.:.:. FIRMA LA PETIZIONE PER LA LEGALIZZAZIONE DEL P2P .:.:. 

17 agosto, 2006

LORO CI RIDONO SOPRA!


















"Estensione dell'olocausto

Il numero esatto di persone uccise dal regime nazista è ancora soggetto a ulteriori ricerche. Recentemente, documenti declassificati di provenienza britannica e sovietica hanno indicato che il totale potrebbe essere superiore a quanto ritenuto in precedenza.
Ad ogni modo, le seguenti stime sono considerate altamente affidabili.

5,6–6,1 milioni di ebrei
3,5–6 milioni di civili Slavi
2,5–4 milioni di prigionieri di guerra
1–1,5 milioni di dissidenti politici
200.000–800.000 tra Rom e Sinti
200.000–300.000 portatori di handicap
10.000–250.000 omosessuali
2.000 Testimoni di Geova".
(da Wikipedia.org)

Cifre impressionanti!

Cifre che dovrebbero far riflettere!

Ma non tutti la pensano così!

C'è chi ha il coraggio di RIDERCI SOPRA!

C'è chi indice un "concorso a premi per la realizzazione delle migliori vignette sull'Olocausto"!

Ecco la notizia:"'Vignette Olocausto: un'azione nefanda'

Critiche del memoriale Yad Vashem alla mostra di caricature sulla Shoah

TEHERAN - Yad Vashem, il memoriale dell'Olocausto di Gerusalemme, ha duramente criticato ieri l'apertura di una mostra di caricature sulla Shoah, che ha definito una 'azione nefanda', e ha chiesto alle 'nazioni illuminate' di reagire. 'La Storia ha dimostrato che il silenzio davanti a azioni nefande genera solo azioni nefande' ha affermato il memoriale in una nota. Il presidente dell'Iran ha, intanto, respinto la risoluzione del Consiglio di sicurezza dell'Onu dello scorso 31 luglio che impone a Teheran di sospendere le operazioni di arricchimento dell'uranio entro agosto".
(Articolo pubblicato il 26/08/2006 dal sito
corriere.com)

Sono più di 200 le vignette esposte fino al 13 settembre nella capitale iraniana.

Obiettivo della "mostra"?

La "mostra" vuole mettere in dubbio che l’olocausto sia veramente avvenuto o comunque commentarlo con ironia e sarcasmo.

La "mostra" è frutto di un concorso del giornale iraniano "Hamshahri", al quale hanno partecipato 1.195 caricaturisti da 61 paesi.

Non ve lo consiglio, ma per dovere di cronaca ecco uno dei tanti siti che mostrano le vignette: Vital Perspective

Giudicate Voi!

27 Comments:

Anonymous Moro said...

Le cose sull' olocausto da rilevare sono ancora tante e poco chiare.
Probabilmente è un coperchio che nessuno realmente vuole aprire per il tanfo che ne verrebbe fuori.
E' storicamente provato che già all'inizio dell'ultimo anno di guerra gli alleati sapevano tutto.(Numero dei campi modalità di sterminio numero delle vittime giornaliere per campo etc etc) La germania non aveva più una aviazione gli angloamericani e Russi avevano rilevamenti aerei dei campi e delle vie ferroviarie che fino all'ultimo hanno continuato a portare esseri umani al massacro. Bastavano bombardamenti mirati per salvare centinaia di migliaia di persone e non una sola bomba una sola è stata sganciata su una delle tante e a rischio zero linee ferraviarie della morte. Dall'altra parte i Russi quando oramai sarebbe bastato in concomitanza alla ribellione del Ghetto di Varsavia avanzare ed entrare in città con una scelta dal punto di vista tattico assolutamente non conveniente si sono fermati attestati sul fiume e hanno lasciato ai tedeschi tutto il tempo di reagire, deportare e sterminare tutti gli ebrei del ghetto mettendo a ferro e fuoco la città. In contemporanea veniva pianificata la distruzione di Dresda con i suoi centinaia di migliaia di morti civili. Credete a me, la merda su quegli avvenimenti è ancora tanta e nessuno ha voglia di spalarla realmente. E probabilmente passa di più per le banche che per i campi di battaglia o di sterminio.

17 agosto, 2006 13:52  
Anonymous Anonimo said...

