.:.:. FIRMA LA PETIZIONE PER LA LEGALIZZAZIONE DEL P2P .:.:. 

03 ottobre, 2006

Indulto anche per il Mostro di Foligno

"I giudici della Corte d'assise d'appello di Perugia hanno accolto la richiesta di indulto avanzata dal geometra folignate Luigi Chiatti, accusato del duplice omicidio di Simone Allegretti e Lorenzo Paolucci [...] Chiatti sta scontando una condanna a 30 anni di reclusione per l'omicidio dei due bambini. Venne arrestato il 7 agosto del 1993 subito dopo l'omicidio di Lorenzo Paolucci, che aveva 13 anni, mentre Simone Allegretti, di 4 anni, era stato assassinato il 6 ottobre del 1992...(continua su TGCOM)

Tanto per farvi rabbrividire...
per piacere andate su questo sito e leggete: http://www.palamito.it/chiatti.htm

SONO SENZA PAROLE...

12 Comments:

Anonymous K.Hiei said...

.....
(Commento superflueo)

03 ottobre, 2006 15:10  
Anonymous francese in Italia said...

"I giudici della Corte d'assise d'appello di Perugia hanno accolto la RICHIESTA di indulto (...)"

Se veramente lasciano quel pervertito/Serial killer fuori, sono pure senza parole. Fai benissimo a farla girare pero usarlo con un scopo politico dietro non sarebbe giusto. L'indulto è stata un disgrazia per l'Italia pero è stata votata da Sinistra e Destra. Sara piu colpevole la Sinistra essendone il promotore, quello si.

La giustizia è indipendente :

Devo ammettere che mi stupisce il fatto che sia accolto un richiesta cosi per un mostro cosi. L'indulto non prevede i reati di sangue mi sembra? Non si potra molto probabilmente dar seguito al ricorso.

La giustizia è complessa e la verità multipla :

La giustizia ha dei mecanismi molto complessi. Secondo me, i giudici colpevole di questa sentenza sono, o pazzi... o pupazzi... per dare acqua al molino del centro destra. Tutto è possibile in questo mondo di Disinformazione.

Sopratutto sapendo che sia Mediaset a far uscire questa notizia... Mi puzza un po'.

Ti sembra impossibile "Falla girare"?

03 ottobre, 2006 16:01  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Caro francese in italia,

guarda che non parlo dell'indulto per screditare una specifica parte politica!

IO SONO FORTEMENTE CONTRARIO AD ALCUNI REATI CHE RIENTRANO NELL'INDULTO!

Per quanto riguarda Mediaset non so...forse hai ragione tu, non so cosa risponderti.

Ciao.

03 ottobre, 2006 18:14  
Anonymous enrix said...

I canali Mediaset sono semplicemente dei canali TV. Sono del Berlusca, sono l'origine di tutti i mali del paese (come ci è stato insegnato da ogni parte) ma qui, proprio più che dar la notizia, mediaset non può farci nulla. Ci mancherebbe che adesso le TV di Berlusconi fossero pure responsabili di tutte le turpitudini commesse nei tribunali italiani. Io vi dico che alla radice delle attuali sofferenze del nostro paese non c'è nè Prodi, nè Berlusconi, ma c'è proprio e solo la magistratura, potere indipendente incontrollabile ed intoccabile, cosa intollerabile in una democrazia. Se la magistratura avesse ripulito il paese dai finanziamenti illeciti conducendo le inchieste del 1992-1993 a 360° (invece che a 180°) e se si fosse astenuta dal far politica, il nostro in questo momento sarebbe di nuovo il paese più bello del mondo.
Comunque la notizia, tal quale come l'hai sentita su Mediaset, la puoi leggere anche su "La Repubblica". Ci mancherebbe altro.

04 ottobre, 2006 09:09  
Anonymous francese in Italia said...

Ho sentito il TG1 ieri e il servizio parlava di una potenziale riduzione di pena (se accolta) di 3 anni (27 anni invece di 30, ne ha gia fatto una decina). Rimane il fatto che un mostro cosi non dovrebbe poter pretendere ad un c**o.

