.:.:. FIRMA LA PETIZIONE PER LA LEGALIZZAZIONE DEL P2P .:.:. 

01 gennaio, 2007

NAPOLITANO: UN GRAN BEL DISCORSO!

Colgo l'occasione per riproporre i punti salienti del discorso di fine anno pronunciato ieri sera dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano:

NON ALLONTANARSI DALLA POLITICA
''Attenzione. A chi mi ascolta, e a tutti gli italiani vorrei dire: non allontanatevi dalla politica. Lessi molti anni fa e non ho mai dimenticato le parole della lettera che un condannato a morte della Resistenza, un giovane di 19 anni, scrisse alla madre: ci hanno fatto credere che 'la politica è sporcizia' o è 'lavoro da specialisti', e invece 'la cosa pubblica siamo noi stessi'. Quelle parole sono ancora attuali: non ci si puo' rinchiudere nel proprio orizzonte personale e privato, solo dalla politica possono venire le scelte generali di cui ha bisogno la collettività, e la partecipazione dei cittadini è indispensabile affinchè quelle scelte corrispondano al bene comune''.

RISANARE IL DEBITO
"Occorre far crescere e progredire l'Italia nel suo insieme. Napolitano invita al 'confronto costruttivo' per affrontare questi problemi e non si nasconde le 'difficoltà', a cominciare dalla necessità di 'alleggerici dal pesante debito pubblico' accumulato nei decenni scorsi, che richiede 'seri sforzi per dare priorità all'interesse generale'''.

CREARE POSTI DI LAVORO
''L'occupazione è in aumento. Ma c'è da creare ancora lavoro per molti giovani e donne, specialmente nel Sud: lavoro alla luce del sole e pienamente riconosciuto nei suoi diritti''.

VALORIZZARE LE DONNE
''Voglio sottolineare come in Italia tra le riserve preziose su cui contare ci sia quella, ancora così poco valorizzata, dei talenti e delle energie femminili''.

LEGGE ELETTORALE
"Si ricerchi pazientemente l'accordo su meccanismi elettorali che rendano più lineare e sicura la formazione delle maggioranze chiamate a governare il Paese".

INTESA TRA FORZE POLITICHE E MISSIONE IN LIBANO
"Ci sono state decisioni, come quella sull'ultima missione, prese in Parlamento a larghissima maggioranza: ecco un esempio positivo di intesa tra le opposte forze politiche".

SINTONIA CON LA CHIESA CATTOLICA
"Su questi grandi temi - la pace, in Terra Santa innanzitutto, tra israeliani e palestinesi; il dialogo con altre civiltà e altre fedi, nella distinzione e nel reciproco rispetto; il ruolo dell'Europa - colgo una profonda sintonia con la Chiesa cattolica, con le sue espressioni di base, con le sue voci più alte. Ne ho tratto conferma dall'aperto e cordiale incontro del 20 novembre con Papa Benedetto XVI, al quale invio qui il mio saluto benaugurante".

UN SALUTO SPECIALE AI BAMBINI
''Buon anno dunque a voi tutti, alle vostre famiglie, e in modo particolarmente affettuoso, anche da nonno, se mi permettete, ai bambini che ci circondano".

6 Comments:

Blogger K.Hiei said...

Yo! - son tornato!
Comunque si,è stato un bel discorso,l'ho visto in diretta,devo dire che non me lo aspettavo...quando ha detto ai politici di smetterla di litigare,per me,aveva già detto tutto.

05 gennaio, 2007 17:23  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Tra qualche giorno si torna in azione ;)

05 gennaio, 2007 17:58  
Blogger enrix said...

Qualcuno è già entrato in azione.

Ecco un articoletto interessante:

http://www.dailymail.co.uk/pages/live/articles/news/news.html?in_article_id=420101&in_page_id=1770

Nonchè la sua traduzione in italiano:

DAILY MAIL - 2nd December 2006

By JASON LEWIS


STAVA PER ESSERE SMASCHERATA LA GRANDE SPIA ANNIDATA NEL CUORE DEL GOVERNO ITALIANO?

Un misterioso agente che riuscì a passare ai russi i segreti della difesa militare inglese è al centro della caccia all’assassino di Alexander Litvinenko.

Gli investigatori ritengono che Litvinenko sia stato ucciso per proteggere un agente al libro paga del KGB che aveva ricevuto come nome in codice Uchitel, “L’Insegnante”.

Proteggere “L’Insegnante” sembra che fosse una necessità assoluta per lo spionaggio russo. Si tratta di una persona di rango particolarmente alto in Europa che ha aiutato i russi ad ottenere piani segreti del caccia Tornado ai tempi in cui questo apparecchio veniva sviluppato dalla Nato.

Negli ultimi mesi della sua vita Litvinenko fu coinvolto in una “caccia alla talpa” che finalmente rivelasse l’identità dell’agente e che portasse all’abbattimento di un circolo di politici, scienziati e figure criminali tutti ruotanti intorno all’Italia.

L’inchiesta di Litvinenko a quanto pare conduceva al primo ministro italiano Romano Prodi accusato di essere un agente sovietico nel corso di una seduta del Parlamento Europeo, cosa che il signor Prodi ha assolutamente negato.

Mario Scaramella, il professore che Litvinenko incontrò a Londra nel sushi bar il giorno in cui pensava di essere stato avvelenato con il polonio 210, era anche lui sulle tracce dello stesso agente. Scaramella è stato sottoposto anche lui a trattamento per la sua esposizione al polonio.

