.:.:. FIRMA LA PETIZIONE PER LA LEGALIZZAZIONE DEL P2P .:.:. 

11 novembre, 2006

Siamo degli ingrati!


















Facciamo tutti parte di un paese ImPaZzItO!

Siamo solo una banda di matti, di gente che non pensa al domani, al dopodomani, al dopodopodopodopodomaniancora, di gente che non pensa a ricostruire il Paese!

Questo è quello che sostiene il Prodino!

Lui, poverino, si è dato tanto da fare per NOI!

Lui, poverino, ha fatto solo dei tagli GIUSTI E SERI!

SIAMO NOI I PAZZI!

SIAMO NOI CHE PENSIAMO SOLO ALL'OGGI E NON AL DOMANI!

PRODI HA RAGIONE: SIAMO TROPPO SCONTENTI!

DOVREMMO SORRIDERE DI PIU'!

MA SIIIIIIII!

CHI SE NE FREGA DELL'INDULTO: DELINQUENTE PIU' DELINQUENTE MENO.

CHI SE NE FREGA DEL TFR: POI A 70 ANNI CI SI PENSA!

CHI SE NE FREGA DEGLI STIPENDI D'ORO DEI POLITICI: LORO SE LI GUADAGNANO QUEI 6.000 E PASSA EURO AL MESE!

CHE FESSI CHE SIAMO!


12 Novembre - Aggiornamento:

TGCOM - Governo, Padoa-Schioppa in bilico
Stando alle indiscrezioni riportate dal Giornale a sinistra si penserebbe cambio di guardia con Fassino o Bersani ai vertici di via Venti Settembre. Sarà soltanto un "chiacchiericcio ulivista", come dice Franco Giordano di Prc; oppure l'unico "parafulmine su cui si sono scaricati i malumori della maggioranza per la Finanziaria", aggiunge Bressa dall'Ulivo, ma tutti parlano di freddezza tra i moderati dell'Unione e il ministro Padoa-Schioppa...(continua).

57 Comments:

Anonymous Anonimo said...

Quanto mi piace Prodi in questa foto, sempre sorridente, allegro e attento alla vita politica Italiana.
Del resto qualcuno dovrá pur ridere. Non facciamo sempre i cattivi.
Massimo

11 novembre, 2006 15:05  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Noi andremo tutti all'inferno...

loro, invece, sicuramente in paradiso: sì, in un PARADISO FISCALE!

11 novembre, 2006 15:09  
Anonymous Anonimo said...

Vi siete domandati perché Prodi é cosí contento?

Per la tassa sui soggiorni?.
Sbagliato.
Per i vari ticket, TFR, pensioni o precari?
Sbagliato.

É contento, perché ha visto la Jervolino su due pagine del giornale, gettare i soldi dalla finestra e cosí Napoli invece di essere coperta di mondezza é ricoperta da soldi.

Brava Jervolino, invece di far scopare le strade, ci butti i soldi di tutti gli italiani che pagano le tasse.

11 novembre, 2006 15:43  
Anonymous enrix said...

Ecco quello che non sopporto di Prodi.
Ecco perchè ritengo che sia l'uomo sbagliato al momento sbagliato.
Ed ecco perchè ritengo che sia tutto meno che un grande statista.
Ed ecco perchè non posso dare fiducia a questa finanziaria.

Lo confesso.
Mi sono perso, con questa legge.
Il testo iniziale, quello di circa un mese fa, me l'ero scaricato e studiato.
Ma è inutile che vi dica che cosa ne pensassi allora.
Di quel testo è rimasto molto poco.
Sono tali e tante le modifiche e gli emendamenti, che aspetto di vedere il testo definitivo prima di perdere tempo a fare valutazioni e commenti.
Anzi, non capisco come fa la commissione Europea a dare una valutazione positiva su qualche cosa che non è per nulla definito.

Oramai le parole hanno il valore di una televendita di mobili.

Solenne Prodi, quando dichiarò alcuni giorni fa: di aliquote al 43% non si è mai parlato, E MAI SI PARLERA'.
Ieri leggiamo la tabella delle nuove aliquote: il 43% per i redditi alti (sopra i 75.000 euro).

ma chissenefrega del 43%.

Il problema è questo Prodi.
Questo Prodi che parla solenne e scandito come Gesù, quando disse a Giuda "Tu l'hai detto", salvo che questo Prodi dopo pochi minuti si potrebbe girare verso San Pietro e dire: guarda che dicevo a te. E poi verso Tommaso: no scusa, dicevo a te. E dopo pochi minuti: che cosa ho detto prima? Non ricordo.....
E dunque è così.
Vedi Prodi, e vedi Gesù. Il sorriso pacioso, il verbo scandito con la mano e gli occhi socchiusi, quella parvenza di serietà e scrupolosità...
...poi, dopo pochi minuti...scopri che è un Gesù di Mel Brooks, o del Monty Python's Flying Circus, un personaggio da farsa, un Gastoneciòledonneaprofusione, uno che in poche parole non può che portarti a perdere.

Fra le cose che oggi ha detto:«Un paese impazzito, che ragiona sull'oggi e non pensa al futuro. Una ferocia impressionante»

Il che non è proprio come il "coglione" berlusconiano, ma certamente è comunque segno di una bella arroganza.

Se non altro, Berlusconi ha inteso definire coglioni i commercianti che "avessero voluto" votare a sinistra (e tra l'altro, pare non avesse poi tutti i torti, a parlar oggi con i commercianti...).

Lui, stizzito e rabbioso, definisce come impazzito quel paese che comprende anche molte persone che pochi mesi fa L''HANNO GIA'' VOTATO, e che ora esprime il suo dissenso per ciò a cui è obbligato ad assistere.

Il problema è, caro Prodi, che più il paese assiste a questo balletto delle modifiche e degli emendamenti, più capisce che non hai il polso della situazione.

Più ti vede vittima dei vari gruppi parlamentari, e più percepisce l'ipocrisia della facciata di questa finanziaria, che è tutto, meno che un qualcosa di organico studiato e ponderato per "salvare il paese" (parole tue).

Ormai la stesura della legge finanziaria è ridotta alla stregua del balletto delle poltrone del tuo governo.

Sei in balìà delle varie istanze dei partiti della sinistra, sei nelle condizioni di dover cedere al ricatto di anche un solo senatore sudamericano o di una senatrice a vita quasicentenaria (e non venirci a raccontare che questo è "confronto democratico" all'interno della maggioranza), sei preda del terrore di dover dichiarare naufragato il tuo disegno politico, un disegno politico che avrebbe dovuto "salvare l'Italia" (e oltretutto, nell'impalcatura che crolla, dalle macerie affiora anche il quesito: da che cosa?)
e che dopo pochi mesi ha già il cancro, si dibatte come un pupazzo di pietra gettato nell'alta marea,
sta creando lo sconcerto in Italia ed in Europa.

