.:.:. FIRMA LA PETIZIONE PER LA LEGALIZZAZIONE DEL P2P .:.:. 

04 settembre, 2006

UCCIDIAMO L'ACCISA!

Nel post precedente, parlandovi del caro benzina, vi ho chiesto di ILLUMINARMI!

Ebbene, forse ci siete riusciti!

Ho capito il meccanismo!

Volete sapere perchè la benzina non scende MAI nel nostro bel paese?

Volete sapere come ricadrà sui prezzi della benzina la nostra missione di pace in Libano?

VE LO DICO IO!

Non tutti sanno che il costo della benzina è dato dalla somma del PREZZO INDUSTRIALE + L'IVA + L'ACCISA.

ATTENTI PERCHE' L'INGANNO C'E' E SI VEDE PURE!

ANALIZZIAMO BENE QUESTI TRE FATTORI:

1) PREZZO INDUSTRIALE: Il prezzo industriale è strettamente legato alle quotazioni del brent e quindi alla domanda e all'offerta di petrolio.

2) I.V.A.: E' la classica imposta sul valore aggiunto. L'IVA viene calcolata sia sul prezzo industriale che sull'accisa.

3) ACCISA: ????

L'ACCISA?

COSA DIAVOLO E' QUEST'ACCISA?

Ebbene, per accisa si intende il termine con il quale è d'uso designare le imposte di fabbricazione e quelle di consumo. È un tributo fiscale indiretto che colpisce singole produzioni. In Italia le accise più importanti sono quelle relative agli oli minerali (derivati dal petrolio), agli alcolici e ai tabacchi.
(da Wikipedia.org)

ORA SAPPIATE CHE TRA L'ACCISA E L'IVA SI INCIDE MEDIAMENTE DEL 70% SUL PREZZO DELLA BENZINA!

VI RENDETE CONTO?

MA NON FINISCE QUI!

NON TUTTI SANNO CHE CON L'ACCISA GLI ITALIANI PAGANO ANCORA OGGI LE SEGUENTI VOCI:

1,90 lire per la guerra di Abissinia del 1935
14 lire per la crisi di Suez del 1956
10 lire per il disastro del Vajont del 1963
10 lire per l’alluvione di Firenze del 1966
10 lire per il terremoto del Belice del 1968
99 lire per il terremoto del Friuli del 1976
75 lire per il terremoto dell’Irpinia del 1980
205 lire per la missione in Libano del 1983
22 lire per la missione in Bosnia del 1996
0,02 euro per rinnovo contratto autoferrotranviari 2004

L'ABISSINIA?

LA CRISI DI SUEZ?

LA MISSIONE IN LIBANO DEL 1983?

IL RINNOVO DEL CONTRATTO AUTOFERROTRANVIARI DEL 2004?

MA SCHERZIAMO?

ECCO DOVE FINISCONO I NOSTRI SOLDI!

MA SOPRATTUTTO: COME SI PUO' APPLICARE L'IVA SULL'ACCISA?

IN QUESTO MODO SI TASSA UNA TASSA!

MA SIAMO PAZZI?

12 Comments:

Anonymous K.Hiei said...

Noi no<<<

04 settembre, 2006 20:17  
Anonymous Anonimo said...

Mi sembra incredibile il fatto che non è l'Italia il paese in cui la benzina costa di più!! Sei sicuro di aver scritto bene l'elenco dei prezzi :) ???

04 settembre, 2006 21:37  
Anonymous Anonimo said...

tanto se levi l'accisa i soldi che servono te li tirano via da qualche altra parte

04 settembre, 2006 21:38  
Blogger Fallagirare.Staff said...

"Un anonimo ha detto...
Mi sembra incredibile il fatto che non è l'Italia il paese in cui la benzina costa di più!! Sei sicuro di aver scritto bene l'elenco dei prezzi :) ???"

SI, BENISSIMO ;)

04 settembre, 2006 23:22  
Anonymous Anonimo said...

Però c'è anche da considerare che se in Italia il prezzo della benzina scendesse,ne aumenterebbe il consumo.Già siamo ultra-inquinati.Vogliamo peggiorare ulteriormente l'aria che respiriamo?

04 settembre, 2006 23:39  
Blogger Andrea said...

E'vero che la benzina è cara, ma in Italia ci sono TROPPE auto e soprattutto mezzi pesanti! Non capisco perchè non si incentivino i trasporti dei tir su treni e navi!

05 settembre, 2006 09:24  
Anonymous Anonimo said...

Semplicemente perchè le auto servono a consumare benzina! A cosa servono auto da 150 cavalli, se non a consumare benzina? Quasi tutte le auto raggiungono 180 km/h quando il limite massimo è 130. cosa serve? Perchè non ci sono leggi che limitano la potenza massima erogabile? Sapete che esistono prototipi di automobili che arrivano a fare più di 100 km con un litro di benzina? Certo, a 100 km/litro forse un'auto "vera" non ciarriverà mai, ma... a 30? Non sarebbe già buono?

05 settembre, 2006 22:59  
Anonymous pezzuto said...

Un po' troppa demagogia in questi post, cmq riassumo quello che conosco in 3 punti:

1. L'Italia non è il paese dove la benzina costa di più.

2. L'alternativa c'è (almeno per i prossimi 60 anni) si chiama metano.

3. Servirsi di più dei mezzi pubblici.

fallagirare davvero non sapevi che le tasse le applica il governo?

Un saluto
Pex

06 settembre, 2006 10:54  
Blogger Fallagirare.Staff said...

"fallagirare davvero non sapevi che le tasse le applica il governo?"

NON SAPEVO CHE APPLICASSE COSI' TROPPE TASSE!

NO!

CIAO.

06 settembre, 2006 11:26  
Anonymous Anonimo said...

Il metano ora costa 0,60 euro/litro. Se raddoppiasse la richiesta, quanto tempo può metterci ad arrivare a 1,20??

07 settembre, 2006 14:23  
Anonymous Anonimo said...

se le maccine consumassero di meno il costo del carburante diminuirebbe perche'diminuirebbe la richiesta,infatti esistono da anni motori che consumano un decimo di quelli odierni ed entrerano in commercio quando il prezzo della benzina sara dieci volte maggiore di quello odierno

10 settembre, 2006 03:07  
Anonymous Anonimo said...

ma scusate qual è il problema ? ci sono milioni di macchine, miliardi di litri di carburante che si volatilizzano ogni giorno, traffico da star male, 3-4 auto per famiglia (quella grossa del papà, quella piccola della mamma, la smart della sorellina e l'audi A3 del figlioletto) e chi non ha una situazione agiata MINIMO ne ha una... se domani mettono un litro di benza a 3 euro non cambia un cazzo !! la gente piuttosto che pigliare il treno elimina le vacanze oi stringe la cinghia per "bere" benzina... siamo spacciati !!

10 settembre, 2006 11:55  

Posta un commento

Links to this post:

poisted

Crea un link

<< Home

Liste Civiche Nuovo Rinascimento
 

Google
Web falla-girare.blogspot.com
 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Giornalismo su BLOO.it

Bloggoteka

Blog-Show la vetrina italiana dei blog! ItaliaPuntoNet - La tua pagina iniziale

Superba.it

SpazioLink.com>

Blogarama - The Blog Directory  

L'autore del blog NON si assume alcuna responsabilità sui contenuti dei commenti. I commenti ritenuti offensivi o non attinenti potranno essere cancellati. Per qualsiasi informazione: fallagirarestaff@yahoo.it