.:.:. FIRMA LA PETIZIONE PER LA LEGALIZZAZIONE DEL P2P .:.:. 

19 luglio, 2007

Caso Peppermint: vince il P2P!



















Grazie alla nostra cara Medusa (un'assidua e gentile frequentatrice del blog), ho saputo che la Peppermint ha preso una bella batosta dal Tribunale di Roma!

Ecco la notizia da Punto Informatico:

"Roma - La cavalcata antiP2P dei detentori del diritto d'autore contro migliaia di utenti italiani ha subìto un primo e forse decisivo stop. Il Tribunale di Roma ha infatti respinto i ricorsi che l'ormai celeberrima Peppermint, insieme a Techland, entrambi clienti Logistep, avevano presentato per cercare di farsi consegnare i nomi di utenti italiani dei sistemi di sharing, come già accaduto in passato.

Ne dà notizia Adiconsum, che da tempo segue la vicenda, spiegando che il proprio centro giuridico ha appreso della pubblicazione di due ordinanze dei magistrati Paolo Costa e Antonella Izzo del Tribunale di Roma con le quali 'hanno rigettato i ricorsi presentanti congiuntamente e disgiuntamente dalle Società Peppermint e Techland, rispettivamente nei confronti della Wind e della Telecom'.

Le ordinanze, che non incidono su quanto già accaduto nei casi precedenti, rappresentano il primo significativo stop alle controverse procedure con cui Peppermint/Logistep e Techland/Logistep hanno monitorato le reti di sharing per individuare IP dei computer degli utenti di cui chiedere poi i nominativi ai provider. Una richiesta che ora, per la prima volta, si arresta in tribunale.

Secondo i giudici, spiega l'Associazione dei consumatori, confermando quanto anticipato da SantaPepper.com, le istanze con cui le due aziende clienti Logistep chiedevano quei nominativi sono infondate...(continua)".

Allora?

Cosa ne dite?

Non è ora di legalizzare il P2P?

FIRMA LA PETIZIONE PER LA LEGALIZZAZIONE DEL P2P!

9 Comments:

Anonymous K.Hiei said...

Legalizzare nel vero senso della parola non credo,sarà sempre illegale scaricare qualcosa protetto da diritto da autore.
Semmai,si può declassificare il reato come reato civile e non più penale,togliendo la galera per intenderci,limitandosi ad una multa,che magari non può superare certi limiti(Tipo,non oltre 10.000 $).
Anche che usa il P2P per poi rivendere i nero le opere coperte dal diritto da autore sarà sempre perseguitato,giustamente,questo proprio non si potrebbe legalizzare ne ora ne mai.

Quello che si può fare è,ad esempio,impedire a società private di monitorare a proprio piacimento le reti P2P dimenticandosi delle leggi sulla Privacy,si potrebbe impedire agli ISP di discriminare il traffico P2P con il traffico standard del www o delle E-Mail(Come è successo a me),si potrebbe fare in modo che solo attraverso un ordinanze di un giudice potrebbe essere autorizzato un monitoraggio verso un singolo utente sospettato(Concretamente,non semplice sospetto indiscriminato di chiunque faccia uso del P2P),di scambio illegale,questo credo si potrebbe fare senza troppi problemi.

Credo che comunque l'evoluzione prossima del P2P renderà futili tutti questi controlli,visto che si punta sempre più all'anonimato,all'oscuramento totale delle informazioni che si scambiano due computer,ci sono interessanti progetti in cantiere,come Perfect Dark,anche se ancora in fase di Beta Test,poi ci sono i più famosi Mute e AntsP2P,che però mi sembrano abbiano una ristrette cerchia di utenti che collaborano attivamente al loro migliorament(AntsP2P mi sembra si stato addirittura abbandonato dal suo creatore,e nessun altro finora ha preso il suo posto perché sembra non abbia rilasciato una documentazione tale da poter riprendere il suo lavoro agevolmente,bisognerebbe infatti studiare tutto il codice di AntsP2P prima di poter ricominciare il lavoro,e da quello che ho sentito non è cosa facile),altri programmi P2P sicuramente spunteranno in futuro,sempre più oscurato del P2P,alla fine credo che le Major dovranno mettersi il cuore in pace.

P.S.
Io per cambiare operatore ci ho messo 4 mesi,di cui 3 completamente Offline,credo che qualche legge in più a tutela del consumatore non guasterebbe!

19 luglio, 2007 11:52  
Blogger Medusa said...

"Io per cambiare operatore ci ho messo 4 mesi,di cui 3 completamente Offline,credo che qualche legge in più a tutela del consumatore non guasterebbe!"

Io pure tre mesi senza internet -_-
Alla faccia dei 15 giorni che mi avevano accennato.
Medusa

19 luglio, 2007 12:28  
Blogger Fallagirare.Staff said...

"Legalizzare nel vero senso della parola non credo,sarà sempre illegale scaricare qualcosa protetto da diritto da autore".

Ad uso personale perchè no?

Non credo sia impossibile, anzi, credo sia una cosa fattibile.

Il P2P ormai è una realtà ben consolidata, per mezzo di esso vi è stata una diffusione culturale senza precedenti.

Perchè, quidi, dovrebbe costituire reato godere di opere culturali come la musica?

19 luglio, 2007 12:31  
Blogger K.Hiei said...

Ad uso personale potrebbe effettivamente andare,ma credo che siamo ancora lontani da tale Utopia,magari fra 20 anni o poco più,per il momento mi accontenterei di depenalizzare il reato,come già ho detto,con una semplice multa(E niente galera).

A proposito di realtà consolidata,cito una frase di un presidente Americano(Non mi ricordo chi),che diceva più o meno questo:

"Se 3 persone fumano sotto il cartello"Vietato Fumare",bisogna multarle,se 30 persone fumano sotto quel cartello,bisogna far finta di niente,se 300 persone fumano sotto quel cartello,bisogna togliere il cartello"

19 luglio, 2007 15:30  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Appunto!

:)

19 luglio, 2007 17:35  
Blogger Medusa said...

Parto per le vacanze :)
Statemi bene ci si vede a fine luglio!
Medusa

20 luglio, 2007 17:12  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Buone vacanze allora!

A presto ;)

20 luglio, 2007 23:34  
Anonymous Anonimo said...

il diritto d'autore cosi'com'e'strutturato e gia'di per se illegale perche'l'artista se veramente artista fa i soldi esibendosi dal vivo non vendendo cd a 30 euro con la voce e i suoni magari anche ritoccati al computer. insci' ain bon tuch

25 luglio, 2007 19:36  
Anonymous Anonimo said...

tra le altre cose di artisti secondo me ce ne sono veramente pochi ormai che anche l'arte e'dominata dal commercio

25 luglio, 2007 19:37  

Posta un commento

Links to this post:

poisted

Crea un link

<< Home

Liste Civiche Nuovo Rinascimento
 

Google
Web falla-girare.blogspot.com
 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Giornalismo su BLOO.it

Bloggoteka

Blog-Show la vetrina italiana dei blog! ItaliaPuntoNet - La tua pagina iniziale

Superba.it

SpazioLink.com>

Blogarama - The Blog Directory  

L'autore del blog NON si assume alcuna responsabilità sui contenuti dei commenti. I commenti ritenuti offensivi o non attinenti potranno essere cancellati. Per qualsiasi informazione: fallagirarestaff@yahoo.it