Ben avvezzo ad un sostegno mediatico "di facciata", da parte dei circoli, dei giornalisti e dei salotti che contano, di fronte al tradimento, perdi le staffe: il dissenso manifesto (finalmente), ti compare come di
«Una ferocia impressionante».

Quando una decina di anni fa il Berlusconi osò parlare del deficit dell'INPS e pose il problema del risanamento, parlando di avanzamento dell'età pensionabile (o di compensazioni in denaro per anticipare l'età pensionabile), a partire da oltre il 2010, e vale a dire parlò esattamente di quello di cui Prodi vorrebbe ora parlare, e negli stessi termini, il prossimo gennaio, mezza Italia scese in piazza con la stessa "ferocia impressionante", ma tu sghignazzavi, bel professore.

E da Presidente UE, non ti sei certo preoccupato del tuo paese, ben attento a non prendere alcuna iniziativa che potesse indirettamente avvantagiare anche il tuo rivale Presidente del Consiglio. E questa beccatela in risposta al tuo presunto amor patrio, che esiste solo quando ti conviene.

E dire che qui sto solo parlando della facciata, dell'apparenza. Se si scende nel tecnico, questo governo è da manicomio.

Con due righe del Decreto Bersani è riuscito a dichiarare indetraibili dalle denunce dei redditi delle aziende i terreni industriali, decisione vergognosa che mette definitivamente la parola FINE a qualsiasi speranza di vedere ancora qualche straniero intraprendere attività industriali in Italia. Ma il bello è che neppure gli Italiani, ne han più voglia.

Si sta a discutere di un punto di Irpef quando con quel decreto (il Bersani) si son già caricati miliardi freschi di puri costi sulle spalle delle attività produttive, e se volete vi dimostro che il risultato è la raggiunta impossibilità in questo paese di portare avanti delle attività oneste in modo decoroso.

Vattene, per favore, Romano, vattene via.
Lascia il posto a D'Alema, a Di Pietro, A Casini, a chi ti pare, ma tu per piacere togli il disturbo.

Prima che sia troppo tardi.

11 novembre, 2006 17:54  
Anonymous enrix said...

Caro amico di forza nuova,
io sono uno di quegli imprenditori che dà lavoro agli extracomunitari, ma non ho mai collegato questo aspetto al profitto che ne posso ricavare.
Per me sono persone, come lo sei tu.
Ne ho accolti a decine, e mi sono occupato in massima parte della loro regolarizzazione.
Ho dedicato moltissimo del mio tempo ad inserire gli stranieri con le loro famiglie nel nostro paese, e sono in gran parte ottime persone, lavoratori di fatica e perfettamente inseriti.
Ho già un certo numero di anni, e quando guardo alle mie spalle, non c'è nulla del mio lavoro, della storia della mia azienda, che guardi con nostalgia e soddisfazione. La vita di un imprenditore oggi è grigia.
Salvo quei bambini che vanno a scuola, quelle famiglie con una casa calda, quelle persone che ogni anno possono tornare in vacanza al loro paese per raccontare che il loro datore di lavoro è un amico.
Questa è la mia unica soddisfazione.

Quindi, dar battaglia al lavoro nero facendo denunce ed infilando su treni col biglietto di sola andata i clandestini, può essere anche un modo, in questo caso il tuo modo, per affrontare il problema del regolare inserimento degli stranieri.

Ma scommettiamo che io, nel mio modo, ho avuto più successo?

In ogni caso, e qui mi rivolgo a Massimiliano, a me non piace chi usa i blog per stampare manifesti.
Fossero anche slogan che condivido, son manifesti pubblicitari, e non messaggi d'opinione.

Pertanto io fossi in te, Massim., li cancellerei.

E non è censura. Se vuoi esprimere un'opinione, caro anonimo, c'è spazio.

Se vuoi appiccicare un manifesto, fallo sul muro sotto casa tua.

11 novembre, 2006 18:37  
Anonymous Anonimo said...

Trovo interessante molte delle idee di Forzanuova, ma anche queste restano idee scritte su un pezzo di carta. La gente ha bisogno che venga fatto qualcosa di costruttivo.
La gente si é stufata di pagare le tasse e poi sentirsi dire che é ladra.
La gente é stufa che lavora una vita e poi viene a sapere che i ns. governanti guadagnano stipendi da favola.
La gente é stufa di mantenere i ns. parlamentari.
La gente é stufa di sentire che i parlamentari prendono bei soldini e quando si tratta di dare qualche soldo al popolo, non si ritrova che briciole.
La gente é stufa di farsi prendere in giro con continue promesse e poi non mantenute.
La gente é stufa che di continuo viene spremuta come un limone.
La gente onesta deve sempre pagare, ma i politici hanno il potere di poter fare quello che vohliono.
La gente é stufa di andare avanti con stipendi poco superiori a 1.000,00 euro al mese.
La gente é stufa,stufa e ancora stufa perché non si riesce a fare nulla. Quanto vorrei dare uno stipendio di 1.000,00 euro ai ns. parlamentari e poi vedere come fanno ad arrivare a fine mese.
La gente é solo buona di lamentarsi perché purtroppo é imputende a queste ingiustizie.
La gente, un grido senza alcuna speranza.
Firma: una donna sconsolata che non riesce piú a distinguere quello che é buono o cattivo per il paese.

11 novembre, 2006 19:13  
Anonymous Anonimo said...

Facciamo tutti parte di un paese impazzito!, non guarda al futuro.
Parole del Presidente Prodi.

La mia mente non sa cosa piú pensare e noi lo paghiamo pure per sentirci dire queste cazzate, mentre stanno rovinando tutto.
Scusate lo sfogo.

11 novembre, 2006 19:33  
Blogger enrix said...