So che "La Reppublica" è orientato centro Sinistra ma non che sarebbe cosi tanto instrumentalizzato. Non come Liberazione almeno.

Ma, il "Corriere della Sera", vi sembra un giornale al di là delle parti o no?

04 ottobre, 2006 10:07  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Mmmmmmmmm, non so...

04 ottobre, 2006 10:48  
Anonymous Micky said...

il corriere della sera è il giornale governativo, nel senso che si schiera, talvolta con lungimirante anticipo, con la fazione che passerà al governo.

04 ottobre, 2006 11:14  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Ecco Francese, ti ha risposto Micky!

04 ottobre, 2006 11:18  
Anonymous francese in Italia said...

Hanno avuto intuizione o culo allora perchè 25 000 voti di differenza...

04 ottobre, 2006 11:37  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Direi entrambi!

04 ottobre, 2006 11:51  
Anonymous enrix said...

Scusate il ritardo ragazzi. Oggi mi son fatto 800 km.
Dunque, iniziamo con l'assassino di ragazzini.
Il problema grave non sta nella decisione dei giudici di ridurgli di tre anni la pena, ma in quella di porlo in libertà vigilata già dal prossimo anno (è programmato anche questo infatti, nel dispositivo).
L'anno scorso pare che questo demente abbia comunicato ad una guardia carceraria che non appena uscirà, ucciderà altri bambini. E questa volta pare abbia pensato anche ad un sistema, a dir suo, per non farsi beccare.
Mi pare proprio il tipo giusto da porre in libertà vigilata.
A condizione ovviamente che al posto suo in cella ci vadano i giudici che l'han liberato.

Per quanto riguarda "La Repubblica" ed altri simpatici quotidiani nazionali, vorrei esporvi un mio ragionamento che mi piacerebbe fosse condiviso.

Io dopo un travagliato passato politico partito nei primi anni 70 con la sinistra "forte" (e dopo aver votato tra l'altro centro-sinistra a queste elezioni per motivi che ho già illustrato in un altro topic), oggi sostengo nuovamente il centro-destra (come feci nel 2001, e non me ne vergogno affatto.
I motivi li ho già illustrati in vari topic di questo bel blog. In ogni caso, sono uno senza fissa dimora politica e senza miti. Quindi mi piace usare il mio cervello ed approvare o criticare, a seconda.
Tuttavia, a legger l'Unità e Liberazione, non provo alcun disappunto. Son giornali di partito, e pertanto è ovvio che difendan la loro fazione. Posso non condividere i contenuti, ma mai disprezzando nè le testate nè gli autori.
Lo stesso dicasi per il Giornale, che essendo di proprietà della famiglia Berlusconi, è ovvio che non possa mai schierarsi contro la famiglia proprietaria. Cioè la fazione è chiara, e quindi non può esserci mai vera menzogna nelle notizie, perchè sono praticamente dei manifestini pubblicitari, e ben si sa.
Così quando Tronchetti Provera dette le dimissioni il mese scorso, leggere sull'Unità il titolone "Licenziato Tronchetti Provera dal c.d.a. di Telecom" mi strappò un sorriso. Nessun disappunto, perchè anzi è divertente vedere giorno per giorno gli esercizi di stile e gli strattagemmi, dei vari giornali schierati, per stravolgere la realtà. Il caso dell'Unità lo trovai particolarmente divertente.

Per La Repubblica è diverso. Per il Corriere è diverso pure (anche se in altro modo- bravissimo micky! sei un acuto osservatore).

La Repubblica dicevo, è proprietà dell'Ing. De Benedetti.
Un riccastro pieno di miliardi (ma questo non gli produce l'odio di quelli che odiano il cavaliere perchè è ricco, anzi...) amico e nemico di tutti, dalle strategie ed alleanze in continua evoluzione e del tutto imprevedibili.
In ogni caso è anche un imprenditore, ed in quanto tale, gli interessa soprattutto vendere il giornale.
Pertanto, in primis, le vendite.
In secundis, le proprie strategie ed interessi. Fra queste gioca forte ovviamente l'odio atavico per il cavaliere, e si fa sentire.