Le cose sull' olocausto da rilevare sono ancora tante e poco chiare.
Probabilmente è un coperchio che nessuno realmente vuole aprire per il tanfo che ne verrebbe fuori.
E' storicamente provato che già all'inizio dell'ultimo anno di guerra gli alleati sapevano tutto.(Numero dei campi modalità di sterminio numero delle vittime giornaliere per campo etc etc) La germania non aveva più una aviazione gli angloamericani e Russi avevano rilevamenti aerei dei campi e delle vie ferroviarie che fino all'ultimo hanno continuato a portare esseri umani al massacro. Bastavano bombardamenti mirati per salvare centinaia di migliaia di persone e non una sola bomba una sola è stata sganciata su una delle tante e a rischio zero linee ferraviarie della morte. Dall'altra parte i Russi quando oramai sarebbe bastato in concomitanza alla ribellione del Ghetto di Varsavia avanzare ed entrare in città con una scelta dal punto di vista tattico assolutamente non conveniente si sono fermati attestati sul fiume e hanno lasciato ai tedeschi tutto il tempo di reagire, deportare e sterminare tutti gli ebrei del ghetto mettendo a ferro e fuoco la città. In contemporanea veniva pianificata la distruzione di Dresda con i suoi centinaia di migliaia di morti civili. Credete a me, la merda su quegli avvenimenti è ancora tanta e nessuno ha voglia di spalarla realmente. E probabilmente passa di più per le banche che per i campi di battaglia o di sterminio.

17 agosto, 2006 13:56  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Concordo con Te.

A presto!

17 agosto, 2006 13:56  
Anonymous K.Hiei said...

...
(Senza Parole)

17 agosto, 2006 18:54  
Anonymous Antonino Monteleone said...

Non entro nel merito della questione, ma sento la pressione di una opinione pubblica diffusa che accetta che si affermi io odio i musulmani e non tollera, neanche minimamente, che qualcuno possa affermare gli ebrei, anzi gli israeliani, mi stanno sul c**o.

Non riesco proprio a capire! Sembra a volte che non si possa maturare un libero pensiero antisemita.

Ma siamo sicuri che dobbiamo sentirci obbligati, nel 2006, ad immolare la libertà di pensiero sull'altare di una strage nei confronti della quale nulla è possibile fare per portare le lancette indietro.

Antonino Monteleone

18 agosto, 2006 13:52  
Blogger Fallagirare.Staff said...

NO NO NO!

IO NON ODIO NESSUNO!

E comunque l'antisemitismo non è una bella cosa!

Certamente sei libero di pensarla come vuoi, ma permettimi di dirti che ciò che affermi riguardo gli ebrei non è RISPETTOSO!

LA XENOFOBIA E' DA CONDANNARE, COSI' COME SONO DA CONDANNARE I "PRESUNTI" TERRORISTI ISLAMICI!

Ciao.

18 agosto, 2006 14:22  
Anonymous Antonino Monteleone said...

Sul principio del rispetto di entrambe le parti, siamo sulla stessa linea d'onda.
Io infatti non riportavo considerazioni mie (o almeno non nella forma del commento precedente, nè attribuivo a te considerazioni non pronunciate.

Però a nessuno dispiace l'Oriana nazionale (scrittrice che stimo) ma tutti pronti a condannare Mel Gibson.

Hai capito cosa intendo?

18 agosto, 2006 21:38  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Caro Antonino,
forse avevo inteso male.

Si è vero, si parla tanto male di Gibson (attore e regista bravissimo) ma non si dice mai niente ad Oriana Fallaci ed alle sue provocazioni!

Hai proprio ragione!

Ti chiedo scusa per l'equivoco, a presto ;)

19 agosto, 2006 10:32  
Anonymous Anonimo said...

Gli chiedi scusa??Antonino lei dovrebbe vergognarsi di dire ciò che dice!!Libertà di provare sentimento antisemita?Di odiare gli Israeliani? Sta dicendo cose gravissime senza nemmeno conoscere i fatti e gli Israeliani..Mi dica ma secondo lei come dovrebbe difendersi uno stato che subisce continue aggressioni? Uno stato che vede venire rapiti due soldati dentro il suo territorio sovrano? a cui vengono sparati razzi continuamente? Lei ha vissuto situazioni del genere? Ha idea di che cosa si provi? Non credo quindi faccia il favore di stare zitto. Inoltre vorrei ricordarvi che i Palestinesi che una parte politica consisstente in Italia ritiene povere vittime non sono come erroneamente si crede degli agnellini, ricordo solo la fine che ha fatto il volontario italiano(che aiutava i bambini PALESTINESI) assassinato a Gerusalemme da un palestinese, non da un israeliano..

19 agosto, 2006 12:34  
Anonymous Antonino Monteleone said...