Il tuo sfogo è legittimo, caro anonimo.
Come può questo impudente osare richiamare i nostri sguardi al futuro, a commento di una finanziaria degna del migliore Andreotti d'annata?
Che attinenza può esserci tra un futuro prosperoso e l'aumento delle imposte al ceto medio, con l'aumento del gasolio, con l'aumento dei bolli, con tasse e balzelli, con l'indetraibilità dei terreni, con i tagli alla ricerca, con una bombola d'ossigeno per l'INPS sotratta alle imprese produttive (più di 50 dip, indi produttive), con i litigi quotidiani fra Mastella e Di Pietro, fra Rutelli e Ferrero, Fra D'Alema e Rizzo, fra Mussi e Visco, fra Giordano e Capezzone, con i meccanismi borbonici di versamento adottati ed adottandi (ma voi lo sapete i casini che han fatto Visco e Bersani con gli F24 da pagare entro le ore 12 per via telematica? Alle 11,30 di ogni 16 del mese, io ho due o tre impiegati, oltre al sottoscritto, prossimi all'infarto, e questo non lo può certo immaginare Lesa dall'Inghilterra).
Maledetto impudente!
Ma come osi? Che credi, di essere un produttore di cartoni animati?
Credi che l'Italia sia cartoonia, dove uno cadendo dal 40° piano, rimbalza?
Maledetto il giorno che ti ho votato!
Bugiardo impudente, guarda che io non ho bisogno del registratore per ricordare le tue parole di marzo e di aprile, vile mentitore!
Tu parli di ferocia impressionante, ma ieri io non ero così furente.
Oggi hai superato ogni limite, o vergognoso e spudorato insolente! Raramente sono stato tanto adirato con un politico!
Volesse il cielo che ti scaraventassero ad amministrare 4 pinguini su di un'isolotto artico!
Vado a prendere un po' d'aria fresca, maledizione!

11 novembre, 2006 20:03  
Blogger Lesandro said...

CITTADINO, PREPARATI,SONO GIA' ARRIVATI, SONO SOTTO CASA TUA.

STANNO GIA' VENDENDO LA LORO SPORGA DROGA, HANNO APERTO I LORO NEGOZI, SI MOLTIPLICANO, VIVONO DELLE TUE PAURE, TI ENTRERANNO IN CASA ANCHE SE QUELLO CHE HAI DI PIU' PREZIOSO TE L'HANNO GIA' PORTATO VIA: LA TUA DIGNITA', LA TUA SICUREZZA, LA TUA LIBERTA'.

NON PUOI USCIRE DI SERA, TUA MOGLIE E I TUOI FIGLI NON SONO MAI AL SICURO, VIVI BARRICATO IN CASA E NON SAI COME RISPONDERE.

SEI STRANIERO A CASA TUA, VIVI LAVORANDO ONESTAMENTE QUANDO CI SONO PARASSITI CHE INQUINANO IL TUO QUARTIERE CON LA LORO ARROGANTE MALAVITA.

TU RISPETTI OGNI LEGGE QUANDO LORO CALPESTANO OGNI ELEMENTARE NORMA DI CONVIVENZA CIVILE.

SEI PRIGIONIERO DELLA PREPOTENZA DI GENTE CHE NON DOVREBBE NEMMENO ESSERE QUI.

SE PENSAVI CHE QUALCUNO FACESSE QUALCOSA L TUO POSTO, TI SBAGLIAVI DI GROSSO.

NESSUNO RECLAMERA' IL RISPETTO DEI TUOI DIRITTI,
SEI SOLO PERCHE' VUOI ESSERLO,
SEI SOLO PERCHE' NON HAI IL CORAGGIO DI RIBELLARTI.
VOTA ANTONIO!

11 novembre, 2006 21:20  
Blogger Fallagirare.Staff said...

ACCOLGO L'INVITO DI ENRIX: VIA FN DAL MIO BLOG!

TEMO PIU' UN ITALIANO RAZZISTA DI UN LADRO IMMIGRATO!

11 novembre, 2006 22:23  
Anonymous Anonimo said...

Bisogna riaprire i casini, si Prodi lasciamo i turisti che non vengono piú nel ns. paese, ma apriamo i casini, obblighiamo le prostitute a fare la fattura, facciamo anche a loro pagare le tasse, renderanno di piú.
Manolo

11 novembre, 2006 23:10  
Anonymous Anonimo said...

Non é il Paese che é impazzito, ma é impazzito questo governo che dopo questa offesa di Prodi agli Italiani si dimostra di essere una cozzaglia di dementi incapaci di pensare sole alle loro tasche in barba a tutti noi che li manteniamo.
Prodi per favore VATTENE, ci abbiamo creduto una volta, ci siamo ricaduti, ma adesso basta.

11 novembre, 2006 23:16  
Blogger Amedeo said...

Ragazzi, ho 25 anni, risparmio e poi vado a vivere in Slovenia...

12 novembre, 2006 01:08  
Blogger Amedeo said...

...si gli f24 telematici con i terminali in tilt...porca troia

12 novembre, 2006 01:08  
Blogger Fallagirare.Staff said...

In Slovenia?

12 novembre, 2006 01:29  
Anonymous enrix said...

Muuuhaaaaa! Lesa! Vota Antonio!

Whe, non avrai mica pubblicato quel manifesto per provocarmi, dopo che ho scritto che a ma non piace chi appiccicca i manifesti...

....comunque Vota Antonio non è un manifesto, è un'icona!

12 novembre, 2006 01:45  
Anonymous enrix said...

Stamani, leggo una notizia interessante: Francesco Guccini si improvvisa consigliere di Romano Prodi. I due si sono incontrati ieri nell'aula magna Santa Lucia a Bologna, dove si è svolta la tradizionale Lettura di «Il Mulino». Il cantautore ha incitato garibaldinamente il professorone:«Resisti, resisti, resisti».

I Nomadi invece non hanno potuto presenziare perchè in trasferta "amministrativa" in Argentina, dove hanno dirottato la maggior parte dei loro investimenti immobiliari.

Beh, allargo le braccia, e sospiro.
Pazienza!
Se lo dice Francesco, allora, avanti miei Prodi!

Se lo dice qualcuno tanto autorevole, con tanto più cervello del mio, e soprattutto con tanto più tempo per capire e valutare, allora che vuoi mai, resisteremo!
Ed aspetteremo buoni buoni di vedere dove ci porta il professore.

Francesco, io mi auguro solamente di non dover vendere i tuoi LP in ebay per poter iscrivere a scuola i figli, il prossimo anno!

E soprattutto, qualora mi vedessi obbligato a venderli, spero che qualcuno li compri!

12 novembre, 2006 10:05  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Ma quale eBay!!

Enrix io ti vedo molto meglio come ambulante!

:D

12 novembre, 2006 11:18  
Anonymous enrix said...

Come ambulante? E perchè mi vedi come ambulante?
A me non piacciono le levatacce mattutine, specie d'inverno!

Credo che gli LP di Guccini si vendano senza problemi, in ebay.

In realtà io sono un ebayer di vecchia data, con circa 150 feddback positivi (100%).

Fine dello spot pubblicitario.

Comunque mi piacerebbe capire perchè mi vedi bene come ambulante.

12 novembre, 2006 11:23  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Non ti offendere, era una battuta ;)

Era per dire, nulla di personale!

Una domanda: ma allora già vendi su eBay?

