.:.:. FIRMA LA PETIZIONE PER LA LEGALIZZAZIONE DEL P2P .:.:. 

10 marzo, 2007

Il diario del mostro!















Questo è quello che pensa un pedofilo, questo è quello che desidera un pedofilo, questo è il DIARIO DEL MOSTRO EDSON ALVES DOS SANTOS, sacerdote brasiliano di 64 anni:

"Mai avere una relazione con bambini ricchi". "Mi preparo per la caccia, mi guardo intorno con tranquillità perché ho i ragazzini che voglio senza problemi di carenze, perché sono il giovane più sicuro al mondo". "Piovono ragazzini sicuri affidabili e che sono sensuali e che custodiscono totale segreto, che sentono la mancanza del padre e vivono solo con la mamma, loro sono dappertutto. Basta solo uno sguardo clinico, agire con regole sicure". "Per questo sono sicuro e ho la calma. Non mi agito. Io sono un seduttore e, dopo aver applicato le regole correttamente, il ragazzino cadrà dritto dritto nella mia... saremo felici per sempre". "Dopo le sconfitte nel campo sessuale ho imparato la lezione! E questa è la mia più solenne scoperta: Dio perdona sempre ma la società mai".

Non ho parole.

A volte non mi capacito come persone del genere possano esistere!

Il diario prosegue con frasi del genere:

"Da due giorni non mi faccio nessuno..., ieri mi sono masturbato due volte, una di queste con V (6 anni)".

Ora però mi fermo, non voglio proseguire oltre.

Spero che questo sia servito a qualcuno per capire, per comprendere che vi sono preti pedofili CHE VANNO FERMATI AL PIU' PRESTO!

E sono molti, moltissimi...

8 Comments:

Anonymous Loredana Solerte said...

"Dio perdona sempre, ma la società mai"

cosa fa credere a questo mostro che Dio lo perdoni sempre? il fatto che gni volta che va a confessarsi, colui che lo confessa gli dice "ego te absolvo"? Ma quello non è Dio è un uomo che sbaglia ad assolvere, soprattutto in nome di Dio.
Secondo me Dio perdona quasi tutto, ma non tutto.
Dio perdona i ladri, gli assassini, i bugiardi, i menzogneri... Ma Suo Figlio disse la famosa frase: chi scandalizza uno solo di questi piccoli è meglio per lui che gli sia messa al collo una pietra da mulino. Qui è evidente il non perdono da parte di Dio. Dio che è al di sopra di tutto, può perdonare molti peccati, perché sa che son giustificati da altri sentimenti e bisogni, che non fanno comprendere al peccatore la portata del suo gesto. Ma chi violenta un bambino è cosciente della debolezza di quest'ultimo. E la cosa peggiore è che è proprio la consapevolezza della debolezza del piccolo, che gli fa provare piacere, il piacere dell'abuso del potere. Secondo me sta qui la chiave della pedofilia, e anche della violenza sessuale.

Un altro appunto: Gesù col termine "scandalizza" intendeva riferirsi non solo a chi commette abusi sessuali nei confronti dei bambini, ma anche a chi commette tutti gli altri atti di violenza nei loro conti e soprattuto dinanzi ai loro occhi. Ci sono occhi di bambini che hanno visto cose terribili, ci sono cuori di bambini che hanno sentito cose terribili, ci son corpi che le hanno subite.
Dio, secondo me, non si offende affatto di fronte alle bestemmie dell'uomo comune, ma viene offeso tremendamente quando gli innocenti vengono colpiti dalla violenza umana. Son quelle le vere bestemmie.

La Chiesa se davvero è portavoce di Dio, dovrebbe intervenire.

10 marzo, 2007 13:07  
Blogger Hiei3600 said...

La domanda che mi viene è sempre la stessa:Ma questa gente ci nasce o ci diventa??

10 marzo, 2007 13:55  
Blogger Fallagirare.Staff said...

"cosa fa credere a questo mostro che Dio lo perdoni sempre?"

Loredana, la tua è la stessa domanda che anch'io mi sono posto!

Quello che penso?

Questi "soggetti" sono davvero malati!

11 marzo, 2007 10:31  
Blogger Maya said...

E'n questa la chiesa che giudica peccato mortale l'omosessualità e l'eutanasia e che poi COPRE vergognosamente questi mostri?
Il vaticano dovrebbe allontanare i predi pedofili e non proteggerli come fa adesso. Il papa e la sua corte sono complici di questi "soggetti disgustosi".
Dio ha sicuramente avuto pietà di Welby ma non l'avrà per questo laido ... non è neanche degno di pronunciare il nome di Dio!

11 marzo, 2007 12:15  
Blogger ueuè said...

Non capisco perchè soltanto i preti. Puzza un po' di politica. E degli altri che ne facciamo? Ce li portiamo a casa? Il problema, purtroppo, è enorme. Ma qui veramente occorre fare di tutta l'erba un fascio. Giovanni Paolo II quando ci fu lo scandalo dei vescovi americani, non disse:"Tolleranza zero?" Dovrebbe valere per tutte le menti distorte, senza discriminazioni. Leggi molto più severe, niente patteggiamenti, e niente assurde giustificazioni parascientifiche di sonnambulismo, come è accaduto recentemente.

11 marzo, 2007 22:18  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Anch'io sono per leggi più severe!

IO GLI DAREI L'ERGASTOLO!

11 marzo, 2007 23:29  
Blogger Giacomo said...

anche i preti sono pedoni.

12 marzo, 2007 02:03  
Blogger Maya said...

Parlavo di preti perchè nel post si faceva riferimento ad un prete. E' logico che la condanna va estesa a tutti coloro che abusano dei bambini. La Chiesa non denunciando preti o vescovi secondo me li protegge e non ha affatto a cuore il bene dei bambini a cui questi individui hanno fatto del male, ne quello di tutti gli altri!
Rende di fatto questi soggetti al di sopra delle leggi.
Anche io sono per l'ergastolo a tutti quelli che commettono abusi e violenze contro i minori e anche contro le donne. Secondo me la violenza in generale va punita severamente perchè chi la commette priva di fatto la persona della sua vita segnandola indelebilmente.

12 marzo, 2007 13:55  

Posta un commento

Links to this post:

poisted

Crea un link

<< Home

Liste Civiche Nuovo Rinascimento
 

Google
Web falla-girare.blogspot.com
 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Giornalismo su BLOO.it

Bloggoteka

Blog-Show la vetrina italiana dei blog! ItaliaPuntoNet - La tua pagina iniziale

Superba.it

SpazioLink.com>

Blogarama - The Blog Directory  

L'autore del blog NON si assume alcuna responsabilità sui contenuti dei commenti. I commenti ritenuti offensivi o non attinenti potranno essere cancellati. Per qualsiasi informazione: fallagirarestaff@yahoo.it