.:.:. FIRMA LA PETIZIONE PER LA LEGALIZZAZIONE DEL P2P .:.:. 

16 novembre, 2006

Il "ciclone" è arrivato!

















E' doveroso per me, essendo abruzzese, riportare una notizia così importante!

Ieri un cliclone (dal nome dell'operazione "Ciclone" condotta dalla squadra mobile della questura di Pescara) giudiziario ha decapitato il vertice dell'amministrazione comunale di Montesilvano (in provincia di Pescara).

Arrestati il sindaco, Enzo Cantagallo (Margherita; vedi foto in alto), l'assessore alle finanze Di Blasio (ex Dc, ex Forza Italia), il capo gabinetto del comune Di Pentima e l'imprenditore Ferretti.

Ai domiciliari sono finiti il tecnico comunale Alfonso Di Cola ed il figlio dell'imprenditore Ferretti.

L'accusa?

Associazione per delinquere finalizzata alla corruzione aggravata!

In pratica questi signori sono accusati di aver preso tangenti sulla base di un patto che gli assicurava il 5% per tutti gli appalti affidati agli imprenditori Ferretti!

CHE BRAVA GENTE, EH?

Questo, invece, è lo spassosissimo commento dell'on. Maurizio Acerbo (Rifondazione):

"La notizia degli arresti a Montesilvano non ci sorprende, come non ci ha sorpreso lo scandalo Fira che crediamo solo all'inizio. Rifondazione Comunista ha da tempo lanciato l'allarme sulla preoccupante degenerazione della vita pubblica in Abruzzo. Troppa è la spregiudicatezza, anche nel centrosinistra, troppo forte l'intreccio fra politica e affari. Troppi sono i voltagabbana e troppo forte la confusione dei programmi. Ricordo che a Montesilvano gran parte dei consiglieri del centrodestra passarono col centrosinistra. E autorevolissimi esponenti della Margherita celebravano l'eccezionale laboratorio politico di Montesilvano dove tutte le anime della ex Dc si ritrovavano unite in un centrosinistra dalle dimensioni elettorali enormi. E' ora che i nostri alleati si facciano un esame di coscienza. Moi a Montesilvano non abbiamo partecipato alla coalizione di centrosinistra proprio perchè era evidente che si era superata ogni soglia di decenza. Perchè gli altri non ci hanno seguito sulla strada del cambiamento? Nella Divina Commedia anche gli ignavi vanno all'inferno".

Ora la cosa ha sconvolto il piccolo comune di Montesilvano, ma chissà in quanti altri comuni, ben più importanti, si potrebbe fare piazza pulita!

10 Comments:

Anonymous enrix said...

La corruzione nei comuni abruzzesi, pare non suscitare particolare interesse, vista l'assenza di commenti.

La cosa non è bella, perchè invece hai ragione tu, quando dici che occorrerebbe soffermarsi su di una riflessione più generale.
Intanto, se è vero come pare che quello di Montesilvano non è un caso isolato, occorrerebbe domandarsi quanto le indagini ed i processi sulla corruzione negli ultimi 15 anni possono essere risultati efficaci come deterrente per arginare il fenomeno.

E qui, salta subito fuori una teoria un po' stucchevole, che irriterà sicuramente il buon Lesandro, ma di cui io sono sempre stato, e sempre sarò, fermo sostenitore:
Se una piazza pulita diviene semplicemente un marciapiede pulito, mentre l'area di parcheggio rimane sporca, la pulizia non serve a nulla.

Nei paesi scandinavi quando un sindaco come quello di Montesilvano viene scoperto come corrotto, finisce in prima pagina, ed allibisce il paese in quanto UOMO corrotto.
Qui ci si interessa solo di verificare a quale partito politico appartenga.
Cioè, che l'uomo sia corrotto, è considerata praticamente una cosa nella norma. La curiosità si concentra invece sulla tessera di appartenenza. Quindi, non mi interessa se l'arbitro è cornuto, ma mi interessa vedere chi ha favorito.
Una forma molto squallida e manichea di moralismo, quindi, tutta all'italiana.

Quando negli anni 80 il progetto di finanziamento illecito dei partiti divenne scientifico, e regolamentato a tavolino dai politici di potere, un paio di partiti che assunsero finanziamenti importanti con soldi pubblici, la fecero praticamente franca. Altri scomparvero.
Io dico: bene che siano scomparsi quelli scomparsi.
Male che altri siano sopravvissuti.