12 novembre, 2006 11:37  
Anonymous enrix said...

Vendo, compro...soprattutto compro!
Ma vendo pure.

12 novembre, 2006 11:39  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Sono curioso: cosa vendi?

12 novembre, 2006 11:41  
Anonymous enrix said...

Film e cartoni animati rari. Anzi, introvabili.
Mi piace fare il missionario, e dare la gioia a chi magari da un secolo cerca un film, e non lo trova.
Non lo faccio per denaro.

12 novembre, 2006 11:55  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Azz! Interessante!

Lascia pure il tuo link, magari a qualcuno interessa!

12 novembre, 2006 12:01  
Anonymous K.Hiei said...

Volevo essere li quando diceva sta 'roba!!

12 novembre, 2006 12:29  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Guarda K.Hiei, meglio di no!

Non avresti risposto delle tue azioni!

12 novembre, 2006 12:31  
Blogger Amedeo said...

Si la Slovenia,
Paese che dieci anni fa usciva dalla guerra e che oggi è molto più interessante dll'italia sotto il profilo imprenditoriale e di vivibilità, in pochi anni sarà una seconda Austria.

12 novembre, 2006 14:40  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Per essere più interessanti dell'Italia ci vuole poco!

12 novembre, 2006 15:15  
Anonymous Anonimo said...

Grazie Prodi, ma quale futuro ci aspetta?

Perfino del Nordest molte azienda hanno gia' chiuso i battenti; altre si apprestano a farlo o annunciano "ristrutturazioni" e "riduzioni di personale" - ovvero: licenziamenti, e adesso la disoccupazione é una realta'anche nella nostra provincia.
Eppure eravamo le formichine che trainavano l'intera economia italiana! Ed ora? Non siamo piú competitivi? Non siamo piú produttivi?

No! Il fatto é che in altre parti del mondo ci sono formichine che costano meno e cosí gli industriali, con l'aiuto di banchieri e di altri "illuminati" consiglieri, hanno deciso di utilizzarle.
Adesso, pertanto, il laborioso operaio veneto non serve piú; e non serve piú nemmeno il lavoro degli "extracomunitari", che fino a poco tempo fa veniva considerato indispensabile per l'economia delle aziende.

Negli anni delle vacche grasse, gli imprenditori, anziché reinvestire gli utili nella ricerca e nello sviluppo tecnologico, hanno preferito le speculazioni finanziarie e l'utilizzo di manodopera a basso costo e poco qualificata degli immigrati (che iniziano a scaricare, con costi sociali enormi, sull'intera comunuta').

Ora, invece, lo "sporco affare" degli industriali é la delocalizzazione: il trasferimento degli impianti produttivi verso i paesi dell'Europa dell'Est e dell'Estremo Oriente, dove il costo del lavoro é minimo, dove la produzione avviene anche mediante lo sfruttamento di bambini-operai, dove non esistono tutele sindacali per i lavoratori, dove non si pagano tasse, dove gli investimenti vengono favoriti dai finanziamenti "a tasso zero" concessi dal Fondo Monetario Internazionale.

Adesso paghiamo queste scelte antinazionali e la mancata difesa dell'industra italiana con una profonda crisi del nostro sistema produttivo e con la conseguente perdita di migliaia di posti di lavoro: un cupo futuro di poverta' ci sta aspettando, é solo questione di tempo.
FN

13 novembre, 2006 12:10  
Anonymous Anonimo said...

Grazie Prodi, ma quale futuro ci aspetta?

Perfino del Nordest molte azienda hanno gia' chiuso i battenti; altre si apprestano a farlo o annunciano "ristrutturazioni" e "riduzioni di personale" - ovvero: licenziamenti, e adesso la disoccupazione é una realta'anche nella nostra provincia.
Eppure eravamo le formichine che trainavano l'intera economia italiana! Ed ora? Non siamo piú competitivi? Non siamo piú produttivi?

No! Il fatto é che in altre parti del mondo ci sono formichine che costano meno e cosí gli industriali, con l'aiuto di banchieri e di altri "illuminati" consiglieri, hanno deciso di utilizzarle.
Adesso, pertanto, il laborioso operaio veneto non serve piú; e non serve piú nemmeno il lavoro degli "extracomunitari", che fino a poco tempo fa veniva considerato indispensabile per l'economia delle aziende.

Negli anni delle vacche grasse, gli imprenditori, anziché reinvestire gli utili nella ricerca e nello sviluppo tecnologico, hanno preferito le speculazioni finanziarie e l'utilizzo di manodopera a basso costo e poco qualificata degli immigrati (che iniziano a scaricare, con costi sociali enormi, sull'intera comunuta').

Ora, invece, lo "sporco affare" degli industriali é la delocalizzazione: il trasferimento degli impianti produttivi verso i paesi dell'Europa dell'Est e dell'Estremo Oriente, dove il costo del lavoro é minimo, dove la produzione avviene anche mediante lo sfruttamento di bambini-operai, dove non esistono tutele sindacali per i lavoratori, dove non si pagano tasse, dove gli investimenti vengono favoriti dai finanziamenti "a tasso zero" concessi dal Fondo Monetario Internazionale.

Adesso paghiamo queste scelte antinazionali e la mancata difesa dell'industra italiana con una profonda crisi del nostro sistema produttivo e con la conseguente perdita di migliaia di posti di lavoro: un cupo futuro di poverta' ci sta aspettando, é solo questione di tempo.
FN

13 novembre, 2006 12:11  
Anonymous Anonimo said...

Prodi era doveroso oggi una manifestazione che ricordasse i caduti di Nassiriya.
Una manifestazione che ricordasse i ns. caduti, l'onore ed il sacrificio di molti giovani all'insegno della libertá.

Ma come vedi, nei momenti importanti della ns. vita politica Tu sei assente.

Ridi e dici che siamo impazziti, che non guardiamo al futuro.

Prodi come puoi pretendere che io vedo al futuro quando il mio presidente non dá il giusto esempio.

Sconsolato ex sostenitore di Prodi

13 novembre, 2006 12:58  
Anonymous Anonimo said...

Quante belle parole...bastava non andare ai comizi, bastava non credergli, bastava voltargli le spalle e invece adesso quando é tardi volete cambiare tutto. Saranno anche i ns. politici, ma chi é che non ha il coraggio di seguirli?
Le gaffes dei politici sono all'ordine del giorno, dove la televisione ci bombarda di cretinate, dove voi maschietti vi accanite a parlare di piú della "gnocchetta" di anno zero che della questione morale e poi voi del blog cosa fate?
Vi scandalizzate della frase di Prodi? come se a Lui non fosse possibile pensa e dire quello che ha in mente come un altro uomo comune e mortale?
E adesso che ha pronunciate quelle parole, dove l'avete messa la vs. lingua?.
Quello che non sopporto sono gli attacchi ipocriti di quelle persone che non capiscono in che situazione si trova il ns. paese ma vogliono aprire una lotta su una stronzata verbale che ha detto il ns. presidente Prodi.
Prodi, la prego non li ascolti e vadi avanti con il suo programma.
Buon lavoro Sig. Presidente.
Laura

13 novembre, 2006 14:49  
Anonymous Anonimo said...

