
Blogger Amedeo said...

Non volevo irritarti,
Comunque grazie per la risposta

08 novembre, 2006 13:35  
Blogger Amedeo said...

ok,
non intendevo traumatico il votare a sinistra, non volevo irritarti con una domanda diretta e personale.

Ho beninteso ciò che scrivi.

Conosco in parte il sottobosco di cui parli, sono stato attivista di Aleeanza Nazionale dal 99 al 2002, quando poi me ne andai a casa in gran dissenso con il partito, appunto per ragioni di "torba"

08 novembre, 2006 14:00  
Anonymous enrix said...

WOW!

08 novembre, 2006 14:04  
Blogger Amedeo said...

che è wow?

08 novembre, 2006 14:04  
Anonymous enrix said...

wow! nel senso che io apprezzo molto chi apre il dibattito in un partito, e si libera se c'è torba!

In pratica ti sei rifiutato di essere un tesserato leccaculo come ce ne sono tanti.

08 novembre, 2006 14:08  
Blogger Amedeo said...

ero presidente di circolo giovanile, rifiutavo di contare 114 (io più i miei tesserati under30) una volta l'anno ed essere preso per il culo da "dinamiche interne" di divisione di pseudopotere gli altri 364

08 novembre, 2006 14:10  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Enrix sei incredibile :)

E cosa ne pensate della legge elettorale?

SBAGLIO O LA SINISTRA VOLEVA CAMBIARLA?

Ora che la sinistra è al Governo, guarda caso, tutto è sparito nel nulla!

SONO TUTTI UGUALI!

08 novembre, 2006 14:12  
Blogger Fallagirare.Staff said...

P.s. scusate l'intromissione nei vostri discorsi :)

08 novembre, 2006 14:13  
Blogger davide zena said...

caro staff, non sono tutti uguali , questi oltre che dire che la destra ha mandato in sfascio l'Italia , promettendo diminuzione del cuneo fiscel , promettendo l'abolizione della legge biagi nei primi 100 gg, promettendo ....per piu' di 200 pagine di programma elettolare ...beh alla fine , non solo stanno afcendo anche solo dei gran casini ...ma non solo , ci hanno mentito e preso per i fondelli!!

sono peggio.....molto peggio , con il sorriso e la promessa di pesnare al popolo ...se lo stanno inchiappettando e hannoannullato anche lo scorporo del 10% sul loro indennizzo

coglioni e bugiardi

08 novembre, 2006 14:26  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Sì ho letto di questo 10%

Da massacrarli!!!

08 novembre, 2006 14:34  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Ragazzi, manco fossi un veggente!

Leggete questa notizia:
"LEGGE ELETTORALE: CASINI, REFERENDUM SAREBBE UN TRAUMA

(AGI) Roma, 6 nov. - La sede di confronto sulla riforma della legge elettorale deve essere il Parlamento, perche' "il sistema istituzionale difficilmente potrebbe assorbire il trauma di nuovi referendum". Lo ha detto l'ex presidente della Camera, Pier Ferdinando Casini, intervenendo a Montecitorio alla presentazione del volume di studi giuridici 'Valori e principi del regime repubblicano'".

Link: http://www.agi.it/news.pl?
doc=200611061300-1089-RT1-CRO-0-
NF10&page=0&id=agionline.oggitalia

08 novembre, 2006 14:41  
Anonymous enrix said...

Oramai quando Casini apre bocca, mi pare di sentir mio bisnonno di 94 anni. A metà fra il vetusto ed il rimbambito.
Quando leggo "Casini ha detto..." giro pagina subito senza leggere.

Ehm ehm scusa Massimilano, se abbiamo divagato sul tuo blog in scambi di messaggi quasi "privati"...

08 novembre, 2006 14:45  
Blogger enrix said...

mmmhh...Massimiliano...50 commenti...mi pare che questa discussione abbia battuto un record....

08 novembre, 2006 14:54  
Blogger Amedeo said...

definiamolo momento biografico

08 novembre, 2006 14:57  
Anonymous Anonimo said...

Caro Enrix, ti ringrazio per le spiegazioni che hai dato in merito al non pagamento Inps e iva, ma volevo precisare che io non volevo riferirmi ad una piccola impresa, ma bensí ad una impresa medio grande del tipo una catena di supermercati.Che oggi come oggi aprono come funghi e hanno un periodo di vita molto breve.
Puoi subito pensare al volume di affari che possa movimentare mensilmente e a conti fatti quando arriverá un controllo, penso che il danno che hanno provocato é grandissimo, magari rovinando anche la tua impresa che li forniva.

Sono contento per tua zia che si sia ripresa e dato che hai parlato un pochino della tua vita politica che trovo interessante voglio dirti qualcosina della mia.

Entro in politica con il PSI ricordi il periodo di Craxi? Facendo varia pubblicitá per Vitellozzi e Furlan, dopo aver lavorato per il partito capisco che per me non c'era posto su una mia richiesta banale!.Da quel momento entro a far parte del Fronte della gioventú, mi accorgo peró che oltre alle varie lotte il partito non aveva potere.
Entro nella DC con vari nomi,Pasquazzi, Petito Salatto, Sbardella, Andreotti, ecc ecc.

Oggi mi trovo a vagare e a non fare piú parte di nessuno degli schieramenti, forse ho un pochino di stima per Fini per il suo modo di fare politica e condurre i vari dibattiti.
Ne ho viste di cotte e di crude.
Sono intervenuto anche nel partito Radicale, quando Pannella restituiva ai cittadini lire 30.000 come protesta al finanziamento dei partiti, ricordi?
Anzi mi conservo ancora una banconata di 10.000 lire con il timbro del partito.

Devo dire che di tempo ne é passato molto e voglio dirti che politici come allora oggi ci mancano tipo i vari Moro, Craxi, Almirante,Berlinguer.

Prima nella politica esistevamo ideali,la gente partecipava di piú, si faceva molto piú politica di oggi.
Saluti

Massimo

08 novembre, 2006 15:03  
Blogger Amedeo said...

Continuo a dirlo, oggi non si fa politica, è gestione del clientelato

08 novembre, 2006 15:07  
Blogger Fallagirare.Staff said...

EHEHEHE, MOMENTO BIOGRAFICO!

CARINA QUESTA ;)

08 novembre, 2006 15:14  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Tranquilli raga, scrivete quanto vi pare!

08 novembre, 2006 15:15  
Blogger enrix said...

Certo che ni ricordo dei 10.000 di Pannella!
Ed anch'io ho bazzicato con la corrente Lombardiana (non lombarda, è tutt'altra cosa...) socialista, da giovanotto.

Ho odiato Craxi e lottato contro Craxi per 10 anni.

Quando era nella merda all'inizio di tangentopoli, gioivo alla grande. Era ora! dicevo....

Poi ho cominciato a scrutare bene il comportamento di quei giudici.

Un paio di strane esperienze, un briciolo di ragionamento usando il mio cervello anzichè quello di Eugenio Scalfari, e sono divenuto tutto d'un botto, dal peggior nemico che ero, strenuo difensore di Bettino.

Sono gli strani casi della vita....

08 novembre, 2006 15:17  
Blogger davide zena said...

Non ci posso credere !!! adesso cercano pure di evitare il referendum ?? Cominciano a inventarsi delle scuse ridicole per evitare che li mandiamo tutti a casa !!!

Cazzarola !!!! ma perche' mi devono fare girare i coglioni in questa maniera ??? mi ricordo mio nonno ( buon'anima) con una parola sempre sulla bocca : povera Italia !! ma dovre andremo a finire? tutti che rubano e nessuno che dice nulla ??

...nonno porca puttana,avevi ragione....

08 novembre, 2006 15:21  
Anonymous Anonimo said...

