.:.:. FIRMA LA PETIZIONE PER LA LEGALIZZAZIONE DEL P2P .:.:. 

23 gennaio, 2007

Zitti tutti! Parla Ruini.

E' ora di discuterne!

Bisogna affrontare il problema dell'eutanasia il più presto possibile!

Non facciamo finire nel dimenticatoio la storia di Welby.

Occorre al più presto una legge che regoli l'accanimento terapeutico!

Ritorniamo su questo tema anche grazie al discorso di apertura del presidente della CEI, il Card. Ruini, in occasione della Conferenza Episcopale che si sta tenendo in questi giorni.

Ecco cosa ne pensa Ruini dell'eutanasia:

[...] Un’altra questione assai delicata sotto il profilo umano ed etico, di cui il Parlamento ha iniziato l’esame, è quella delle 'dichiarazioni anticipate di trattamento'. Un punto essenziale, sul quale sembra esservi un ampio consenso, è il rifiuto dell’eutanasia, quali che siano i motivi e i mezzi, le azioni o le omissioni, addotti e impiegati al fine di ottenerla. Al tempo stesso è legittimo rifiutare l’accanimento terapeutico, cioè il ricorso a procedure mediche straordinarie che risultino troppo onerose o pericolose per il paziente e sproporzionate rispetto ai risultati attesi. La rinuncia all’accanimento terapeutico non può giungere però al punto di legittimare forme più o meno mascherate di eutanasia e in particolare quell'abbandono terapeutico che priva il paziente del necessario sostegno vitale attraverso l’alimentazione e l’idratazione, come si è espresso nel 2003 il Comitato Nazionale per la Bioetica.

La volontà del malato, attuale o anticipata o espressa attraverso un suo fiduciario scelto liberamente, e quella dei suoi familiari, non possono pertanto avere per oggetto la decisione di togliere la vita al malato stesso. Va inoltre salvaguardato il rapporto, personale e in concreto sommamente importante, tra il medico, il paziente e i suoi familiari, come anche il rispetto della coscienza del medico chiamato a dare applicazione alla volontà del malato, e più in generale della deontologia medica. In questa materia tanto delicata appare dunque una norma di saggezza non pretendere che tutto possa essere previsto e regolato per legge. Sono altrettanto importanti e doverose le terapie che attenuano la sofferenza e una vicinanza affettuosa e costante ai pazienti e alle loro famiglie.

Una vicenda umana dolorosa, che ha coinvolto a lungo la nostra gente, è stata quella di Piergiorgio Welby. Essa mi ha chiamato in causa anche personalmente, quando è giunta la richiesta del funerale religioso dopo la sua morte. La sofferta decisione di non concederlo nasce dal fatto che il defunto, fino alla fine, ha perseverato lucidamente e consapevolmente nella volontà di porre termine alla propria vita: in quelle condizioni una decisione diversa sarebbe stata infatti per la Chiesa impossibile e contraddittoria, perché avrebbe legittimato un atteggiamento contrario alla legge di Dio. Nel prendere una tale decisione non è mancata la consapevolezza di arrecare purtroppo dolore e turbamento ai familiari e a tante altre persone, anche credenti, mosse da sentimenti di umana pietà e solidarietà verso chi soffre, sebbene forse meno consapevoli del valore di ogni vita umana, di cui nemmeno la persona del malato può disporre. Soprattutto ci ha confortato la fiducia che il Dio ricco di misericordia non solo è l’unico a conoscere fino in fondo il cuore di ogni uomo, ma è anche Colui che in questo cuore agisce direttamente e dal di dentro, e può cambiarlo e convertirlo anche nell’istante della morte".

A voi le giuste considerazioni.

9 Comments:

Blogger davide zena said...

Sono un cattolico , credo in Dio , e ho rispetto della figura Papale ,anche se a volte esagera.... , beh io oggi NON sono d'accordo , non sono d'accordo che la chiesa di riserva un diritto che NON ha , il funerale e' un saluto al defunto per continuare una vita che nella materia si e' spenta ........ma NON e' corretto secondo me categorizzare il fatto , mi spiego : con quale diritto Ruini stabilisce che PierG non puo' ricevere un funerale cristiano? Se ho letto bene , sto prete , afferma che non ne ha il diritto perche' ha scelto in maniera consapevole di abbandonare la vita terrena?
cioe' stanno facendo di tutta una erba un fascio , cioe' stanno paragonando la scelta sofferta ma senza ovvie speranze di PierG a quella di un uomo che magari senza il senso della ragione si butta giu da un ponte?
Ma stiamo scherzando?