E' probabilmente vero che sotto il profilo quantitativo, ed anche qualitativo, la posizione dei partiti scomparsi fosse maggiormente pregiudicata.

Ciò non toglie che anche altri apparati di partito molto importanti, avessero comunque la loro fetta di denaro pubblico per mantenersi, e che ciònonostante siano rimasti in piedi.

Che siano rimasti in piedi, e pure senza ricambio della classe dirigente, per il semplice fatto che la fetta fosse magari più piccola, anche molto più piccola, e che il sistema di acquisizione fosse più impersonale e meno responsabilizzante per i singoli individui, è comunque inaccettabile.

Così non si è fatta "piazza pulita".
Anzi, si son date fondamenta a questo modo di pensare, quello cioè che la mano nella marmellata si possa ancora mettere, purchè a certe condizioni.

Io, che frequento un certo ambiente, e per quel che sento costì, ti dirò che le pastette fra imprenditori e politici, si fanno con enorme cautela se i politici son di destra, ed un po' più disinvoltamente, com'è avvenuto a Montesilvano, se i politici son di sinistra.

Questo per il pregiudizio, giustificato o meno poco importa però se c'è significa qualcosa, che i politici di destra siano maggiormente tenuti sotto controllo dalla magistratura "di sinistra".

Come vedi, invece, anche un sindaco della margherita può andare in galera.

Ma oggi o domani la margherita lo sospenderà dal partito con presa di posizione ufficiale, e tutto sarà a posto.

Qualcuno mi ha detto:
la magistratura non poteva smantellare tutto l'arco parlamentare.
Sarebbe stato come un golpe, occorreva per forza fare delle scelte e limitarsi.

Prendo atto anche di questa posizione, di "salvaguardia" apparente della democrazia.

Siamo però, comunque e sempre, nelle cose fatte "all'italiana".

Io dico che un fenomeno del genere, se aveva da essere sradicato, andava sradicato alla radice, e non al cespuglio.

Allo stato attuale, perchè un politico corrotto debba andare in galera insieme all'impresario suo corruttore, bisogna confidare ancora nella "spinta" del politico avversario o dell'impresario concorrente.

Il "fumus" solitario di corruzione, non è ancora condizione sufficiente per destare l'attenzione di una qualche autorità preposta al controllo ed alla sorveglianza.

All'italiana, per l'appunto.

17 novembre, 2006 13:26  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Bravo Enrix!

Le persone di una certa intelligenza si riconoscono sempre!

Vedo che non tutti, come dici tu, hanno compreso il mesaggio di questo post.

Viviamo in un'italietta, piena zeppa di politici pronti ad arraffare più soldi possibili ed a qualunque costo.

Il problema è che a farne le spese sono i "pesci" piccoli, le teste di legno, e non i VERI IMBROGLIONI!

L'arresto di Cantagallo, amico mio, ha suscitato molto scalpore: nessuno si aspettava da un uomo, apparentemente onesto, una cosa del genere!

E' stata una doccia fredda, quindi, non solo per Montesilvano ma per l'intera provincia pescarese.

Quello che ci sembra strano (uso il plurale maiestatis) è che nessun, ripeto, NESSUN TG NAZIONALE NE ABBIA PARLATO!

COME MAI?

17 novembre, 2006 14:43  
Anonymous enrix said...

Sul silenzio dei TG nazionali, meglio che sto zitto.

Voglio passare un weekend in serenità ed in amicizia con tutti.

Per cui non voglio beccarmi neppure con Lesandro!

17 novembre, 2006 15:51  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Eheheh!

Ok, non tocchiamo questa nota dolente!

17 novembre, 2006 17:13  
Anonymous Anonimo said...

mi presento:
mi chiamo massimiliano, ho sempre vissuto a montesilvano e sono il rappresentante dei Verdi locale.
chi abita qui, credo che ricordi, che la campagna elettorale c'è stato qual'cosa di diverso.
un campanello di allarme fatto squillare molto forte e molto risonante.
vi ricordate che i gruppi di sinistra (Verdi, Rifondazione Comunista e Comunisti Italiani) non sono entrati in questa coalizione ritenendoli quelli che sono oggi.
purtroppo eravate occuppati ad intrangugiare panini con porchetta, cene per avere voti, manifestazioni di ballo ecc ecc tutto pagato dall'ex sidaco (arrestato) cantagallo.
la sua campagna elettorale è costata più di 1 milione di €.
alla faccia nostra e vostra.
quei soldi chi li ha dati ?
la storia non finisce qui, non vi preoccupate, la settimana che verrà sarà di FUOCO.
p.s. - vi ricordo che abbiamo ricevuto 12000 € per la campagna elettorale, ma se andate sul sito del comune, li abbiamo dovuti totalmente ad AMREF.
ciao alla prossima........