Vedi staff, io Pier Ferdinando Casini, non mi dá tanta fiducia, come del resto provo grandi dubbi su Buttiglione anche se nei vecchi tempi portava dentro la DC molti voti da parte della chiesa.

Massimo

08 novembre, 2006 15:21  
Blogger Fallagirare.Staff said...

IO CASINI NON LO SOPPORTO!

CON QUELL'ARIA DA SANTARELLINO!

08 novembre, 2006 15:23  
Anonymous Anonimo said...

Enrix,
sono quei strani casi della vita che vivendoli ti aprono la mente e magari in certe situazioni ti fanno sembrare piú saggio.

Massimo

P.S.
Il Partito Radicale ridava lire 30.000 lire a persona.
Chiaramente oggi non si puó vivere in funzione del passato, ma teniamo gli occhi aperti

08 novembre, 2006 15:27  
Blogger Lesandro said...

SARO' BREVE! Enrix tu dici che le imprese usano il TFR dei lavoratori per incrementare le riserve liquide in caso di emergenze. Ma quelli rimangono soldi dei dipendenti però. Hanno qualche voce in capitolo i dipendenti in questo senso? Possono dire 'No, non voglio che usi il mio tfr per gli affari dell'impresa'? Amedeo, il ticket sanitario lo devono pagare TUTTI, anche quelli che vanno a curarsi nella Super Clinica a 10 stelle, non solo quelli che finiscono al San Camillo di Roma. E lo stesso per carburante, ici e sigarette. E ancora Enrix, dubito che Prodi sia considerato un idiota nello stesso organismo europeo che lo ha eletto presidente, comunque posso assicurarti che in inghilterra, così come in America, Austria, Belgio e Germania, tutti paesi che frequento dal 2003, nel migliore dei casi guardano a noi con spirito paternalistico. Così come noi potremmo guardare ad un pigmeo dell'africa nera che abbandona la tribù ed inizia ad avvicinarsi al concetto di democrazia. E la causa di questo è, posso assicurartelo, posso pure giurartelo se vuoi, che il nostro paese ha consentito di governare per cinque anni ad un individuo come Berlusconi! L'abbiamo votato noi, è questo che la gente all'estero la fa rimanere a bocca aperta. In Francia gli danno bellamente del fascista, in inghiltera ed in america quando si trovano di fronte a situazioni di conflitto d'interesse o a parlamentari il cui passato non sia cristallino, dicono 'così diventiamo come l'Italia'! L'ho sentito io con le mie orecchie, non è questione di essere di destra o di sinistra. Poi è vero, non siamo mai stati tenuti in grande considerazione, sina dai tempi di Bismark che ci definiva poco più di "un'espressione geografica". Ma per alcune cose, negli anni recenti, gli stranieri cominciavano a togliersi il cappello davanti a noi, non ultima quella magistratura tanto bistrattata che rimane, non dimentichiamolo MAI, la culla di persone come Falcone, Borsellio, Livatino, Chinnici e, purtroppo, eccetera eccetera.
Poi tutte le altra critiche che volete muovere al governo attuale posso anche accettarle, sebbene quella dei raccomandati nell'impiego pubblico che non fanno una sega da mane a sera non sia certo colpa di Prodi. Leggetevi il commento del mio profilo nel blog e vedrete cosa penso di quella gente.
Un'ultima cosa. Il falso in bilancio non è stato tolto, è stato depenalizzato. Ora, io non ho amici in magistratura o in politica, ma ne ho parecchi nella GdF e tutti mi hanno detto la stessa cosa: Il 90% delle azioni ispettive della GdF veniva attivato in seguito al sospetto di falso in bilancio. ora questo non è più possibile. In pratica hanno mani e piedi legati. Fosse per questo che abbiamo una nuova categoria di ricchi indigenti tra dentisti, architetti ecc. ecc.?
NON sono stato breve.

08 novembre, 2006 15:35  
Anonymous Anonimo said...

Vedi Lesandro,

credo che in questo spazio, nessuno in particolare faccia gli interessi sia di destra o di sinistra. Ognuno di noi ha magari delle sue preferenze e quindi cerchiamo di cambiarci qualche idea.
Quando parli di conflitti di interesse con vari paragoni é giusto quello che dici, ma adesso che al governo siede la sinistra, mi domando perché non viene affrontata questa questione?.
Credo che bisogna dare atto a Berlusconi che nelle precedenti elezioni é stato abile, furbo (metti quello che ti pare) nell'influenzare la gente.É riuscito a farsi votare, che poi abbia venduto aria, questo é un altro discorso.
La colpa é sicuramente della gente, stufa di essere presa in giro e quindi meno partecipe alla vita politica.
Le persone non credono piú a nulla e se ne fregano di tutti, si rassegnano perché pensano che non possono fare nulla.
So che é una cosa sbagliata, ma se io ritengo giusto una legge che possa portare a dei vantaggi al paese, non ho nessun problema di votare a sinistra o a destra.
Non é bello vedere politici che svolgendo il loro lavoro si permettono nelle varie riunioni di fare il loro porco comodo.
Manca il senso del rispetto verso il pubblico che li ha votati, e il rispetto verso al lavoro che sono chiamati a svolgere.
Per quanto riguarda i dipendenti pubblici andró a leggere piú tardi e ti faró sapere.

Massimo

08 novembre, 2006 15:52  
Blogger Amedeo said...

Caro Lesandro,
in merito alla tua frase:"Amedeo, il ticket sanitario lo devono pagare TUTTI, anche quelli che vanno a curarsi nella Super Clinica a 10 stelle, non solo quelli che finiscono al San Camillo di Roma."

vorrei fare una precisazione:
E' proprio qui il punto, tu nel tuo post precedente scrivevi

"Berlusconi abbassava le tasse e introduceva la 'contabilità creativa' ma intanto i soldi li pigliava su ospedali, scuole, trasporti ecc."

Non puoi dire che il berlusca prendeva i soldi dalla sanità quando ha tolto i ticket lasciando inalterate le prestazioni (anzi ha introdotto il bollino d'urgenza regionale), mentre ig governio che tanto acclami taglia i fondi alla sanità reintroducendo il ticket.

E poi, cosa vuol dire che tanto quello lo pagano tutti? Peggio per tutti e un po' di giustizia sociale in meno.

per fortuna che siete di sinistra

08 novembre, 2006 15:54  
Blogger Fallagirare.Staff said...

BRAVO MASSIMO: "credo che in questo spazio, nessuno in particolare faccia gli interessi sia di destra o di sinistra"

E' VERO (ALMENO DA PARTE MIA)!!

08 novembre, 2006 15:55  
Anonymous Anonimo said...

Volevo lasciarvi una domanda che puó sembrare stupida e che invece in altri stati funziona.

Possibile mai, che non riusciamo a semplificare il ns. sistema fiscale?

Es. Sono propietario di un appartamento, perché lo stato non mi manda per posta un bollettino dove in base al valore delle casa io possa pagare le tasse. Poi con la dichiarazione dei redditi, inserisco il mio stipendi, salario, utili, tolgo le detrazioni e pago.

Non sarebbe piú facile invece di fare calcoli, acconti, saldi e commercialisti?

Saluti
Massimo

08 novembre, 2006 15:59  
Blogger Amedeo said...

interessi no, però l'inclinazione personale si nota, anche se per fortuna, in modo costruttivo

08 novembre, 2006 16:01  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Magari caro Massimo!

Ma poi chi sfama commercialisti e studi fiscali vari?

08 novembre, 2006 16:01  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Be', almeno l'inclinazione concediamola...

08 novembre, 2006 16:03  
Anonymous Anonimo said...

Lesandro dove posso leggere l'articolo su dipendenti pubblici?

Staff grazie per farci sfogare con i ns. pensieri.