Io spero che PierG riposi in pace e che dall'alto si spari una bella freccia nel sedere :-)
battute a parte , ci sono troppe persone che parlano perche' hanno potere , anche se non capiscono una cippa di ca..o

Io questo cardinale non lo digerisco , va in TV come se fosse divertente ,spara sentenze che nessuno gli ha chiesto e si permette il lusso di negare le onoranze funebri ad uomo che e' morto per eviatre una oramai breve vita di sole sofferenze per lui e tutti i suoi cari

Ci credo io che alla fine la chiesa viene ppoi criticata , i suoi "massimi esponenti" non sono piu' uomni di chiesa ...sembrano semmai piu' che altro dei politici....assurdo

23 gennaio, 2007 11:54  
Blogger Medusa said...

"Ci credo io che alla fine la chiesa viene ppoi criticata , i suoi "massimi esponenti" non sono piu' uomni di chiesa ...sembrano semmai piu' che altro dei politici....assurdo"

Sono pienamente d'accordo con te, dovrebbero piantarla di ficcare il naso nella vita e nelle case della gente.
Soprattutto di quella gente che non la pensa come loro e che per colpa loro e delle loro idee repressive è costretta ogni giorno ad avere dei problemi e delle discriminazioni e questo anche per colpa di un governo boccalone che sta aggrappato alla veste rossa della chiesa come un poppante alla sua mamma (parlo di entrambi gli schieramenti politici sia chiaro).

Guardassero dentro la loro di "casa" ne avrebbero già tante di cose da rivoluzionare e da sistemare.
All'età della pietra vogliono farci rimanere, ci manca solo che reintroducano le torture agli eretici e la caccia alle streghe.

Da Avignone li hanno cacciati e dico solo una cosa, hanno fatto troppo bene!!!!
Dovremmo fare così anche noi, su un'isola deserta lo dovrebbero spostare il Vaticano. Allora comincerebbero magari a guardare quali sono i LORO VERI PROBLEMI, invece di immischiarsi e legiferare su quelli degli altri.

Basta chiesa/politica.
Basta cardinali/politici.
Lasciateci crescere in santa pace.
Medusa

24 gennaio, 2007 21:58  
Blogger davide zena said...

Ma lo sai Medusa che la tua proposta dell'isola x il Vaticano non e' niente male ? anche perche' vi ricordate cosa stava per accadere 1 anno fa , quando grazie alle ilazioni del papa stva per ripertire una guerra santa e ci stavamo andando di mezzo noi quale paese ospitante lo stato del Vaticano?

inoltre c'e ancora un fatto che mi tutt'ora schifo , come cristiano , nel mondo ci sono milioni di di bambini che moiono di fame , e la chiesa che fa? spara a zero su questioni su cui non centra nulla e poi non fa nulla x i paesi del terzo mondo? Ovviamnate la chiesa sostiene il contrario vantandosi delle azioni umanitarie finanziate da noi lavoratori con l'* x mille , e qui mi domando , ma perche' non ci pensa la chiesa con i miliardi di ci dipsone ? invece che vestire d'oro cardinali , belin con l'abito di Ruini ci sfami una popolazione , mal'avete visto? sembra un ricco terra fondaio piuttosto che un uomo di chiesa....e i frati cosa sono allora ? una massa di pirlotti al servizio della gente , magari forse loro sono esagerati perche' si vestono di stracci ...ma a tutto c'e un limite

Io dico che la chiesa che e' ricca e si sa da sempre parla bene ,ma da troppo tempo razzola male p, per non parlare dei preti pedofili ..cioe' vi rendete conto? Ruini dice No a Gay in chiesa...e invece i preti strupatori...quelli li? che fa? nulla , anzi si difendono tra di loro , e invitano a non denunciarli alle autorita' ma solo di parlarci?....roba da matti

25 gennaio, 2007 09:52  
Blogger Socrate said...

Scusate se oso dirlo, ma state scadendo nel ridicolo.

In primis: la fame nel mondo non può essere risolta con i soldi.
Il problema è molto più complesso.

In secundis: non concepisco in che modo voi pretendiate che la chiesa rifiuti i principi fondamentali del cristianesimo come il rispetto della vita! Roba da pazzi...

Ultima cosa, ma non meno importante: lo Stato della Chiesa non prende categoricamente decisioni per il popolo italiano, ma essendo il popolo italiano in maggioranza cristiano è lapalissiano che in ogni decisione c' è l' influenza della morale cristiana.

25 gennaio, 2007 11:53  
Blogger Medusa said...

Sbagliato.
Perchè allora negli altri paesi a maggioranza cristiana questa atmosfera retrograda non sussiste?

Perchè sono più furbi! Si sono levati il cappio della chiesa dal collo da un pezzo e guarda caso? Siamo noi italiani quelli più arretrati in ambito della tutela di diritti di tutte le persone, di tutte le categorie.
Questa cosa è lampante (vatti solo a vedere quali leggi abbiamo varato ultimamente in questo ambito, e quando invece l'hanno fatto gli altri stati dell'unione, vedrai un netto svantaggio dell'Italia).

