.:.:. FIRMA LA PETIZIONE PER LA LEGALIZZAZIONE DEL P2P .:.:. 

10 novembre, 2006

Il Csm boccia l'indulto!













Ragazzi ieri sera ho letto sul Televideo Rai una notizia sull'indulto davvero preoccupante!

In poche parole il Plenum del Csm (il Consiglio Superiore della Magistratura) ha approvato (all'unanimità) la risoluzione sui rischi degli effetti dell'indulto sui processi.

Da questo documento emerge una situazione DRAMMATICA!

A causa dell'indulto (aprite bene le orecchie) andranno in fumo circa l'80% dei processi pendenti!

VI RENDETE CONTO?

Chiudo questo post con il commento (alquanto insolito) del ministro della Giustizia, Mastella: "il documento del Csm è apprezzabile perchè dice cose onestamente corrette".

Per approdondimenti ecco qualche link:
Il Sole 24 Ore
Reuters Italia
Il Giornale
Il Resto del Carlino
RaiNews24

12 Comments:

Anonymous K.Hiei said...

Questo si sapeva già dal primo giorno in cui è entrato in vigore l'indulto....bastava fare qualche calcolo.

10 novembre, 2006 11:58  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Ma a qualcuno non gli è importato più di tanto a quanto pare...

10 novembre, 2006 11:59  
Blogger Amedeo said...

Beh, il CSM ha sempre sostenuto il centro-sinistra, e adesso fa fregnacce!
Che l'indulto fosse una cazzata c'è tutta italia che lo dice dal primo giorno...

10 novembre, 2006 12:39  
Anonymous Anonimo said...

Prima si fanno danni e poi ci si accorge delle cazzate fatte.
Credo che prima di fare delle leggi, prima bisogna trovare le soluzioni e alternative al problema e poi applicare la legge.
Che l'indulto sia stata una schifezza questo si sapeva con anticipo e quindi ringraziamo ulteriormente l'On. Mastella.
Massimo

10 novembre, 2006 12:43  
Anonymous enrix said...

Beh, parlo sottovoce, perchè siamo sotto controllo...
...non si sa mai.

Voi non avete capito bene il comunicato del CSM.

Il senso del comunicato è questo:

l'indulto senza amnistia, obbliga semplicemente i magistrati a perdere tempo in processi inutili.
Perciò fate anche l'amnistia, che tanto vale.

E' un invito del CSM, con qualche giro di parole, a varare un'amnistia.

Questo in sintesi.

In linguaggio "parlacomemangi" invece, il comunicato va letto così:

Siccome Berlusconi ha pensato più volte all'amnistia negli anni passati, ma la sinistra ha minacciato una sommossa popolare se fosse stata attuata, la sinistra ora non potrebbe proporla in modo diretto senza perdere la faccia. Pertanto attraverso un classico "gioco di sponda", di cui a sinistra sono parecchio esperti, l'amnistia la si fa ipotizzare dal CSM come una soluzione tecnica inderogabile per risolvere il problema dei processi inutili, conseguente l'indulto.
Così, stante la palla lanciata dal CSM, che ha configurato l'esigenza di amnistia come un mero problema tecnico (ed il CSM è un organo autorevolissimo, che rappresenta il potere giudiziario, e quindi parla per conto di tutti i magistrati, i quali invece, se indulto ed amnistia li avesse proposti il Berluska, sarebbero scesi in sciopero immediatamente), si può iniziare a parlare di amnistia senza perdere la faccia.

10 novembre, 2006 13:40  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Sottovoce?

Ragazzi basta non offendere nessuno!

Parlate tranquillamente, anche perchè cosa abbiamo da nascondere?

NULLA!

10 novembre, 2006 14:02  
Anonymous Anonimo said...

Cerco di riportare a grandi linee il programma di Prodi:

1)Sviluppo delle tasse.
2)Equitá della povertá,ingiustizia per tutti.
3)Serietá, da far piangere tutti.
4)Competenza,fateci ridere.
Massimo

P.S.
In base all'articolo, non ho parole, ma é come se dicessi scordiamoci del passato, mettiamoci una pietra e ripartiamo da oggi. Evviva stiamo diventando una nazione formidabile.