Giá detto con questo articolo avete fatto... un bel centro.

Saluti
Massimo

08 novembre, 2006 16:09  
Anonymous Anonimo said...

Nello stato serviranno persone pronte, colte e preparate e quindi potranno essere assunte e il restante fará le denunce dei redditi.

Ma ci pensate come funzionerebbero meglio le cose?

Mi arriva la mia cartella esattoriale, dove dalla quale pago tutte le varie tasse e stop, magari avendo anche la possibilitá di pagarle in una, due o in piú volte.
Il dipendente che controlla, basta spingendo un bottone avrá tutta la mia situazione sotto controllo.

Saluti ( ci vediamo piú tardi)
Massimo

08 novembre, 2006 16:14  
Blogger Lesandro said...

non c'è nessun articolo massimo, solo due righe nella presentazione del profilo.

08 novembre, 2006 16:27  
Anonymous enrix said...

Die Welt 17/07/2001 –
Prodi non sa parlare, non sa imporre l'autorità della commissione sugli egoismi nazionali, non ha alcuna capacità di pensare in grande ...

Times 02/02/2002 -Romano Prodi, dal bilancio discusso, lascia una commissione indebolita ... senza carisma, pessimo comunicatore....

Times 17 Maggio 2004 –
Romano Prodi: le gaffes lastricano la sua strada" in quasi tutti i governi (europei) ...

Der Spiegel 10/10/2004 –
Prodi è un problema per l'Europa,non essendoci modo per agevolarne l'uscita...

Le Monde 21/06/2004 –
Prodi:Un dilettante catapultato su una poltrona troppo importante per lui.

Financial Times 10/10/2004 –
"La performance di Romano Prodi come presidente della commissione europea è stata orrenda...Manager incapace, non sa comunicare, con un'allarmante propensione alle gaffe"

..e molti altri ancora, da questa
fonte http://www.donnamoderna.com/forum/01?cdForum=3&cdArgomento=478628&pagina=1&ordine=dtvariazione&ricerca=

08 novembre, 2006 16:42  
Blogger Lesandro said...

Amedeo, dubito che le prestazioni siano rimaste le stesse. Non scordare che il Silvio è quello che ha consentito ai medici di operare legalmente sia in ambito pubblico che privato. Doppio lavoro. E qualsiasi medico che non sia fesso avrà scelto il privato ovviamente. Pur mantenendo lo stipendio pubblico. Intra moenia ed extra moenia lo chiamavano, e la dipingevano come una legge di libertà. Ora ti domando, chi ne ha beneficiato di una cosa del genere? Chi arriva a malapena a fine mese e non può certo permettersi Villa Salus Mea con le infermiere in topless?
Inoltre ti ricordo che la destra si è fatta portavoce sia dell'annullamento del fondo sanitario nazionale con cui lo stato sovvenziona la sanità pubblica, demandando tale spesa alle regioni. Il che va bene per le regioni del nord, ma che mi dici di quelle del sud? Inoltre l'amministrazione berlusconi ha visto una diminuzione dei posti letto da 5 a 4 per 1000 abitanti mentre i posti per riabilitazione e lungodegenza erano all'1 per mille. E non parliamo ti tutti i tagli del personale che inevitabilmente portano ad un esodo verso il privato. Per ammissione dello stesso Sirchia, il governo del Silvio auspicava l'instaurazione di un modello simile a quello americano dove ci si cura solo se hai un'assicurazione sanitaria, e sappiamo tutti quanta gente non abbia accesso alle cure mediche negli usa. La finanziaria va intesa, a mio avviso, in questo senso. Tutti pagano un pò di più, ma proprio tutti, e i servizi vengono ristabiliti, sempre per tutti, non solo per quelli che possono permetterseli. Ripeto, giudicare la finanziaria adesso non ha senso. Bisogna aspettare e vedere se porta a dei frutti.

08 novembre, 2006 16:50  
Anonymous enrix said...

TFR

Proprio non capico questa storia che tiri fuori sul TFR, Lesandro.

Il TFR è nato così! E' una legge, un patto sociale nato da un'idea.
Un'idea a mio giudizio molto buona, Un'assicurazione dei lavoratori, che garantisca un buono uscita per non rimanere senza un centesimo in caso di licenziamento o di grave malattia, stipulata con l'azienda stessa, cioè dei cui versamenti mensili beneficia l'azienda.
A te potrà non piacere come patto o come legge, a me invece piace moltissimo.
sta di fatto che, piaccia o no, è nata così, è stata portata avanti così per anni ed ora chiedere repentinamente i soldi alle aziende per darli all'inps è:
una rottura del patto
un cambiar le carte in tavola da un giorno all'altro
una batosta imprevista per le aziende
Quando tu Lesandro fai un contratto con una banca e compri degli zero coupon vincolati (titoli che puoi incassare solo alla scadenza) hai un bel dire che sono soldi comunque tuoi!
puoi rotolarti sul pavimento della banca, piangere davanti al direttore, far quello che vuoi.
Nulla da fare.
Li potrai incassare solo alla scadenza. E' il contratto!
Anche qui c'era un contratto, che ti piaccia o no.
ma Prodi, coi contratti, ci si pulisce il....

08 novembre, 2006 16:54  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Ammazza Enrix, ti è simpatico Prodi eh?

08 novembre, 2006 17:17  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Massimo, dovremmo andarci NOI al Governo, non tutti questi politicanti che non servono a niente!

08 novembre, 2006 17:19  
Blogger Amedeo said...

lesandro, allora de il governo di centro-destra ha fatto tutte queste nefandezze, come può porvi rimedio il Padoa schioppa tagliando i fondi alla sanità?

Per quanto riguarda il sistema regionale, beh, io abito in Lombardia, le regioni del Sud è ora che si diano una mossa, che non si può sempre stare ad aspettare, forse con il bisogno aguzzeranno l'ingegno, Ghe no piè i bal di questa storia del sud, cristo con tutte le menti che ha il sud (e ne conosco tanti, siciliani in particolare) non è possibile che non sappiano risolvere i loro problemi

08 novembre, 2006 17:23  
Anonymous enrix said...

Senti Lesandro, nch'io giro molto all'estero.
Francia, grecia, germania, Inghilterra un po' meno, ma ho degli amici.

Io giuro l'opposto di quel che giuri tu.

Ad Atene poi sono di casa, frequentando una grossa compagnia di professionisti greci che ho conosciuto in Italia ai tempi dell'Università.
Sai che mi dicono i greci ad Atene?

Che a non dar carta bianca a Berlusconi stiamo perdendo un'occasione storica!
E naturalmente che a mettere dei comunisti al governo, siamo parecchio fuori di senno.
Quindi come vedi, ne senti di tutti i coloro.

In ogni caso la tendenza generale, per lo straniero che parla con l'Italiano, è seguire il pensiero dell'italiano.

Se ti vede storcere il labbro sul nome di Berlusconi, allora dagli a Berlusconi.
Se lo fai con prodi, dagli con Prodi.
In sintesi, non si mettono. Cioè assecondano, più che altro.

A meno che ci sia molta confidenza, allora ti dicono quel che pensano. ma molta molta confidenza.
Io in generale comunque, quando sono all'estero, se uno straniero butta merda, che sia su Prodi o Berlusconi, replico sempre che l'Italia è un paese difficile, e tendo a difendere il governo del momento. Per correttezza e lealtà verso il mio paese.

08 novembre, 2006 17:31  
Blogger Fallagirare.Staff said...