Noto inoltre che nel vostro blog esistono tanti commenti e la maggior parte di questi viene sempre da voi "maschietti".
Come mai?. Forse che sia una costatazione di fatto errata? Oppure fate parte di quella schiera di persone che vede bene il ruolo della donna vicino ai fornelli di casa? Troppo semplice, aprite la vostra mente su cose piú importanti ed incominciate a guardare verso quel futuro che il nostro Presidente Prodi sta tentando di migliorarci.
Bisogna fare sacrifici, facciamolo lavorare in santa pace per il bene del nostro Paese.
Non critichiamolo sempre ancor prima che la finanziaria possa portare a noi tutti quei benefici che il precedente governo ci aveva tolto.
Laura

13 novembre, 2006 15:10  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Laura, senti, se hai voglia di fare la maestrina con Noi accomodati pure, ma non venirci a dire di cosa dovremmo discutere nel nostro blog!

Prodi l'altro giorno ha detto una cazzata enorme: mi sono sentito preso per il c**o!

IMPAZZITI GLI ITALIANI?

MA SCHERZIAMO?

Cara Laura lascia che ti dica una cosa: GLI ITALIANI SI SONO STUFATI!

Sono stanchi, stressati, si sentono insicuri ed oppressi!

PARLANO DI RIPRESA ECONOMICA DA ANNI: TU LA VEDI?

SE LA VEDI FORSE HAI RAGIONE TU, ANZI, HA RAGIONE IL TUO "AMICO" PRODI: SIAMO TUTTI MATTI!

IO PER ORA SONO SOLO CERTO DI UNA COSA: CHE C'E' GENTE CHE SI FA UN MAZZO TANTO PER QUATTRO SOLDI E "QUALCUNO" SI PERMETTE PURE DI DARGLI DEL MATTO!

DOVREMMO FORSE SORRIDERE?

Cordiali saluti.

13 novembre, 2006 15:17  
Anonymous Anonimo said...

Ciao Laura, benvenuta in questo spazio.
Non ti sembra di dire molte fesserie, vedi Laura non voglio dirti dove noi mettiamo la ns. lingua, credo che Tu magari a differenza di "noi maschietti" la metti e la usi molto meglio di noi.

A noi la lingua ci si é seccata da un pezzo, ma cerchiamo di usare il ns. cervello e se Tu usassi il cervello meglio della lingua, credo che riusciresti a stare un pochino di piú con i piedi in terra.
Non ti offendere, sará che io é un periodo che vedo completamente nero e non sono un simpatizzante ne di Prodi ne di Berlusconi ne di Forza Nuova.
Massimo

13 novembre, 2006 15:34  
Anonymous Anonimo said...

Forse mi sono espresso male nei confronti di Laura, io come "utilizzo della lingua", intendo il modo di parlare e magari si potrebbe intendere in una maniera errata.
Saluti
Massimo

13 novembre, 2006 15:38  
Anonymous enrix said...

Però, Massimiliano, Laura in una cosa ha ragione.
Qui della gnocchetta si parla un po' poco.
Anzi, lei dice che noi uomini siam solo buoni a parlar di quello, e noi invece non ne parliamo mai.
Ti pregherei quindi di aprire un post sulla Gnocchetta, così da gratificare sia lei nel suo ragionamento che il sottoscritto, che finalmente penserà un po' di più alla gnocchetta di anno zero ed un po' di meno al presidente Prodi.

Per il resto Laura, se lo desideri ti do il mio indirizzo. Vieni a trovarmi ed io ti darò accesso a tutta la mia esistenza passata, foto, storie, documenti, ecc... così potrai toccare con mano che cos'è la vita di uno che "fa sacrifici" per il bene del nostro paese.
Quello che non capisco bene è perchè uno i sacrifici per il suo paese dovrebbe farli solo sotto Prodi, e non, ad es, sotto Andreotti, Craxi, o Berlusconi.

Mica li fai per Prodi o Berlusca, i sacrifici, ma per il tuo PAESE, se ho inteso bene!

A me pareva di aver inteso che di Berlusconi non se ne poteva più perchè non si riusciva ad arrivare alla fin del mese con lo stipendio. Adesso invece, se fossi un pendolare che si fa 20 km al giorno con un'auto diesel, dovrei esser contento di aggiungere a quella difficoltà anche altri 1000 euro/anno di aumento di accise del gasolio, solo perchè me lo chiede uno che ha la faccia che assomiglia ad un culatello?

Prima non arrivavo alla fin del mese, ma del paese chissenefrega, ed adesso ci arrivo ancor di meno, ma lo debbo accettare per il bene del paese?

Grazie Laura, ma ci vuole qualcos'altro per convincermi.

Però son qui che aspetto, non scappo.

13 novembre, 2006 15:43  
Anonymous Anonimo said...

Bravo Amedeo,
"vado a vivere in Slovenia..",

niente niente ti sei fatto influenzare da:
http://viaggi.alice.it/extra/slovenia.html

Saluti
Massimo

P.S.
Per me puoi fare e andare dove vuoi.

13 novembre, 2006 15:53  
Anonymous Anonimo said...

Enrix, vedi io ho scritto non per conoscere uomini, ma per dire quello che penso, per il fatto di trovarmi un uomo, magari volessi, quindi non restarci male se non mi interessa il tuo indirizzo.

D'imprenditori che vogliono farsi vedere agli occhi della gente "belli" e che in realtá fanno solo i loro interessi ne conosco tanti, ti porto l'esempio di uno: Berlusconi, pensano al loro portafoglio. Non é che per caso gli assomigli?.