19 novembre, 2006 23:40  
Anonymous Anonimo said...

ciao, ho sempre vissuto a montesilvano e sono il rappresentante dei Verdi locale, quindi il capolista delle ultime elezioni cittadine a Montesilvano.
chi abita qui, credo che ricordi, che la campagna elettorale c'è stato qual'cosa di diverso.
un campanello di allarme fatto squillare molto forte e molto risonante.
vi ricordate che i gruppi di sinistra (Verdi, Rifondazione Comunista e Comunisti Italiani) non sono entrati in questa coalizione ritenendoli quelli che sono oggi.
purtroppo eravate occuppati ad intrangugiare panini con porchetta, cene per avere voti, manifestazioni di ballo ecc ecc tutto pagato dall'ex sidaco (arrestato) cantagallo.
la sua campagna elettorale è costata più di 1 milione di €.
alla faccia nostra e vostra.
quei soldi chi li ha dati ?
la storia non finisce qui, non vi preoccupate, la settimana che verrà sarà di FUOCO.
p.s. - vi ricordo che abbiamo ricevuto 12000 € per la campagna elettorale, ma se andate sul sito del comune, li abbiamo dovuti totalmente ad AMREF.
ciao alla prossima........

19 novembre, 2006 23:41  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Massimiliano (guarda caso abbiamo lo stesso nome) se ti va tienimi aggiornato!

Pubblicherò ogni tuo ragguaglio sulla vicenda di Cantagallo!

Ecco la mia mail:
fallagirarestaff@yahoo.it

Ciao e grazie mille per le delucidazioni.

20 novembre, 2006 14:20  
Anonymous enrix said...

Un saluto, amico dei verdi!
Uno dei miei migliori amici è un "pezzo grosso" del tuo partito!
Siamo come fratelli, ora che lo vedo gli racconto la tua storia.

Situazione che conosco bene. Anch'io sono stato Consigliere Comunale di minoranza per 10 anni, ho lottato contro la corruzione nel mio comune, ed ho anche pagato personalmente per questo.
E molto salato.
Ma io la battaglia l'ho fatta lo stesso, e fino in fondo, e lo rifarei.

Dunque, attendiamo questi grossi sviluppi a Montesilvano!

20 novembre, 2006 20:19  
Anonymous Anonimo said...

ciao amico dei verdi.
montesilvano adesso è stata commissariata.
i consiglieri tutti hanno rassegnato le loro dimissioni.
questa è una nuova tangentopoli, quindi siamo tutti attenti dentro le proprie case.
l'intreccio affare-politica è forte in tutte le amministrazioni.
per il mio amico dei verdi, Paolo lo informo quasi tutti i giorni.
un'abbraccio........

21 novembre, 2006 00:59  
Anonymous Anonimo said...

ciao amico dei verdi.
montesilvano adesso è stata commissariata.
i consiglieri tutti hanno rassegnato le loro dimissioni.
questa è una nuova tangentopoli, quindi siamo tutti attenti dentro le proprie case.
l'intreccio affare-politica è forte in tutte le amministrazioni.
per il mio amico dei verdi, Paolo lo informo quasi tutti i giorni.
un'abbraccio........

21 novembre, 2006 00:59  

Posta un commento

Links to this post:

poisted

Crea un link

<< Home

Liste Civiche Nuovo Rinascimento
 

Google
Web falla-girare.blogspot.com
 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Giornalismo su BLOO.it

Bloggoteka

Blog-Show la vetrina italiana dei blog! ItaliaPuntoNet - La tua pagina iniziale

Superba.it

SpazioLink.com>

Blogarama - The Blog Directory  

L'autore del blog NON si assume alcuna responsabilità sui contenuti dei commenti. I commenti ritenuti offensivi o non attinenti potranno essere cancellati. Per qualsiasi informazione: fallagirarestaff@yahoo.it