Gentile visitatore di questo squisito spazio (vorrei chiamarla per nome, ma ha inteso privarci di questa opportunità), mi piacerebbe aprire un dibattito sulla questione israeliana!
Però con toni un po' meno accesi!
Un dibattito che magari possa partire con alcune nozioni di diritto pubblico e internazionale. Ad esempio il concetto di Stato. Cosa è uno stato? Lei lo sa? Cosa significa guerra, lei lo sa? Cosa significa democrazia, lei lo sa?
Lei vive al confine tra israele e libano?

Confrontiamoci, ma con rispetto! Reciproco e per chi ci ospita!

I miei rispetti!

19 agosto, 2006 14:41  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Rispondo all'anonimo che mi ha scritto:

"Gli chiedi scusa??Antonino lei dovrebbe vergognarsi di dire ciò che dice!!Libertà di provare sentimento antisemita?Di odiare gli Israeliani?"

Caro anonimo,
se leggi bene Antonino ha affermato:

"Sul principio del RISPETTO si intende di ENTRAMBE LE PARTI, siamo sulla stessa linea d'onda.
Io infatti non riportavo considerazioni mie..."

Io mi ero "arrabbiato" SU QUESTO PUNTO, INFATTI AVEVO SCRITTO:

"Certamente sei libero di pensarla come vuoi, ma permettimi di dirti che ciò che affermi riguardo gli ebrei non è RISPETTOSO!"

CAPITO ORA?

ANTONINO EVIDENTEMENTE SI ERA SPIEGATO MALE!

IO INVECE HO ECCEDUTO ATTACCANDOLO!

ECCO IL PERCHE' DELLE SCUSE!

CIAO.

19 agosto, 2006 18:33  
Anonymous Andrea Barbadoro said...

ho appena visto le vignette. A parte alcune discutibilissime, le altre presentavano la condizione mentale che molti iraniani sperimentano nel confronto con israele. a parte due, non ho visto morti che venivano umilati o una palese affermazione dell'inesistenza dell'olocausto. sicuramente chi ha organizzato l'evento e alcuni suoi partecipanti hanno agito per umiliare la memoria e israele, ma le risposte che hanno mostrano alcuni vignettisti sono uno specchio della realtà.

19 agosto, 2006 19:41  
Anonymous Anonimo said...

Guardi so bene com è la questione israelo palestinese e come è nata la prima invasione del libano. Non vivo al confine con il libano ma conosco bene la realtà israeliana come credo lei invece non conosca.
Riguardo poi alle sue incalzanti domande casca male i miei studi sono stati giurisprudenza quindi ho certamente ben chiaro il concetto di stato e non ho problemi ad affrontare con lei un dibattito sul diritto internazionale e quello che prevede, ma le giro una domanda secondo lei in Libano sanno che cos è il concetto di stato quando parte dei loro cittadini sono un esercito a se e contano piu del loro premier?

19 agosto, 2006 19:44  
Anonymous Anonimo said...

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

20 agosto, 2006 03:20  
Anonymous Antonino Monteleone said...

Caro Anonimo,
credo proprio che il Libano hanno più o meno lo stesso concetto di stato che ha israele.
Anzi credo che il concetto dei Libanesi, che oggi hanno vinto una guerra voluta solo da Israle per provocare Siria ed Iran a vantaggio di Mr. Bush, ne escano (purtroppo, vista l'organizzazione di hezbollah) rafforzati.

Chi è causa del proprio mal...

20 agosto, 2006 11:50  
Anonymous Anonimo said...

adlfo peccato che tu non abbia completato l'opera

20 agosto, 2006 18:40  
Anonymous Anonimo said...

questa vignetta dovrebbe essere usata come propaganda per uno sviluppo energetico sostenibile

20 agosto, 2006 18:56  
Anonymous Anonimo said...

anche perche' riderci sotto entrerebbe la cenere in bocca

20 agosto, 2006 18:57  
Anonymous Anonimo said...

Guerra vinta dal libano degli Hezbollah?um non mi pare il Libano è un colabrodo, israele avrebbe potuto continuare per mesi non hanno praticamente usato le truppe di terra Antonino mi pare che lei abbia visto solo le riprese della tv degli Hezbollah.Antonino le ricordo inoltre che in libano hanno un concetto di stato invece un po diverso da Israele e gli altri stati occidentali, nessuno infatti di questi stati ha una forza militare e politica che agisce indisturbata al suo interno e nessuno di questi stati ha un esercito che è piu debole delle milizie terroristiche con carri armati russi della seconda guerra mondiale!!Poi per quanto riguarda la sua frase relativa alla guerra voluta solo da Israele e bush, le ripeto come vorrebbe che agisse l esercito italiano di fronte al rapimento di suoi soldati nei confini territoriali italiani e al continuo lancio di missili?Lei è tutta teoria, sono tutti gay col culo degli altri!!