10 novembre, 2006 15:02  
Blogger davide zena said...

beh c'e poco da stupirsi ,l'indulto in quanto tale e' stat la piu' grande cazzata del 2006 , e non posso nenche prendermela con Prodi perche' di mezzo ci sono tutti , ora e' inutile stupirci , abbiamo al governo dei condannati in via definitiva ( vedi peviti) e alcuni in attesa di sentenza e quindi ha fatto comodo a tutti questo indulto

Ora neparlano tutti ,ma tanto la frittata l'hanno fatta , l'unica cosa che prodi potrebbe fare e lanciare una proposta per cui i processi in via di chiusura , si chiudano in tempo zero e con un decreto far si che l'indulto non sia retroattivo aiprocessi ancora in atto

c'e ora un dubbio enorme che mi viene , sapete che la Franzoni e' parente di Prdoi ? si esatto dovrebbe essere la cugina della moglie del mortadella....NON SIA MAI che per il timpore che ritenuta colpevole e quindi condanata ...non e' che lo ha fatto anche per quetso , veroo????

..dai ditemi che mi sbaglio...???

10 novembre, 2006 16:56  
Anonymous chamberlain said...

se l'indulto sia stato una cazzata (nei fatti, non solo nelle intenzioni) lo si dovrà valutare tra un anno in base alla percentuale di persone uscite dal carcere per lo stesso e rientrate per aver nuovamente commesso dei reati.
per il resto a questo punto è necessaria un'amnistia.
oggi ogni giorno in tribunale giudici, cancellieri ed avvocati sono impegnati in processi per reati commessi in periodi coperti dall'indulto e che nella maggioranza dei casi finiscono con la pena estinta e diventano quindi processi inutili.
realisticamente l'amnistia è la cosa migliore e consentirà in un certo senso di riazzerare i ruoli.

10 novembre, 2006 17:13  
Anonymous enrix said...

Si ma....un'amnistia "mirata". come ha detto di Pietro!
Altrimenti si cancella pure tutto il passato di Berlusconi, e come si fa, che diamine?

ve lo vedete voi un Berlusconi che parte da zero, immacolato, senza più alcuna possibilità di portarlo in giudizio?

Quindi un'amnistia mirata, come vuole Di Pietro.

Amnistia generale, con l'esclusione di tutti i cavalieri del lavoro con più di 60 anni residenti ad Arcore!

10 novembre, 2006 20:55  
Blogger Lesandro said...

Scusa Chamberlain, va bene che attenersi allo stato delle cose è una buona cosa. Ma dire che la legge sull'indulto debba essere valutata tra un anno mi sembra limitativo. Io l'indulto lo giudico adesso e lo giudico una cazzata enorme. E lo dico da elettore di questo governo. Non ho bisogno di aspettare per dirlo. Perchè non l'ho votato, perchè non era nel programma (ci pensi se Prodi avesse detto una cosa del genere durante l'ultimo confronto televisivo con Silvio?), perchè si ripercuoterà sulle nostre tasche in maniera indegna come Santa Gabanelli ci ha spiegato, perchè lo considero l'ultimo 'inciucione' tra sinistra e destra ed infine perchè promuove per l'ennesima volta un modello di illegalità che PAGA a trecentosessanta gradi. Io non ho mai spacciato, rubato o ammazzato nessuno. Devo sentirmi un coglione per questo? Pur considerando le infinite ragioni per cui un uomo o una donna possano essere spinti a delinquere, possibile che non si riesca a considerare anche le ragioni di chi a delinquere ancora non c'è mai arrivato? E non è che sia proprio facile rimanere onesti al giorno d'oggi.

11 novembre, 2006 13:30  
Anonymous chamberlain said...

lesandro: io ne faccio un discorso più pratico, purtroppo: credo che l'indulto, al di là delle considerazioni etiche sulla sua concessione che io personalmente non condivido, sia stato una scelta necessaria per lo stato in cui si sono ridotte le carceri in italia.
se all'indulto seguirà una riforma strutturale della politica carceraria e l'utilizzo della custodia in carcere come extrema ratio, riducendo le pene detentive per reati che non stanno né in cielo né in terra (le carceri erano stracolme di clandestini e di tossicodipendenti)con il rafforzamente delle misure alternative, allora l'indulto avrà avuto un senso. in caso contrario tornerò a condividere tutte le tue perplessità.

13 novembre, 2006 09:02  

Posta un commento

Links to this post:

poisted

Crea un link

<< Home

Liste Civiche Nuovo Rinascimento
 

Google
Web falla-girare.blogspot.com
 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Giornalismo su BLOO.it

Bloggoteka

Blog-Show la vetrina italiana dei blog! ItaliaPuntoNet - La tua pagina iniziale

Superba.it

SpazioLink.com>

Blogarama - The Blog Directory  

L'autore del blog NON si assume alcuna responsabilità sui contenuti dei commenti. I commenti ritenuti offensivi o non attinenti potranno essere cancellati. Per qualsiasi informazione: fallagirarestaff@yahoo.it