Ma per vendere, il De Benedetti non deve far altro che adottare la formula che adotta da anni, che bene o male procura una bella tiratura ed un bel fatturato, e cioè quella che io chiamo la "formula Scalfari".
La formula Scalfari consiste nel dar mangime, e riempiendo ben bene la greppia, a tutta quella corrente di pensiero in grado di accontentare le istanze di quella parte del popolo italiano che ama mischiare politica, pacifismo, utopia, statalismo, assistenzialismo, anticapitalismo, antiamericanismo, sindacalismo, antisemitismo (inteso nel senso di schieramento di parte nel conflitto arabo-israeliano, e dire che l'Ing. D:B è....lo sapete cos'è?), post-sessantottismo, previdenzialismo, celebrazione per secoli dlla resistenza, un po' di anticlericalismo, un po' di antipapalismo, un po' di dipietrismo, e, soprattutto, TANTO TANTO antiberlusconismo.
Mescola tutto questo, ed il giornale si vende.In questo modo la Repubblica entra ogni mattina sotto il braccio degli Statali, dei politici di mestiere, dei sindacalisti, dei bancari, della classe impiegatizia dirigente ben stipendiata, ecc...ecc..

E concludo il mio discorso.
Se c'è una cosa che mi da disgusto è un mezzo d'informazione che si presenta come generalista e neutrale, ed invece è più schierato di un Gerarca Fascista nel 1934.
Questo genere di quotidiano, quando ti spara la bugia, lo fa nel modo più greve possibile. E quella si che è vera bugia, quella detta col sorriso sulle labbra, furbescamente, stile il gatto e la volpe: "...ma come... non lo sai?..."

Lo sapete chi fu il primo, il giorno dopo le scorse elezioni, a recitar la filastrocca: "Prodi, compagni, fate presto sullo scranno, che c'è un buco, anzi un lago, da coprir nelle finanze dell'Italica nazione..."?
Ma Eugenio Scalfari perbacco! Con due-tre begli articoloni su La Repubblica il giorno delle elezioni, ed il giorno dopo, e quello dopo ancora. Così udendo questa bella filastrocca per due volte o più, Prodi l'ha apprezzata, ed i suoi miniistri pure, l'hanno imparata a memoria, e la canticchiano. Così ce la raccontano da 5 mesi, ma senza ancora aver spiegato a nessuno dove si troverebbe questo tremendo buco (vedi i miei interventi sul topic Robin Prood).

Ma dico io! Ma chi è il Sig. Eugenio Scalfari, per conoscere simili dettagli dei conti dello stato? Un ragioniere del governo? Un membro della corte dei conti? Un commercialista? Un consulente del Ministro Tremonti?
No, niente di tutto questo.
E' il cervellone centrale di una scuola di pensiero, che controlla un quotidiano "indipendente" (La Repubblica) ed un settimanale "indipendente" (L'espresso).
In quanto cervellone, lui sapeva già che c'era un buco prima ancor di leggere il bilancio dello stato. Poi nel bilancio consuntivo il buco risultò non esserci (anzi, ci fu una sopravvenienza attiva), ma per rispetto del "cervellone" ieri il ministro Padoa Schioppa ci ha raccontato che il buco c'è, ma è nascosto. Non può essere che così. L'ha detto lui.

Una figura ieratica, un Mosè, un Maometto, un profeta, un J.Hendrix, una Madre Teresa.

Scalfari è tutte queste cose insieme.
Se una cosa la dice lui, dev'esser per forza così.

04 ottobre, 2006 20:57  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Enrix io condivido!

05 ottobre, 2006 11:23  

Posta un commento

Links to this post:

poisted

Crea un link

<< Home

Liste Civiche Nuovo Rinascimento
 

Google
Web falla-girare.blogspot.com
 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Giornalismo su BLOO.it

Bloggoteka

Blog-Show la vetrina italiana dei blog! ItaliaPuntoNet - La tua pagina iniziale

Superba.it

SpazioLink.com>

Blogarama - The Blog Directory  

L'autore del blog NON si assume alcuna responsabilità sui contenuti dei commenti. I commenti ritenuti offensivi o non attinenti potranno essere cancellati. Per qualsiasi informazione: fallagirarestaff@yahoo.it