L’esistenza di “insegnante” fu rivelata dopo che l’Mi6 convinse l’ex capo archivista Vasili Mitrokhin a defezionare nel 1992, portando con sé una grande quantità di documenti.

L’operazione fu condotta dall’allora dirigente della stazione del servizio segreto a Mosca, John Scarlett, il quale ora è il direttore del servizio segreto. Alcune fonti dicono che M6 ha un suo “stretto interesse” nell’inchiesta sul caso Litvinenko, anche se non ha “alcun ruolo diretto nell’inchiesta”.

Alcune parti dell’archivio Mitrokhin furono pubblicate per la prima volta nel 2000 in un libro dal professor Christopher Andrew di Cambridge, insieme allo stesso Mitrokhin e dove sono contenuti dettagli chiave su “L’Insegnante”.

Andrew ha scritto che probabilmente questo “Uchitel” fu il più importante agente fra quelli che hanno colpito i segreti della difesa negli anni Settanta e primi Ottanta: “Uchitel insegnva in una delle più importanti università e si serviva dei suoi vasti contatti nel mondo accademico e degli affari per svolgere altri compiti per il KGB in America e in Germania”, ha scritto.

Fra le altre informazioni spionistiche che costui fornì ci sono quelle del più recente apparecchio da combattimento della Nato, il Tornado, che è stato costruito congiuntamente da Inghilterra, Germania e Italia.

06 gennaio, 2007 09:41  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Azz!

06 gennaio, 2007 21:08  
Blogger enrix said...

Secondo il libro di Andrew e Mitrokhin UCHITEL (cifr. The Sword and the Shield, The Mitrokhin Archive and the Secret History of the KGB, pagina 480) e’: “Probably the most important Line X agent at the end of the 1970s and beginning of the 1980s was UCHITEL (”Teacher”), who taught at a major university and was controlled by Kuznetsov. Using his wide range of academic and business contacts, UCHITEL provided S&T from a toal of eight major companies and research institutes in Italy, West Germany, France, and Belgium, and carried out other KGB asignments in the USA and FRG. UCHITEL’S most valuable intelligence seems to have concerned military aircraft, helicopters, aero-engine construction and airborne guidance systems. Among the intelligence he supplied was information on NATO’s newest combat military aircraft, the Tornado, jointly developed by Britain, the FRG and Italy.”.

Mentre secondo la versinoe italiana del dossier il suo ruolo si riduce a:

Oggetto Giornalista italiano - Nome in codice “UCHITEL”

Fonte: Ex ufficiale del KGB di provata affidablità, con accesso diretto ma parziale.
DOI: Fino al 1984.
ATTENZIONE: Si prega di notare che questa fonte è sensibile. Il materiale Impedian dovrebbe essere custodito e visto soltanto da personale indottrinato.
È opportuno che non vengano intraprese azioni sulla scorta di questo rapporto, né che venga discusso /distribuito materiale Impediam fuori dal vostro Servizio senza la preventiva autorizzazione dell’originatore.
Commento: -
Giornalista italiano, nome in codice ‘UCHITEL’
1. ‘UCHITEL’ (Insegnante) era un giornalista italiano, specializzato in problemi relativi alle attività di polizia e dei Servizi Speciali.
Commento del servizio: La fonte non è stata in grado di dire se ‘UCHITEL’ fosse “sotto coltivazione”, Contatto Confidenziale o agente reclutato del KGB.

Ora, i casi sono due, o Mitrokiìhin e Andrews nel libro hanno lavorato di fantasia o in Italia qualcuna ha sbianchettato di brutto.

Il confronto fra testo inglese e testo italiano dimostra perfettamente la sbianchettatura: il professore universitario diventa un giornalista e tutto il resto viene occultato.

Occultatio non petita, accusatio manifesta. Chi, sotto i governi Prodi-Dini-D'Alema, ha corretto le bozze del capitolo Italia ed ha manomesso la voce “UCHITEL”?

06 gennaio, 2007 21:41  
Blogger davide zena said...

Buon 2007 a tutt gli amici dello blog e dello staff !!! ebbene si tornato anche io ...vi sono mancato ( ..e chi e' sto qua ? ...)

Belin , figeau.... il nostro "amato" Presidente della Repubblica mi ha fatto quasi credere che non e' solo quel vecchio rincoglionito che pensavo che fosse....ora lo so e' anche un quaquaraqua che si fa bello dando dei discoletti ai politici ......se c'e una cosa che mi fa incazzare piu' della risata di Prodi...e' essere preso x il culo da Chi lo sostiene e gli dice...cattivoni fate i bravi non litigate ?????

ma per costesia !!!!!!!

..oltre il danno , pure la beffa

08 gennaio, 2007 15:51  

Posta un commento

Links to this post:

poisted

Crea un link

<< Home

Liste Civiche Nuovo Rinascimento
 

Google
Web falla-girare.blogspot.com
 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Giornalismo su BLOO.it

Bloggoteka

Blog-Show la vetrina italiana dei blog! ItaliaPuntoNet - La tua pagina iniziale

Superba.it

SpazioLink.com>

Blogarama - The Blog Directory  

L'autore del blog NON si assume alcuna responsabilità sui contenuti dei commenti. I commenti ritenuti offensivi o non attinenti potranno essere cancellati. Per qualsiasi informazione: fallagirarestaff@yahoo.it