News: "FINANZIARIA, MANOVRA CORREGGIBILE

Padoa-Schioppa: tranquillizza i mercati

La Finanziaria è un oggetto 'complesso' e 'imperfetto': per questo la possibilità di apporre modifiche in Parlamento va valutata 'in modo positivo'. Insomma, la manovra può essere migliorata e corretta. A dirlo è lo stesso ministro dell'Economia Padoa-Schioppa durante la replica alla Camera. Il ministro è fiducioso e convinto che, nonostante la bocciatura delle due agenzie di rating, questa Finanziaria 'tranquillizzi gli organismi internazionali e i mercati'".

Ma vi rendete conto dell'assurdità di queste parole?

08 novembre, 2006 17:35  
Anonymous ENRIX said...

Scusate, vi ho dato il link per una piccola collezione di articoli della stampa estera su Prodi, ma ho scoperto che la pagina è stata tolta. era un po' vecchiotta.
Non importa. me li ero debitamente copiati ed incollati, e salvati, quegli articolo.
E pertanto, se Massimiliano me lo consente, li copio anche qui:
Romano Prodi: “le gaffes lastricano la sua strada”. In quasi tutti i governi (europei) cresce l’irritazione verso l’uomo al vertice della più importante istituzione europea. E, quel che è quasi peggio per l’uomo e per il suo incarico, Prodi sempre meno viene preso sul serio.(Die Welt 17/07/2001).

Prodi è un problema per l’Europa, non essendoci modo per agevolarne l’uscita e non essendoci cenni di dimissioni volontarie i leader europei hanno la possibilità di lavoraci assieme, il che puo’ essere impossibile, o più spesso di lavoragli attorno.(Times 02/02/2002).

Romano Prodi è il peggior presidente che la Commissione abbia mai avuto. Sotto il suo regno, l’esecutivo europeo ha perso la sua autorità sia morale che politica. Non è un caso se parla sempre meno ai Consigli europei dei capi di stato e di governo: l’ottobre scorso, al summit d’autunno sull’economia, l’uomo semplicemente non ha detto una parola, sebbene l’economia sia appunto la materia naturale della Commissione. Un solo paese ignora tutto di questa triste realtà: l’Italia .(Liberation 27 Settembre 2003)

L’operato di Prodi a Bruxelles, benché deriso in quasi tutta Europa, è motivo di orgoglio per molti italiani.(Times 17 Maggio 2004).

“La performance di Romano Prodi come presidente della commissione europea è stata orrenda. L’ex premier italiano è l’uomo sbagliato per l’incarico. Non ha dimostrato né larghezza di vedute né l’attenzione ai dettagli richiesta per uno dei ruoli più difficili del mondo. Manager incapace, non sa comunicare, con un’allarmante propensione alle gaffe”(The Financial Times 27 maggio 2004)

Romano Prodi, dal bilancio discusso, lascia una commissione indebolita … senza carisma, pessimo comunicatore, Romano Prodi è accusato di lasciare un’Europa senza progetto e una commissione che non ha più l’attenzione dei capi di Stato e di governo. Sotto la sua presidenza la Commissione non è stata in grado di rappresentare l’Europa sulla scena internazionale … Prodi è stato anche regolarmente accusato di utilizzare le sue funzioni a Bruxelles per pesare sulla politica italiana.(Le Monde 21/06/2004 )

(Prodi) non sa parlare, non sa imporre l’autorità della commissione sugli egoismi nazionali, non ha alcuna capacità di pensare in grande e presentare una visione strategica del futuro dell’Unione.(Der Spiegel 10/10/2004)

Prodi: Un dilettante catapultato su una poltrona troppo importante per lui.(The Financial Times 10/10/2004)

Il Financial Times traccia il giudizio finale sulla sua presidenza: “Performance Orribile”.Secondo Jean Quatremer, corrispondente storico di Liberation da Bruxelles, TUTTA LA STAMPA MONDIALE CONSIDERA PRODI IL PEGGIOR PRESIDENTE DI COMMISIONE MAI VISTO. L’affaire Eurostat, che ha distrutto ogni minima speranza di veder mutate le cose rispetto ai predecessori, arriva dopo un lungo periodo nel quale il presidente ha perso autorevolezza senza nemmeno rendersi conto. Da ultimo, nel summit dei ministri economici di Ottobre, non ha detto nulla… il solo stato nel quale Prodi non ha una terribile reputazione è l’Italia. Questo è dovuto al fatto che la maggioranza della stampa è ostile al governo Berlusconi e vede in Romano Prodi un uomo che ha grandi possibilità di batterlo.


TI BASTA ALESSANDRO?

08 novembre, 2006 17:47  
Anonymous Anonimo said...

Staff, Tu ci provochi!!!

Organizziamoci, mettiamo qualche soldino e muoviamoci.

Massimo

08 novembre, 2006 17:59  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Massimo questo è il mio compito ;P

08 novembre, 2006 18:03  
Blogger Lesandro said...

ma guarda che io mica ho niente contro al tfr. se chiedo è perchè non conosco. chi l'ha mai visto un tfr?

08 novembre, 2006 18:55  
Anonymous enrix said...

Bravo Lesandro!
Così mi piaci, simpatico!
e chi lo vedrà mai un TFR! Per me è lo stesso!

devi sapere, che io non ti ho detto tutto.
Io, che ho il cuore tenero, in realtà ai miei dipendenti (ne ho circa 25) ne ho già anticipato a tutti un pezzo, di mia volontà, negli ultimi anni, dove le buste paga si eran fatte strette.
E mia facoltà, su istanza del dipendente.
E quindi ne ho già anticipato un 50% ai dipendenti che ne avevano necessità.
e quindi quando si parlava di trasferire il TFR all'Inps, anche per aziende piccole, sino a 10 giorni fa, io mi domandavo cosa sarebbe successo a me che il tfr l'ho già anticipato per metà ai dipendenti...
boh...che casino!

08 novembre, 2006 19:00  
Anonymous enrix said...

ED ORA, IL FALSO IN BILANCIO.
Depenalizzato, dici tu, Lesandro? vediamo un po'...

...C'è una differenza tra «pericolo» e «danno». Il solo fatto di possedere illegalmente un'arma è un «pericolo» che l'ordinamento giuridico sanziona severamente, come guidare in stato di ubriachezza o sotto l'effetto di stupefacenti. Anche il semplice superamento dei limiti di velocità implica una sanzione, benchè solo amministrativa, perché il mero «pericolo» è motivo di per sé sufficiente per determinare un intervento d'ufficio da parte dell'Autorità. Altra cosa è il «danno», che, per sua natura, non può essere soltanto presunto, ma deve essere tale nella realtà e come tale dimostrato.

Prendete il bilancio della vostra piccola azienda. Falsificatelo. Da alcuni anni questo non è più penalmente rilevante, dice qualcuno. Lo ha detto anche Alessandro qui sopra. Così sappiamo essere da quando il Parlamento, servo di Berlusconi, ha varato una delle tante leggi cucite addosso al Presidente padrone. Luciano Violante, magistrato antimafia, Anna Finocchiaro, responsabile giustizia dei Ds, ma anche comici impegnati (Sabina Guzzanti, Beppe Grillo), intellettuali di prestigio (Umberto Eco), giornalisti di fama internazionale (Eugenio Scalfari), politici arcinoti da Massimo D'Alema a Piero Fassino, Oscar Luigi Scalfaro e chi ne ha più ne metta, hanno più volte sottolineato come la depenalizzazione del falso in bilancio sia una di quelle vergogne a cui l'Italia ha dovuto inginocchiarsi per l'esclusivo interesse di Silvio Berlusconi.