20 agosto, 2006 19:18  
Anonymous Anonimo said...

il duello israele e libano e' un' altra farsa basta pensare al divario di armamenti israele ha tecnologie americane il libano anche ma quelle del 45;eppoi israele prima era contro la palestina mo contro il libano perche l'america vuole levare la canapa dal mondo e non e'una battuta

21 agosto, 2006 02:23  
Anonymous Anonimo said...

se e' vero che i terroristi sono piu' forti delle truppe libanesi si avvalora ancora di piu'la tesi della farsa:i terroristi attaccano israele ,israele quindi attacca il libano cosi lo conquista e la canapa verra' illegalizzata.simil 11 settembre i terroristi attaccan l'america l'america attacca l'iraq e gli fotte il petrolio.secondo voi sti terroristi che dicono di essere contro l'occidente a chi giocano a favore,indipendentemente da tutto?alla fine sono solo i fatti ultimi che contano non cosa ci sta in mezzo

21 agosto, 2006 02:29  
Anonymous el pedro said...

leggendo l' articolo mi sono a dir poco indignato... negare l' olocausto... ma come si fa...
poi sono andato a vedere le vignette del link... alcune sono davvero belle!
cosa ha imparato israele [sharon] dall' olocausto? umiliazione, tirannia, brutalità e omicidio..
oppure quella che paragona un profugo palestinese ad un internato dei campi di concentramento nazi..
se erano crimini orrendi quelli [e lo sono] saranno crimi orrendi anche quelli che israele sta compiendo nei territori occupati... se erano orrendi i ghetti allora lo sono anche adesso...
se è un terrorista chi si fa saltare in aria in un ristorante [e lo è] lo è anche chi usa armi al fosforo contro i civili

23 agosto, 2006 16:45  
Anonymous Anonimo said...

Lunga vita a Israele!!

24 agosto, 2006 12:28  
Anonymous el pedro said...

"Lunga vita a Israele!!"
e chi dice il contrario...
magari se la smetessero di comportarsi da nazisti però sarebbe meglio...

24 agosto, 2006 19:54  
Anonymous Anonimo said...

el pedro dicendo una frase del genere ci fai capire quanto sia ristretto il tuo cervello..nazisti??ma è una frase di assoluta gravità!!dimmi i motivi per i quali agirebbero da nazisti!!

25 agosto, 2006 10:10  
Blogger El Pedro said...

che il mio cervello sia ristretto è possibile...
israele si composrta da nazista perchè sta straziando e ghettizzando un intero popolo da 50 anni... espandendosi con l' occupazione militare ben oltre i confini assegnati...
dopo ogni attentato va con le ruspe, spiana intere palazzine e dopo un paio di anni al loro posto ci costruisce degli insediamenti...
intanto gli sfollati vengono ghettizzati in campi profughi...
da 50 anni sta violando i diritti civili più elemntari del popolo palestinese... una sorta di genocidio soft...
x come la vedo io le azioni dei vari governi israeliani sono degne delle più feroci dittature... e vista l' esperienza del popolo ebraico ed i motivi per cui l' inghilterra decise di regalare loro la terra palestinese il primo regime che salta alla mente è quello...

25 agosto, 2006 15:34  
Anonymous Anonimo said...

fallagirare ma da che parte stai? non si capisce in un post difendi ebrei in un altro i mussulmani, in uno hezbollah nell altro Israele...prendi posizione, si vede che lo fai per non scontentare nussuno!!

28 agosto, 2006 19:01  

Posta un commento

Links to this post:

poisted

Crea un link

<< Home

Liste Civiche Nuovo Rinascimento
 

Google
Web falla-girare.blogspot.com
 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Giornalismo su BLOO.it

Bloggoteka

Blog-Show la vetrina italiana dei blog! ItaliaPuntoNet - La tua pagina iniziale

Superba.it

SpazioLink.com>

Blogarama - The Blog Directory  

L'autore del blog NON si assume alcuna responsabilità sui contenuti dei commenti. I commenti ritenuti offensivi o non attinenti potranno essere cancellati. Per qualsiasi informazione: fallagirarestaff@yahoo.it