Della "gnocchetta", ma vuoi "maschietti" pensate solo a quello e non vedete il duro lavoro che sta facendo il nostro Presidente.
A quel pendolare, vedrai che a fine mese, nella sua busta paga avrá l'onore di trovarsi qualche soldino in piú che gli permetterá di comprare qualcosa in piú per lui e la sua famiglia.
Questo é merito di Prodi, di
quella persona che tu definisci "culatello". Io non lavoro per Prodi,Berlusconi o Craxi, si dá il caso che solo il Presidente Prodi ha avuto il coraggio di andare contro tutti pur di risanare il debito e di rifar ripartire il nostro Paese.
Prodi sta facendo quello che altri che sono stati al potere non hanno avuto il coraggio di fare e quindi merita il rispetto di tutti.
Perché lui é un uomo giusto che toglie un pochino di ricchezza a tutti, ma in realtá cerca di ridistribuirla.
Vedi staff, io non sto cercado di fare la maestra, non voglio dirti quello che devi parlare nei tuoi spazi, voglio solo farti capire che Prodi é un grande Presidente che oltre ad invidiarcelo in molti sará l'uomo che un giorno, staff ed Enrix lo ringrazierete per il lavoro che sta facendo.
Sta subendo un continuo martellamento di tutti, perché VOI tutti siete ancora ancorati al passato, GUARDIAMO CON UN POCHINO DI PIÙ FIDUCIA VERSO IL NOSTRO FUTURO.
Grazie Prodi
Laura

13 novembre, 2006 16:16  
Anonymous enrix said...

Quanti anni hai Laura?

Nel portone a fianco al mio abita un pregiudicato. Molti anni di galera per rapine varie.
Oggi ha 60 anni, un tipo tranquillo, che non disturba nessuno da anni.

Fa le pulizie delle scale, e per chi non sa le sue storie, è un brav'uomo, onesto.
Parla poco ed è gentile.

Qualche settimana fa un inquilino si è lamentato con lui perchè le scale erano sporche. Lui ha chiesto scusa, pubblicamente, tranquilizzando l'uomo, e dicendo che le avrebbe pulite meglio.

Ma dopo un paio di giorni l'uomo entra nei sotterranei per parcheggiare l'auto e nella semioscurità si trova afferrato alle spalle e con un coltellaccio sulla gola: come le ho pulite oggi le scale? Gli chiede l'aggressore.
Benissimo. Risponde l'altro.
Grazie, prosegue l'aggressore. Quindi si rimette il coltello in tasca e se ne va.
Quando l'aggredito mi ha raccontato la cosa, io gli ho domandato: ma non lo conoscevi?
No, mi risponde l'altro, non lo conoscevo. A me pareva l'uomo più tranquillo del mondo.

Morale: cara Laura, io frequento il palazzo dagli anni 80, ho fatto attività politica, prima nel movimento studentesco e poi 15 anni nel partito radicale.
Andavo avanti e dietro da Roma ogni settimana,(650 km da dove sto io) come una passeggiata.

Quindi scusami se sorrido quando mi dici che Prodi è un uomo giusto. Non lo faccio per deriderti, ma perchè mi viene naturale.

Lo conosco bene, quel Prodi lì, e quando tu mi dici che è un brav'uomo mi viene in mente la storia del mio vicino col pregiudicato.

E per quel che lo conosco, scusami se le tue suppliche sono davvero un po' poco per concedergli fiducia.

Naturalmente il mio invito a visitarmi era una provocazione.
Comunque, se tu l'avessi presa alla lettera, non avresti trovato un Berlusconi, stai tranquilla, tutt'altro.

Ma neppure un pirla disposto a prestar fede a quel furbacchione democristiano bolognese.

13 novembre, 2006 16:40  
Anonymous Anonimo said...

Massimo, io so usare sia il cervello e la lingua e non per questo mi trovo in linea con il Prof. Prodi.
Che tu voglia fare un discorso allusivo, non mi interessa, l'importante é che Prodi non sta facendo fesserie, Tu non potrai condividere le mie idee, ma tra un pochino di tempo noi tutti miglioreremo le nostre situazioni finanziari.
Se il paese si trova in questo stato, la colpa non é di certo del Prof. Prodi, Lui da uomo colto ed esperto sta sistemando i vari problemi che fino ad oggi non sono stati mai affrontati.
Se LUI ride é perché sá benissimo delle difficontá che incontrerá.
Aprite le vostri menti, cercate di migliorare, guardate al Futuro.
Futuro = Prodi
Italia = Europa
Questo é quel'uomo che voi prendete in giro tutti i giorni.
Laura

13 novembre, 2006 16:45  
Anonymous enrix said...

Per il momento è solo un bugiardo. Cioè uno che sta facendo un mucchio di cose in pieno contrasto con le promesse elettorali.

Ma poi, cara Laura, Prodi per me è solo un granellino del problema.

La finanziaria aspetto di vederla (sempre se arriva al fondo, cioè se la votano Mussi, Ferrero, Di Pietro, Mastella, Montalcini, Cossiga...) , e poi ti dico se son pronto a far sacrifici per sostenerla.

Per adesso mi fermo al decreto Bersani, dove è stata prescritta l'indetraibilità dei terreni industriali dalle denunce dei rediti.

Una leggina di stampo sovietico, degna della Corea del Nord, dove il mercato non esiste, altro che Europa.

Fatti Laura, fatti. Non parole.

13 novembre, 2006 16:53  
Anonymous Anonimo said...

State cercando qualche Ministro che non voti la finanziaria, solo questo é quello che sperate ed allora tutti i giorni critiche a Mastella, Mussi,Montalcini, e altri.
Vi siete mai chiesti se cade questo governo cosa succede?.

Rivolete Berlusconi, quella persona che ha portato allo sfascio la nazione?.

La finanziaria é una manovra che é stata condivisa da diverse persone importanti a livello Europeo ed Internazionali, anzi chiedondo che venghi approvata cosí come é.

Prodi non mi sembra assolutamente una persona che non condivida la democrazia, anzi credo che sia un uomo giusto e con vedute molto aperte al diagolo.

Non vuole che la finanziaria venga approvata con la fiducia, ma sta cercando la soluzione in cui tutti possono portare delle modifiche. Per questo assistiamo ai cambiamenti, per migliorarla.

Credo che siamo di idee completamente diverse, ma non ci dobbiamo innervosire se oggi si paga una tassa che un domani i ns figli ne beneficeranno.

Prodi vuole che l'Italia con un pochino di sacrifici possa ritrovare quella grandezza che
nella storia ha sempre avuto.

Poi vedi Enrix, mi dici della tua vita politica, mi fai capire che sei o sei stato nei Radicali, ma sei veramente sicuro di essere un liberista come loro che sostengono Prodi?
Laura

13 novembre, 2006 17:34  
Anonymous enrix said...

Laura: "State cercando qualche Ministro che non voti la finanziaria, solo questo é quello che sperate ed allora tutti i giorni critiche a Mastella, Mussi,Montalcini, e altri..."


Enrix: Io non critico Mussi e la Montalcini. Sono loro che criticano Prodi e Padoa Schioppa.

Laura: Rivolete Berlusconi, quella persona che ha portato allo sfascio la nazione?.