Peccato che questo sia tutto falso. Sì, perché non vi è stata la depenalizzazione del falso in bilancio. È invece falsa la stessa favola messa in giro dalla sinistra. Già, se avete falsificato il bilancio della vostra azienda e vi siete ritrovati in tribunale a rispondere delle vostre malafatte, non dovete stupirvi innanzi alla giustizia italiana che continua, ovviamente anche dopo 5 anni di Governo Berlusconi, a fare il suo corso regolare. Non meravigliatevi cioè se sarete chiamati a difendervi dall'accusa di falso in bilancio, quello stesso reato che credevate fosse divenuto del tutto lecito. La legge 366 del 5 ottobre del 2001 ve la potrete rileggere quante volte volete, ma non ci troverete mai quello che la sinistra aveva detto di esserci scritto, ossia che, per servire il padrone Berlusconi, il Parlamento aveva depenalizzato il falso in bilancio.

La realtà è invece questa:

fino al 2001 falsificare un bilancio era un «reato di pericolo», ossia si finiva sotto la gogna con un provvedimento d'ufficio a seguito della sola notizia di reato (stante, peraltro, l'obbligo d'azione penale), indipendentemente cioè dall'entità del falso, benchè poi, durante il giudizio (ossia durante mesi e mesi di procedimenti e di spese per parcelle di avvocati) ciò venisse tenuto in considerazione sia dal pubblico ministero, sia dai giudici;
dopo il 2001 falsificare un bilancio è un «reato di danno», ossia è stata mantenuta la sua illegittimità sotto il profilo penale, ma se l'azienda che ha commesso il falso non è quotata in borsa, la procedibilità è ammessa solo se c'è dolo. E che c'è di male in questo? Perchè mai, dove non c'è dolo, bisognerebbe accanirsi? Strana concezione del diritto, c'è a sinistra.
Ma Non solo:
per le aziende non quotate in borsa, su denuncia di un socio, continua ad essere possibile la procedura con rilievo penale;
anche se non vi è stato alcun danno, è comunque possibile una pena fino a un anno e sei mesi, quindi senza alcun incentivo a fare i furbi;
la pena aumenta proporzionalmente all'aumentare del danno provocato a soci e risparmiatori, che continuano così ad essere pienamente tutelati;
ED ADESSO VIENE IL BELLO:
se si tratta di una società quotata in borsa (e MEDIASET E' QUOTATA IN BORSA, E QUINDI DOV'E' LA LEGGE AD PERSONAM?), la pena sale a quattro anni e viene mantenuta anche la procedibilità d'ufficio.

Il reato di falso in bilancio, quindi, non solo è stato mantenuto, ma si può ancora oggi, dopo un regolare processo, finire in galera per molti anni. L'abolizione del falso in bilancio, quindi, non c'è stata. Il falso è proprio che sia stato abolito il falso in bilancio.

08 novembre, 2006 20:23  
Anonymous enrix said...

...un'ultima cosa...
mi risulta incomprensibile questa tua frase:

...ma ne ho parecchi nella GdF e tutti mi hanno detto la stessa cosa: Il 90% delle azioni ispettive della GdF veniva attivato in seguito al sospetto di falso in bilancio. ora questo non è più possibile. In pratica hanno mani e piedi legati. ...

Un po' bizzarri, questi amici che hai nella G.d.F., perchè le azioni ispettive di quel corpo, non sono soggette ad alcuna condizione od autorizzazione.
Se c'è qualcosa di sospetto in un'azienda, un bilancio, una denuncia dei redditi, un comportamento sospetto del titolare, decidono di ispezionare ed ispezionano. Hai mai visto una Guardia di Finanza che quando fa una verifica in un'azienda illustra i motivi dell'ispezione? Non sono assolutamente tenuti a farlo.
Te l'assicuro io, che ho avuto quella simpatica compagnia per 7 mesi nel 1994.

Dopodichè, esaminato un bilancio, se c'è un falso che comporti dolo, e soprattutto evasione del fisco, stai tranquillo che procedono, procedono....
fattela spiegare meglio dai tuoi amici....

08 novembre, 2006 20:38  
Anonymous Anonimo said...

Vi ricordate quando bisognava presentare (allegato clienti e fornitori), da diverso tempo tolto.
Questo era uno strumento che aiutava molto coloro che investigavano.

09 novembre, 2006 10:43  
Anonymous Anonimo said...

Quante cazzate che scrivete.
Siete degli ipocriti, pronti a sparlare oggi di Prodi ieri del Berluska.
Prodi é stato, é un grande politico che con la finanziaria rifará rinascere l'Italia.
Aspettate che entri in vigore, poi subito dopo la riforma delle pensioni e vedrete come l'Italia incomincerá di nuovo a volare. La sinistra é una forza politica che cambierá le sorti di questo paese.
Voi siete solo degli invidiosi, cercate di pagare le tasse con meno chiacchiere.

09 novembre, 2006 11:56  
Blogger Amedeo said...

Mi stanno proprio sulle palle certi anonimi sputasentanze.
Oltre a non farsi riconoscere (e qui li capisco, con le sciocchezze che scrivono...) parlano in maniera vaga, campata in aria, senza entrare nello specifico. Sono buoni tutti a dire questo va bene e questo no. La prossima volta dimmi anche il perchè...che l'erba è verde lo vedo da me!

09 novembre, 2006 13:21  
Anonymous Anonimo said...

Davide vatti a vedere:

www.rinascitanazionale.ilcannocchiale.it

e poi ne riparliamo.

09 novembre, 2006 13:49  
Blogger Fallagirare.Staff said...

"Quante cazzate che scrivete.
Siete degli ipocriti, pronti a sparlare oggi di Prodi ieri del Berluska.
Prodi é stato, é un grande politico che con la finanziaria rifará rinascere l'Italia".

Caro anonimo ti farei parlare con alcuni dei miei clienti!

Io sono ragioniere e ti garantisco che la gente non sa più cosa inventarsi per pagare meno tasse!

09 novembre, 2006 14:47  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Ragazzi ecco l'ultima di Bertinotti:

"Finanziaria: Meglio consenso che fiducia

(Adnkronos/Ign) 'Credo che i percorsi più sono realizzati con il consenso di maggioranza e opposizione e più rappresentano un contributo all'esercizio della democrazia'. Lo ha affermato il presidente della Camera Fausto Bertinotti sull'ipotesi che il governo decida di ricorrere alla fiducia per approvare la Finanziaria. Ma su questo punto Bertinotti ha preferito comunque non fare commenti: 'Non dipende dal presidente della Camera', si è limitato ad affermare.

È intanto in corso alla Camera la discussione sulla manovra. Per ora il governo non intende chiedere la fiducia: l'ha affermato il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Vannino Chiti, al termine della riunione tra maggioranza ed esecutivo. 'La fiducia è sicuro che non verrà messa ora, se l'opposizione non fa ostruzionismo, come con il decreto legge sull'Iva o con il disegno di legge sul Bilancio. Sicuramente non sarà messa per ora. Non è stata votata dal Cdm, ne verrà fatta la richiesta alla riunione del consiglio dei Ministri di domani', ha detto".

Link: http://www.adnkronos.com/3Level.php
?cat=Politica&loid=1.0.593346806

09 novembre, 2006 15:40  
Anonymous Anonimo said...

Caro anonimo,
leggendo quello che ci hai scritto, resto veramente senza parole nel capire che ci voleva un tuo cosí attento e puntiglioso intervento, per spiegarci in cosí poche parole, quello che noi dobbiamo fare!.
Sei veramente un genio! Ce ne vogliono altri come Te!Magari occupando posti strategici e decidere per tutti noi.

Grazie di essere intervenuto e magari intervieni ed illuminaci su tante altre questioni.

Peccato che peró la vedo e la penso in maniera diversa dalla tua, ma non sto qui di certo a spiegarti, intanto credo che hai capito.
Massimo

09 novembre, 2006 15:41  
Anonymous Anonimo said...

Si Staff,
adesso il governo cerca di farci vedere la buona volontá al dialogo, ma poi..........sará inevitabile che porrá il voto di fiducia, altrimenti si complica la vita. Non trovi?
Chi vivrá vedrá.
Massimo

09 novembre, 2006 15:45  
Anonymous enrix said...