La chiesa e la fede devono stare dentro casa, nel cuore della gente, non devono ledere chi non crede e che ha altri principi.
I diritti civili sono tutt'altra cosa.
E' ipocrita dire che è perchè lo stato è in maggioranza cristiano che queste cose avvengono.
Queste cose avvengono QUI, in Italia, perchè il clero si permette di metter bocca su qualsiasi argomento, e perchè non abbiamo dei politici in grado di scindere la fede da quelli che sono i reali problemi.
In questo modo non vengono tutelati i diritti di tutti, ma solo di quei soliti "privilegiati" che hanno, secondo la chiesa, le carte in regola.

La chiesa è cieca, parla parla parla ma le persone che al suo interno fanno realmente qualcosa per il mondo non sono quelle che dal Vaticano ci insegnano come dobbiamo gestire la nostra vita e il nostro paese, ma sono quei preti che stanno in Africa, negli ospedali e nelle missioni, a curare la gente che muore.
Sono quelle suore che distribuiscono preservativi alle ragazze e alle donne africane, perchè non nascano 10 figli a famiglia, malati e denutriti, e lo fanno contro gli ordini che vengono dall'alto.
Questi sono i religiosi che aiutano veramente.
Non quelli che sproloquiano in televisione.
Ragionateci su.

25 gennaio, 2007 13:43  
Blogger davide zena said...

Cerchiamo di essere un secondo oggettivi :
- la fame del mondo sono d'accordo che non si risolve solo con il denaro ,ma quel denaro di cui la chiesa disponde potrebbe essere utilizzato per costrutire ospedali, missioni , fornire farmaci ai dottori x esempio che invece vengono finanziati da societa' come greenpeace che non sono gestite dal clero e come accennava Medusa da quei preti e suore missionari che non seguono al 1000% "le direttive della chiesa" e che senza l'appoggio della chiesa partono per spedizioni umanitarie e dentro mettiamoci anche quei missionari che on sono ne preti ne frati ne suore ..ma cittadini del mondo che svolgono un senvizio gratuito


Detto questo l'italia e' uno stato con uuna profonda cultura cristiana e non e' il solo , pero' e' l'unico che permette ad un cardinale di porre un "veto ad una legge CIVILE , perche' finche si tratta del diritto al matrimonio ,ma come e' stato detto piu' volte su questo blog , cio' che si cerca di dare e' un diritto civile senza distinzione di fede religiosa o gusti sessuali

25 gennaio, 2007 14:16  
Blogger Socrate said...

Vorrei capire di quali soldi parlate... siete andati a fare i conti nelle tasche dello stato Pontificio? Tralaltro la chiesa è sempre attiva negli aiuti umanitari, quindi smettiamola di sparare a zero.

Ma se gli altri paesi si buttano dal pozzo allora anche gli italiani li devono seguire?
Noi siamo i più retrogadi? Ma chi stabilisce e in base a quale principi che un paese sia o meno "evoluto" nella "tutela di diritti di tutte le persone"?

La chiesa non mette ostacoli, se i politici vogliono seguire ciò che dice Ruini e compagnia bella affari loro. Da quando il clero non ha il diritto di mettere bocca? Questa è la tanto decantata democrazia?

25 gennaio, 2007 23:56  
Blogger Medusa said...

Heheh che parole piene di innocenza Socrate, scusami se te lo dico e non prendertene a male, ma hai gli occhi bendati.
Medusa

26 gennaio, 2007 00:15  
Blogger Socrate said...

Non me la prendo a male Medusa, non c' è problema. Di rimando ti dico che cerco sempre di andare oltre le apparenze; ciò che può apparire buono e giusto in un primo momento si può rivelare un abile specchietto per le allodole.

Continuo a non capire "chi stabilisca cosa".
Sono molto spaventato di come ciò che è narrato nel libro "Il mondo nuovo" di Aldous Huxley si stia purtroppo avverando.
Stiamo andando verso la disumanizzazione dell' uomo...

Resto fermamente convinto che ci sia bisogno di una scheda biologica in cui riportare la propria volontà di espiantare gli organi e di rifiutare l' accanimento terapeutico nel malaugurato caso che accada qualcosa, ma l' eutanasia per me rimane una cosa disumana.

26 gennaio, 2007 17:07  

Posta un commento

Links to this post:

poisted

Crea un link

<< Home

Liste Civiche Nuovo Rinascimento
 

Google
Web falla-girare.blogspot.com
 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Giornalismo su BLOO.it

Bloggoteka

Blog-Show la vetrina italiana dei blog! ItaliaPuntoNet - La tua pagina iniziale

Superba.it

SpazioLink.com>

Blogarama - The Blog Directory  

L'autore del blog NON si assume alcuna responsabilità sui contenuti dei commenti. I commenti ritenuti offensivi o non attinenti potranno essere cancellati. Per qualsiasi informazione: fallagirarestaff@yahoo.it