Enrix: ancora questa storia dello sfascio. la parola "sfascio", a proposito dei conti dello stato, l'han tirata fuori Prodi e Padoa Schioppa, e l'ha ripresa D'Alema (e la cosa mi ha stupito), al congresso dell'Udeur.
Ma il deficit è al 2,9% e dopo alcuni mesi di "scavi" nei conti dello stato, Padoa Schioppa ha concluso che il buco è nascosto. Cioè che c'è, ma è nascosto. Cioè non l'hanno ancora trovato.
Quando l'avranno trovato, Laura, fammi sapere.

Laura: "La finanziaria é una manovra che é stata condivisa da diverse persone importanti a livello Europeo ed Internazionali, anzi chiedondo che venghi approvata cosí come é."

Enrix: Così comè'è quale? Quella della settimana scorsa o quella di ieri? Son completamente diverse.
Io ho la bozza del 1° testo, di un mese fa, e praticamente è mutata per più di metà.

Laura: "Prodi non mi sembra assolutamente una persona che non condivida la democrazia, anzi credo che sia un uomo giusto e con vedute molto aperte al diagolo."

Enrix: Prodi è un opportunista, che da Presidente UE ha remato addirittura contro l'Italia pur di non favorire la compagine politica avversaria. Se gli convenisse, passa sul tuo cadavere.

Laura: Non vuole che la finanziaria venga approvata con la fiducia, ma sta cercando la soluzione in cui tutti possono portare delle modifiche. Per questo assistiamo ai cambiamenti, per migliorarla.

Enrix: Prodi non vuole che venga approvata con la fiducia, perchè con la fiducia gli mancano i voti in senato, sino a che non fa tutte le correzioni che gli han chiesto tutti i senatori, sino all'ultimo.
Altrimenti la fiducia l'avrebbe già chiesta il mese scorso.

Laura: Credo che siamo di idee completamente diverse, ma non ci dobbiamo innervosire se oggi si paga una tassa che un domani i ns figli ne beneficeranno.

Enrix: Io a febbraio ho pagato, e volentieri, 30.000 euro di IRPEF sulla legge 362 di Tremonti, e mi sono innervosito parecchio quando Prodi ha detto che quei soldi lì io li ho pagati perchè sono arrivati loro, ed ancora di più quando ho saputo che saranno utilizzati per il rinnovo del contratto degli statali, per accontentare Epifani.

Laura: Prodi vuole che l'Italia con un pochino di sacrifici possa ritrovare quella grandezza che
nella storia ha sempre avuto.

Enrix: Negli ultimi 50 anni non c'è stato un solo governo che sia durato più di qualche mese, altro che grandezza. Un paese di burattini e burattinai.
Il primo governo che è durato 5 anni, è quello di Berlusconi.
Con questo ritorniamo all'amministrazione stile dopolavoro ferroviario.

Laura: Poi vedi Enrix, mi dici della tua vita politica, mi fai capire che sei o sei stato nei Radicali, ma sei veramente sicuro di essere un liberista come loro che sostengono Prodi?

Enrix: Se hai un'oretta di tempo, leggi i miei commenti in tutte le discussioni di questo blog.
Se qualcuno osasse insultarti o non ti consentisse di parlare, io ti difendo col mio sangue.
Io sono radicale nel cuore, libera di crederci o no.

E la sai la cosa divertente?

Anch'io ho votato per Prodi, ad aprile.

Sfoglia, sfoglia il blog, e capirai perchè.

13 novembre, 2006 18:01  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Berlusconi?

Chi ha mai parlato di Berlusconi?

NON VOGLIAMO NESSUNO DEI DUE, FORSE NON CI SIAMO CAPITI!

Ciao.

P.s. Enrix per la gnocchetta ci faccio un pensierino ;)

13 novembre, 2006 18:02  
Anonymous enrix said...

Si, giustamente Laura ha posto il problema del successore di Prodi.

Questo è un altro discorso.

Io non ho mai parlato di berlusconi di nuovo primo ministro però.

Il discorso è molto complesso.

13 novembre, 2006 18:20  
Blogger Lesandro said...

Nononononono. Ferma tutto. C'è sul blog una come Laura e non mi dite niente? Cos'è, volevate farmi terra bruciata attorno?
Laura non dimenticare:

RESISTERE
RESISTERE
RESISTERE

Certo, magari senza la legge sull'indulto resistevo meglio però...
Enrix, tutto sommato a quel portinaio va tutta la mia simpatia.
Come dici tu: Fatti, non parole. Più fatti di così...

13 novembre, 2006 19:33  
Anonymous Anonimo said...

Ciao Laura, guarda che qui tutti stanno contro di Te, non perché siamo scortesi, ma perché siamo dei cattivi ragazzi e credo che te ne sarai resa conto.

Da quello che mi hai risposto, non ci crederai, ma ho parlato con il futuro!! (SIAMO TUTTI PAZZI!) si con mio figlio, lui é piccolo e cerco di fargli capire le cose.

Quando é tornato da scuola, gli ho detto che a casa abbiamo un professore e lo dobbiamo aiutare.
Naturalmente aiutando questa persona, dobbiamo tutti fare dei piccoli sacrifici, ad esempio invece di andare in palestra tutti i giorni e pagare l'istruttore, ci andiamo una volta la settimana.
Invece di andare al cinema o al ristorante una volta alla settimana ci andiamo una volta al mese.
Beh! non ci crederai, lo sai cosa mi ha risposto a 7 anni?
Papá perché non lo rimandiamo a casa sua.

Vedi Laura, la coperta la puoi tirare una volta da una parte, un'altra volta dall'altra, ma la coperta non riesce alla fine a ricoprire tutti.
Vuoi che un giorno ci troviamo in una crisi nera dove non sapremo dove prendere da mangiare per i ns. figli?Poi cosa faremo?. Non credi che sia meglio iniziare da ora a pensare al futuro? Ma non il Futuro di Prodi!!!.
Mi scrivi:
FUTURO con PRODI= ITALIA in EUROPA con TANTA FAME, ti aggiungo.

Se prima avevo difficoltá ad arrivare a fine mese, adesso con Prodi che con una mano mi da al mese 20 euro e con l'altra me ne toglie 100.
Cosa gli racconto a mio figlio?
Che Prodi sta facendo sacrifici per LUI?
Saluti Laura, pensa, che sei riuscita anche a farmi ridere
Massimo

13 novembre, 2006 20:02  
Anonymous enrix said...

E lo dici a me? Siamo amiconi! Circa venti anni fa mi propose 20.000.000 di lire di marche da bolla a metà prezzo (cioè dieci milioni). Suo padre aveva la tabaccheria e lui disse che stavano liquidando (!!!).
Io gli risposi: e che me ne faccio di tutte quelle marche?