Rientro da un viaggio di lavoro e leggo:
"...Aspettate che entri in vigore, poi subito dopo la riforma delle pensioni e vedrete come l'Italia incomincerá di nuovo a volare. La sinistra é una forza politica che cambierá le sorti di questo paese..."

Ma soprattutto, quest'altra chicca:
"Prodi é stato, é un grande politico che con la finanziaria rifará rinascere l'Italia."

Constàto che purtroppo, ancora a distanza di 25 anni, la legge 180 (legge Basaglia) continua ad avere delle ricadute non proprio positive....

09 novembre, 2006 20:22  
Anonymous enrix said...

Ah, dimenticavo:

Il sito:
www.rinascitanazionale.ilcannocchiale.it

me l'ero già andato a vedere l'altro ieri, su suggerimento di qualcuno, non ricordo più chi. ma debbo fare uno sforzo di memoria, per ringraziarlo, perchè quel giretto è stato un vero spasso.

C'era un tizio (credo sia esattamente il simpatico anonimo che scrive qui sopra) che si arrampicava sui vetri in modo esemplare per cercare di dimostrare a se stesso che la sinistra non aveva perso le elezioni in Molise, mediante uno di quei complessi ragionamenti aristotelico-matematici molto utilizzati dai gerarchi nazisti allorquando, mentre si ritiravano un po' da tutte le parti, cercavano di dimostrare a Hitler che in realtà non era vero.

Era così patetico, che mi son divertito davvero parecchio.

09 novembre, 2006 20:29  
Anonymous Anonimo said...

Enrix, niente niente sei stato in Colombia?.
Anchío oggi ho avuto diverse cose da risolvere, ho solo ascoltato che ci siano novitá sul TFR E SULLE PENSIONI,ma a dirti il vero non so di cosa si tratti. Ci aggiorneremo.
Massimo

P.S.
Prima ho tentato di mandare dei miei pensieri,la posta mi é tornata indietro scrivendomi che in merito al blog si stavano facendo delle ricerche e che momentaneamente stava sotto controllo, una cosa del genere, vi risulta?

09 novembre, 2006 21:07  
Anonymous enrix said...

Che cosa dici?
Sotto controllo?
Aiuto, ci ha beccato, il grande fratello!
Ho detto qualcosa di male? Che mi faranno adesso...io ho tre figli piccoli.
Ritratto tutto.
vediamo un po...
...Massimiliano, in un messaggio qui sopra ho insultato il Sig. Prodi. Cancella il messaggio, se puoi. Io stimo moltissimo il Presidente, e gli mando le più profonde scuse per qualsiasi offesa possa avergli arrecato Se nei 2-300 messaggi precedenti vi è parso che abbia parlato male di Prodi...ecco, mi sono sbagliato. Io sono dislessico, è per questo.
Penso Berlusconi e scrivo Prodi. Un lapsus.
Quindi...che altro...ah si. Le tasse.
Ho mentito. Ho detto che sono pieno di debiti ed invece sono miliardario. Mi sembra di pagarne molte, di tasse, ma domani, al mio risveglio, bonificherò all'ufficio delle entrate una regalia di 100.000 euro. Così, in regalo. Sono un bravo contribuente, io!
poi....ecco, il falso in bilancio!
Prima ho detto che non è vero che Berlusconi ha depenalizzato il falso in bilancio. Mi sono sbagliato! Certo che lo ha depenalizzato, anzi, se fai un bel falso in bilancio adesso lo stato ti da anche un premio. Così, lui che ne aveva fatti tanti, si è vinto un mucchio di premi. Tanto ha osato il Berluska, pro-suo!

E prima avevo anche parlato non bene dei musulmani.
Ero ubriaco! Mi ha sempre affascinato l'Islam, ed ai miei figli ho lasciato libertà di scelta fra Gesù, Buddha e Maometto!
Pura verità.

Anche di Marco travaglio non ho detto cose molto belle.
Oh! scellerato! Ero un pazzo. Marco Travaglio è il giornalista più onesto ed imparziale che io conosca.
E Visco un genio. sin da quando lo vidi per la prima volta, dissi a mio padre: ho sempre desiderato che tu fossi come lui!

E questa finanziaria, io la sottoscriverei ad occhi chiusi, al solo pensiero di sapere chi l'ha scritta.

Tutto bene, eh? eh? eh? eh?
Sono perdonato?
Pietà!

09 novembre, 2006 22:24  
Blogger Amedeo said...

Hei falla Girare, come diceva la Zanicchi ala ruota di ok il prezzo è giusto: 100, 100, 100...

09 novembre, 2006 23:16  
Anonymous Anonimo said...

Va bene Enrix,
é tardi, ti risponderó domani.
Troppo forte, credo che sei unico.
Buona notte
Massimo

09 novembre, 2006 23:44  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Ancora con questa storia del controllo!

Ma per cosa?

Io non ho notato alcun messaggio!

10 novembre, 2006 10:59  
Anonymous enrix said...

Sei controllato, Massim?

Ti supplico, cancellami la parte finale del messaggio delle 13,50!

Un po' pesante, quel mio sogno, non vorrei aver offeso qualcuno!

Io sono un onesto cittadino che ha votato per il Sig. presidente del Consiglio, prof. Romano Prodi.

10 novembre, 2006 11:15  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Enrix ma controllato per cosa?

A me non compare alcuna finestra!

Sarebbe assurdo!

10 novembre, 2006 11:27  
Anonymous enrix said...

Ma gli è comparsa a Massimo, hai letto no?
Un messaggio, che diceva che il blog "momentaneamente stava sotto controllo".

beh, sai, girati intorno.

Ci sono un centinaio di blog come il tuo, qui in giro.

Quasi tutti di Prodiani convinti.

Il tuo è uno dei pochi che ospita voci di dissenso, come la mia, difendendole dagli insulti e dalle offese.
E' facile che questo blog abbia attratto l'attenzione di qualcuno "fedele alla linea"....

10 novembre, 2006 11:35  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Sì ma che male facciamo?

Questo è un semplice blog, niente di più.

Noi non offendiamo nessuno (a differenza di molti altri), quindi non vedo cosa dovrebbero controllare....

10 novembre, 2006 11:51  
Blogger Amedeo said...

ma chi se ne frega se ci controllano!!!

Meglio, così sentono il POLSO dei cittadini

10 novembre, 2006 12:19  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Io non ho ancora chiara questa storia del controllo!

Mah....ho i miei dubbi!

10 novembre, 2006 12:26  
Anonymous Anonimo said...

Staffn non é uno scherzo, su quello che vi ho scritto ieri. Se poi ci controllano a ma va benissimo, l'importante e che riesco a mandare i miei commenti e sopratuttto confermare che tanti politici mi fanno schifo.
Massimo

P.S.
Se mi ricapita stampó la pg. e ve la mando. Ok

10 novembre, 2006 12:30  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Ok Massimo!

Ti credo!

Comunque forse è un controllo di routine (da una parte fanno bene con questi pedofili che vanno in giro).

Se ti ricapita fammi sapere!

Grazie.

10 novembre, 2006 12:38  
Blogger Fallagirare.Staff said...

"Tranquillo...........poi ti presenteremo il conto.

Ti é piaciuta staff!

Massimo"

Cosa volevi dire?

10 novembre, 2006 12:42  
Anonymous Anonimo said...

Scusami staff,
ho sbagliato quadro, mi riferivo alla votazione del blog.
Sto al lavoro e tra una cosa e l'altra cerco di rispondervi.
Ho lasciato anche il voto.
Contaci
Massimo

10 novembre, 2006 12:50  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Grazie amico mio ;)

10 novembre, 2006 12:51  
Anonymous enrix said...

mmmhhh....un po' poco, un messaggio anonimo, per accreditarti come appartenente a Forza Nuova, non credi?...
...chi ci dice che sei autentico?

10 novembre, 2006 16:13  
Anonymous Anonimo said...

Montalcini,non voto la finanziaria dei tagli.Il premio nobel e senatore a vita ha cosí oggi commentato la finanziaria. Meno male che in questo governo c'é ancora qualcuno che usa il cervello. Di tanti tagli da fare,il ns. cervelloni colpiscono la ricerca.
Marco

10 novembre, 2006 19:07  
Anonymous enrix said...

...mmmhhhh...ci voleva ancora la Montalcini!
Povero Prodi, ne avrà già due balle grosse come una caverna.

E adesso chicciva? chi ci va, chiccicciva dalla vecchietta a convincerla a votare la fiducia?

Senti vecchina...non vorrai per caso dare una possibilità a quel brutto fetentone, quello spregiudicato brambilla milanese, il Berlusconi!
Che sarà mai qualche piccolo taglietto?
Fai la bravina....
...un annetto di pazienza e vedrai che riapriremo il borsellino per la tua ricerchina...solo un pochino di pazienza, o buona nonnina....

E allora, quiz!
Chi ci manda il Prodi dalla nonnina?

Io dico che ci manda la Margheri-hona, Mar-heri-ha (accento toscano) Hack. L'astronoma comunistona trinariciuta.

Gli telefonerà già stasera, un suo caro amico (il nome non ha importanza):
senti Margherita, c'hai da farmi un piacere...c'è la vecchina, sai, la Montalcini, che fa i capricci....pensavo che tu...sai, fra scienziate....

10 novembre, 2006 19:55  
Anonymous Anonimo said...

La televisione non ci fa piú sapere notizie dei ns. soldati in Irak o Libano.

D'Alema dice oggi, siamo andati in Libano a fermare la guerra mentre gli altri sono andati in Irak a fare la guerra.

Ma non aveva detto che l'Italia era intervenuta al termine della guerra?.

Inoltre sostiene che ai caduti di Nassyria, non bisogna riconoscere nessuna medaglia perché non era una missione di guerra.

Forse le medaglie bisognava darle a quei soldati che lui fece bombardare in Yugoslavia.

On.Le Parisi, rimane male perché viene fischiato!.

La TV parla solo della finanziaria, dove tutti sono scontenti.

Mi domando dove sono i compagni che manifestano in piazza con la bandiera rossa?. Siii, quella rossa che una volta esprimeva degli ideali, ed adesso é rossa per la vergogna dei suoi elettori e di Prodi che non vuole fare brutta figura in Europa e sottobanco svende le ns. ditte e nello stesso tempo continua a prenderli in giro con il programma. (Ma quale programma, solo promesse al vento)
Che forse sia stato scritto in una maniera e poi in realtá applicato diversamente.
Oppure cercate di perdonare Prodi, perché "Lui" quando é stato fatto non sapeva nulla, non era presente!.

Ma devo dire che peró Noi non ci facciamo prendere in giro.

L'80% dei processi sono soldi persi. La ricerca é al collasso.

Ora mi domando possibile mai che questi politici non abbiano in mente una capacitá di progettare le questioni?

Oppure forse l'intervista delle Jene, la drogra, gli ha completamente annebbiato il cervello.

Qui stiamo messi veramente male, ci stanno dicendo tante cazzate, ma non si rendono conto che ci troviamo con le pezze al culo, ed il bello che noi cittadini facciamo finta di non accorgersene.
Buona notte

10 novembre, 2006 22:08  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Povero Prodino!

Ora ci si mette pure la Montalcini!

"Mi domando dove sono i compagni che manifestano in piazza con la bandiera rossa?"

INDOVINA?

SONO TUTTI SEDUTI SU DELLE BELLE E CALDE POLTRONE....

P.S. NON STO PARLANDO DELLE POLTRONE DI CASA!

11 novembre, 2006 00:25  
Anonymous Anonimo said...

Hai ragione, guarda l'On. Fassino che cambiamento ha fatto!!.
Pensate é riuscito a far diventare On.Le anche la moglie, quando si sono divise le poltrone.

11 novembre, 2006 00:33  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Che schifo!

Fassino mi era pure simpatico...

11 novembre, 2006 00:35  
Anonymous enrix said...

All'anonimo che lamenta la mancanza di notizie sui soldati in Libano, nonchè agli altri amici, vorrei dare qualche notizia utile.
I soldati in Libano in questo momento hanno una funzione politica tale per cui sono destinati a stare lì per un bel pezzo, non proprio a grattarsi le p..., ma quasi.
Una delle cause di questa permanenza, sono Le fattorie di Shebaa, area ricca e fertile situata in territorio libanese. Il controllo di Shebaa è stato discusso a partire dal ritiro israeliano dal Libano, avvenuto nel maggio del 2000. In quell'occasione l'Onu ha delimitato i nuovi confini sulla base di vecchie mappe, mantenendo alla Siria il controllo sulle fattorie in via provvisoria.
Le Fattorie di Shebaa oggi sono ancora proprietà della Siria, e sono sorvegliate dalle squadracce di Hizballah. Ma da alcuni anni si discute tra le parti alle NU per risolvere la questione delle Fattorie di Shebaa, cercando di convincere la Siria a firmare la loro donazione al Libano. Dallo scorso dicembre del 2005, le pressioni internazionali su Damasco per la restituzione di quell'area al Libano, si sono intensificate, ma ad un passo dalla firma, guarda caso, gli Hitzballah hanno attaccato Israele e rapito alcuni suoi soldati.
Questa iniziativa, e la guerra conseguente, sono servite ovviamente da pretesto per rinviare a data da destinarsi la restituzione delle fattorie, e voci di corridoio in Libano avevano messo in allerta il leader Siniora su un complotto ai suoi danni, una specie di golpe da parte di frange fondamentaliste islamiche libanesi, pilotate da Hizballah allo scopo di istituire un governo filointegralista che permettesse alla Siria di controllare il territorio.
Pertanto in questa fase la sorveglianza dei nostri "caschi blu" sul territorio, con Israele ha ben poco a che fare.
Da un lato piace al presidente Siniora, perchè sin che i nostri soldati saranno presenti, difficilmente avrà problemi interni seri con gli integralisti.
Dall'altro Hizballah, braccio paramilitare siriano, fa buon viso e cattiva sorte perchè il contesto consente alla Siria di mantenere i diritti sulle Fattorie.
In parole povere, i nostri soldati sono lì per regolare una questione politica interna del Libano, più che per difendere quel paese dagli attacchi di Israele, il quale Israele si è ritirato, e se non lo stuzzichi non si muove.

ALTRO ARGOMENTO:
Il corteo di Forza Nuova.

All'anonimo che ci ha invitati, dirò questo.

dalle ingerenze dell'Islam integrale e dalla delinquenza, tutti ci vogliamo difendere, e tutti siamo pronti a fare le nostre battaglie.
Ma ho qualche dubbio sulla bontà della vostra idea, cioè quella di manifestare brandendo simboli runici, croci celtiche od altri vessilli di richiamo ad inquietanti "nostalgie" per epoche e contesti che, tra l'altro, voi di Forza Nuova, non avete vissuto in prima persona, ma conoscete solo per narrazione storica.

Un movimento in grado di difendere la società occidentale da certi futuri "oscuri", può essere solo razionale ed illuminista.

La riunione nelle strade di soldataglie aggregate da spinte "estremistiche" e carburate da slogan e bandiere a strisce nere, ha ben poco di razionale ed illuminato, e secondo me fa il gioco dell'Islam.