Subito dopo mi propose un De Chirico (naturalmente falso) per un milione e mezzo.

Gli risposi che un De Chirico in una casa come la mia, molto medesta, non c'entrava nulla.

In ogni caso, se mi ha fatto queste proposte, vuol dire che fra me e lui, c'è simpatia.
Lo conosco da 40 anni.

Comunque mentre bacchettavo Laura, forse un po' troppo, mi domandavo giusto: ma dov'è Lesandro?
Tanta onestà, tanta ferma e pura convinzione, meritano il giusto sostegno!

13 novembre, 2006 20:08  
Anonymous enrix said...

P.S.: oggi comunque la Turco ha sostenuto questo governo con 500 mg in più di simpatia,

è un po' pochino, in verità.

Ma è già qualcosa.

13 novembre, 2006 20:10  
Anonymous Anonimo said...

Certo Enrix, che partire dal partito radicale e poi votare Prodi, onestamente ti dico che hai fatto benissimo.
Dai radicali é uscito anche Rutelli non é forse vero?.
Cercheró di rifarmi viva domani, ora vista l'ora oltre al lavoro ho da svolgere anche il lavoro in casa, ne sapete qualcosa vuoi maschietti.
Lesandro resisto, contaci, finché riusciró a mettere una croce cercheró di far ridere ancora di piú il Prof. Prodi, dopo tutto se lo merita.
Massimo sono contento di averti fatto ridere e allora in fondo in fondo anche Tu sei come il Professore.
Vuoi sapere quanti anni ho?
Sei maleducato, ad una donna non si chiede mai!!!!!facciamo 30. Ti vanno bene?
Laura

13 novembre, 2006 21:21  
Anonymous Anonimo said...

Oggi,il senatore Pallaro, riporto sue parole"Mi hanno preso per il culo".

Il governo ha presentato un emendamento che aumentava di 14 milioni di euro le risorse per gli imprenditori all'estero, ma sottraeva tale risorse allo stesso capitolo di bilancio.

Oggi nuovamente, la Montalcini, senza soldi non voto la finanziaria.
Ieri compare un emendamento che stanzia piú di 200 milioni di euro per la ricerca, di questi 140 sono giá previsti e gli altri arriveranno da tagli alla ricerca.

Gli avvocati entrono di nuovo in sciopero (5 gg).

In data 17 novembre viene indetto uno sciopero nella pubblica amministrazione.

Insomma credo che sia una bella presa in giro!.Gli promettono dei soldi e poi li scalano dal fondo e non finisce qui...

Per i dipendenti pubblici, non ci saranno aumenti di stipendi forse solo a partire da giugno, ma bensí pagheranno piú irpef.

Mi sembra una telenovela senza fine.

Prodi, quanta strada dovrai fare ancora con la tua biciletta prima di trovare una soluzione giusta.
Sappiamo che non puoi essere l'uomo delle 4 stagioni, ma perlomeno trova un pochino di pace con Te stesso.
Perfavore lo vogliamo aiutare!Noi che lo abbiamo votato?
Auguri Prodi

Massimo

13 novembre, 2006 22:21  
Anonymous enrix said...

Per la precisione Rosa nel Pugno, ho votato. Naturalmente.
Che Rutelli sia uscito dai radicali, nel senso da un bel pezzo, non c'è dubbio, e si vede.

Oggi è un bell'esponentone del centro sinistra, pur essendo più conservatore di Fini.

Aho Lesa, hai visto?
Laura è più gentile adesso, con me.
E' diventata molto simpatica, e mi ha detto che ha 30 anni, non importa se non è vero.

Pur dopo qualche secchiellata di guano sulla zucca del professore, ha detto che ritorna da noi, e quindi non è offesa!

Sarà perchè ho fatto i complimenti alla Turco?

Dai, che Tu e la Laura mi farete cambiare idea su questo governo, prima o poi.

Se però quei 500 mg... diventassero 1500, sarebbe un bel punto a favore davvero!

E tuttavia è bella anche quella di Massimo, quella dei milioni dati alla ricerca presi dai tagli alla ricerca. Questa non l'avevo proprio mai sentita. Mi ha mandato in cortocircuito cerebrale.

O professore, erudiscimi, please!

13 novembre, 2006 22:55  
Anonymous Anonimo said...

Laura, guarda che Prodi di "gaffe" ne sta facendo a ruota libera, anzi se ti riesce cerca di fermarlo prima che ne combina delle altre.Prodi continua a dire bugie, ma perfortuna nessuno gli crede, del resto siamo un popolo di pazzi!.Vedi Laura il tuo Prof. ha nel suo curriculum cariche importanti come quella dell'IRI. Ti ricordi come venivano svuotate le casse pubbliche?.Ma, parliamo del presente Telecom ti dice qualcosa?.
Io credo che gli Italiani non possono accettare lezioni di etica da un cantastorie che in campagna elettorale ha fatto delle promesse che adesso non riesce piú a mantenere facendo credere che la colpa é tutta del precedente governo che ha lasciato le casse dello stato vuote.
Indubbuamente, ma quanto ammonta questo debito? Non mi dire che ad oggi non si riesce a ricostruire!.
Con tutta la buona volontá non si puó continuare a sostenere il Prof. con una finanziaria indefendibile che colpisce tutte le classi sociali, dando la colpa al precedente governo, non trovi troppo facile?.
Buona notte
Massimo

13 novembre, 2006 23:33  
Anonymous Anonimo said...

Buon giorno ragazzi,
allora siete tutti cattivi!!
Pensatici bene, che Prodi é un buon politico e ne vedremo delle belle.
Buona giornata
Laura

14 novembre, 2006 12:08  
Anonymous enrix said...

Perchè usi il futuro?

Ne stiamo già vedendo, di bellissime!

14 novembre, 2006 12:39  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Eh sì, siamo tutti cattivi...almeno fino a natale :)

14 novembre, 2006 14:01  

Posta un commento

Links to this post:

poisted

Crea un link

<< Home

Liste Civiche Nuovo Rinascimento
 

Google
Web falla-girare.blogspot.com
 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Giornalismo su BLOO.it

Bloggoteka

Blog-Show la vetrina italiana dei blog! ItaliaPuntoNet - La tua pagina iniziale

Superba.it

SpazioLink.com>

Blogarama - The Blog Directory  

L'autore del blog NON si assume alcuna responsabilità sui contenuti dei commenti. I commenti ritenuti offensivi o non attinenti potranno essere cancellati. Per qualsiasi informazione: fallagirarestaff@yahoo.it