Salvo naturalmente il vostro sacrosanto diritto di manifestare pacificamente, di esporre le vostre idee in internet e sulla stampa e di discutere con noi nei vari blog.

Tu però consenti a me di usare la ragione, per discutere ed affermare il mio pensiero.
Gli slogan strillati li lascio ai tifosi nelle curve degli stadi.

11 novembre, 2006 09:19  
Anonymous Anonimo said...

Staff, si dal sito del Senato ho visto la moglie di Fassino (Serafini), ma credo che non sia l'unico dei politici che abbia parenti in politica.

D'Alema e Fassino stanno facendo pressione sulle pensioni che siano riviste al piú presto.Certo che in casa Fassino entrano mensilmente piú di 30.000,00 euro mensili, niente male, complimenti, se poi questa somma un domani si trasforma in pensionamento!!, allora trovo giusto che si parli di pensioni!Bravo Fassino.

D'Alema rispetto Irak e Libano, non sa neanche Lui quello che deve dire, cambia di continuo idee.

Povero Prodi!!Gli stanno creando molti problemi.

La Montalcini, alla fine troverá un accordo con la maggioranza, del resto non si puó perdere l'idea di perdere una futura pensione.
Che sia quella che Fassino, vuole parlare a gennaio!!. Si mi riferivo alle pensioni d'oro dei ns.parlamentari.

Trovo ben fatto il volantino di forza nuova: "l'Italia affonda e i politici tirano su", bello ben fatto.
La manifestazione era buona farla davanti al Parlamento.
Non condivido la violenza con cui vi manifestate sia in piazza che nello scritto.

Capisco che la maggior parte della gente si é completamente stufata, come credo che il tempo delle parole sia finito e che per ottenere qualcosa dobbiamo fare delle azioni concrete, democratiche e senza violenza.
Buon fine settimana a tutti.
Massimo

11 novembre, 2006 13:24  
Anonymous enrix said...

Beh, Massimo, tutto bene, però scusa se sorrido all'idea della Montalcini che si mette d'accordo sulla finanziaria in prospettiva del raggiungimento delle pensioni dei parlamentari!

Se qualcuno osasse chiedere a quella simpatica ultracentenaria di tenere duro per consentire a qualcuno di ottenere a 48 anni la pensione di parlamentare, la Montalcini si metterebbe a votar contro su qualsiasi cosa!

Francamente, se io fossi la Montalcini, al crepuscolo della mia meravigliosa esistenza, con un senato dove con due voti di scarto mandi tutti a casa, sai che farei?

Farei saltare la maggioranza esattamente la settimana prima del raggiungimento del 30° mese di legislatura, quando praticamente mancasse un pelo, ma proprio un pelo, a quella pensione durata.

Che godere!
Quanti stupendi e magnifici sguardi carichi d'odio, mi vedrei arrivare da tutti i seggi!

e se da qualche seggio di sinistra qualcuno osasse aprir bocca, gli replicherei con uno dei suoi slogan preferiti:
un pochino di meno a tutti noi, ed un pochino di più ai più poveri!

11 novembre, 2006 13:38  
Anonymous enrix said...

Pardon, nel messaggio precedente ho messo giù due refusi:
ho scritto ultracentenaria invece di quasicentenaria

ed ho scritto pensione durata invece di pensione dorata

ve l'ho detto: sono un po' dislessico.

11 novembre, 2006 13:41  
Blogger Lesandro said...

CORTEO 11 NOVEMBRE 2006 A ROMA.
Piazza Mazzini ore 16,30
Tel. 06/35348636

INTERVENITE IN TANTI, NOI NON PREGHIAMO LE SINISTRE.

Lesa: "Cos'è? Un ordine? E che significa 'noi non preghiamo le sinistre'? Nemmeno io le prego. Non prego Dio figuriamoci le sinistre. Ma poi perchè al plurale?"

CONTRO LA PROSTITUZIONE

Lesa: "Semmai contro i suoi clienti. Eppoi andatelo a dire ad Alessandra vostra che sbraita tanto ma poi sempre a Gianfranchino s'accoda"

CONTRO L'ISLAM

Lesa: "Non vedo perchè dovrei sfilare contro l'Islam. Io non sono contro l'Islam, ma contro i fondamentalisti come voi"

NON AIUTARLI CON IL TUO SILENZIO

Lesa: "Io non li aiuto col mio silenzio. Li aiuto con le mie parole e soprattutto con i miei pensieri. Ma non vorrei parlare di cose che non conosci"

DIFENDI LA TUA GENTE

Lesa: "La mia gente sono anche loro. Ed anche gli ebrei, i gay, i neri ecc. ecc. Solo voi non rientrate nel novero. Cominciate ad usare il cervello ed a confrontarvi con la storia passata (ma nemmeno tanto) di movimenti come il vostro invece di cantare 'La rivoluzione è come il vento' (che oltretutto non significa una sega) e difenderò anche voi"


Intervenite vi aspettiamo

Lesa: "Si, aspettateme. Nun ve n'annate però èh?"

Forzanuova
Forzaroma

11 novembre, 2006 13:47  
Anonymous Anonimo said...

Enrix, sei propio un masochista.
La cosa fá ridere anche a me credimi.

Ti piace toccare il fondo e quando ti manca quel "pelo" lasceresti tutti i politici a bocca aperta. Aiutiamo specialmente i parlamentari nuovi, che sono tanti e non conosco il numero. Per quel poco di tempo non gli faresti maturare la pensione (30 mesi di lavoro e poi tutta pacchia!!), stanno al sicuro, alla faccia di Noi, che per andare a prenderci quattro soldi di pensione,(prima bastavano 35 anni) adesso non sappiamo neanche se riusciremo a prenderla.
Su questo confido sulla buon'anima di Fassino e di D'Alema che saranno in grado di sistemare la problematica e mettere un freno alle pensioni.
Ma quali?
Massimo

P.S.
Lesandro, sei di Roma, dai dici la veritá, magari ci abiti anche vicino. Scherzi a parte. saluti

11 novembre, 2006 15:02  
Anonymous enrix said...

Non lo so, Massimo.
nessuno versa all'INPS per il sottoscritto.
Non so neppure che cosa avranno, quelli come me.
La chiamano "la minima"?
E su quando me la daranno, ne so ancor meno.
***
Lesa ha dedicato un po' più di tempo di quanto abbia fatto io, all'amico di forza nuova, e con una lama un po' più affilata.
Comunque quoto, Lesa. quoto.
***
Lesa sta a Cambridge. Nel suo blog si presenta però come un nostalgico dell'Italia, esiliato per problemi legati al lavoro.
Così mi pare di aver inteso.

Chissà che un giorno non possa offrirtene uno io! (poichè se ho ben inteso, sei biologo).

Oggi come oggi purtroppo la mia aziendina non può permettersi stipendi adeguati al volume di materia grigia che tu dimostri di avere.

Eppoi bisogna vedere se ti sia accettabile lavorare per uno che saltuariamente legge Libero, tu che sei abbonato a l'Unità!

Per quanto riguarda me, da quel lato, non ci sarebbe alcun problema.

11 novembre, 2006 16:25  

Posta un commento

Links to this post:

poisted

Crea un link

<< Home

Liste Civiche Nuovo Rinascimento
 

Google
Web falla-girare.blogspot.com
 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Giornalismo su BLOO.it

Bloggoteka

Blog-Show la vetrina italiana dei blog! ItaliaPuntoNet - La tua pagina iniziale

Superba.it

SpazioLink.com>

Blogarama - The Blog Directory  

L'autore del blog NON si assume alcuna responsabilità sui contenuti dei commenti. I commenti ritenuti offensivi o non attinenti potranno essere cancellati. Per qualsiasi informazione: fallagirarestaff@yahoo.it