.:.:. FIRMA LA PETIZIONE PER LA LEGALIZZAZIONE DEL P2P .:.:. 

27 ottobre, 2006

L'INNOCENZA VIOLATA

















Ieri sera ho letto sul Messaggero un articolo da brividi!

Ne riporto uno stralcio perchè merita una seria riflessione:

"ELENA, TREDICI ANNI, un appartamento come prigione. Per mesi non ha mai visto la luce del sole ma solo l’ombra della violenza dei suoi padroni.

ELENA, TREDICI ANNI, è già una schiava, condannata a prostituirsi. Arrivata in Italia da un piccolo paese della Romania con il sogno traditore di un lavoro onesto, ogni giorno viene picchiata a sangue dai suoi aguzzini: è costretta a vendere il suo corpo, non bastano le lacrime a placarli; non si fermano di fronte a nulla, la prendono a calci, nel ventre, per farla abortire quando resta incinta.

ELENA, TREDICI ANNI, schiava bambina, è stata comprata e venduta come una bambola dalle bande, fino a quando non ha trovato la forza di fuggire con l’aiuto dell’Associazione Giovanni XXIII.

ELENA NON SI CHIAMA ELENA, oggi ha 17 anni. Vive in una città che deve restare sconosciuta, a casa di una famiglia che l’ha adottata e le vuole bene. La sua è una storia feroce e crudele, che rivela al Messaggero. Un racconto shock. Ma non è una storia isolata: è rappresentativa di tutte le sofferenze delle schiave ragazzine che ogni notte, ogni giorno, sono condannate al martirio sulle strade italiane. L’età media delle schiave condannate alla prostituzione è sempre più bassa: non più ragazzine, ma quasi bambine. Ridotte in fin di vita se per caso tentano di fuggire o rimangono incinte; o costrette dagli schiavisti a vendere il proprio corpo anche al nono mese di gravidanza...(continua)".

P.s. Per approfondimenti ecco qualche link:
Non toccate le bambine.
Roma: fiaccolata di don Benzi per liberare le schiave.
Sono 2.200 le prostitute a Roma e di queste, 300 in stato di schiavitù.


Sabato 28 Ottobre 2006 - Aggiornamento:
Corriere della Sera - Pedofilia: Papa, 'Crimine ancora piu' grave se commesso da religiosi'

"CITTA' DEL VATICANO - Il Papa, nell'udienza di oggi ai vescovi della Conferenza episcopale d'Irlanda, ricevuti in occasione della loro visita, ha condannato la pedofilia, specialmente quando a commettere abusi su minori sono religiosi: 'Nell'esercizio del vostro ministero pastorale - ha ricordato il Pontefice - avete dovuto fare fronte negli anni recenti a molti e terribili casi di abusi sessuali su minori. Questi sono ancora più tragici quando ad abusare è un uomo di Chiesa. Le ferite causate da tali atti agiscono in profondità ed è un'operazione urgente ricostruire la fiducia e la sicurezza la dove esse sono state danneggiate'. Rivolgendosi poi in particolare ai vescovi irlandesi, Papa Ratzinger ha concluso: 'Il pregevole lavoro e l'abnegazione della grande maggioranza dei sacerdoti e religiosi d'Irlanda non devono essere oscurati dalle trasgressioni di alcuni loro fratelli'.

10 Comments:

Anonymous amedeo said...

...no comment...

E' meglio lasciare da parte i moralismi e riaprire al più presto i bordelli.
Almeno c'è controllo, tanto anche ora ci sono, illegali ma ci sono.
E per una buona volta usare i pugni di ferri con questi aguzzini, non i guanti di velluto come insegna il buonismo catto-sinistroide-amnestyano.
quando ce vò ce vò!!!

27 ottobre, 2006 17:42  
Anonymous K.Hiei said...

...

27 ottobre, 2006 19:00  
Blogger Andrea said...

Assoluta condanna per chi costringe donne (e spesso bambini)a subire tutto ciò...ma...se non esistessero i clienti...

Condivido Amedeo, anche perchè non esiste (a parer mio) pena o metodo per debellare una realtà così radicata...

27 ottobre, 2006 19:06  
Anonymous enrix said...

Sono d'accordo con Amedeo, sulle case chiuse. Non facciamoci troppe illusioni, però. Non sarebbero mai come quelle del secolo scorso, in nulla e per nulla.
Quell'atmosfera ridanciana, quell'andarci in carrozza o facendo quattro passi e, soprattutto, quella bella commistione di voluttà e pudicizia che si legge in varie forme nei romanzi dell'epoca.
Oggi sarebbe più da "catena di montaggio" (ops! scusate il doppiosenso), più impersonale, e le ragazze si ricorderebbero dei clienti più dal colore della carta di credito che dalla faccia.
Se non altro, però, sicuramente sarebbe più agevole il controllo del settore in genere da parte degli organismi preposti. E molto più difficile lo sfruttamento dei minori o comunque la costrizione violenta delle persone da parte di individui criminali.
Se non altro.

27 ottobre, 2006 19:30  
Anonymous K.Hiei said...

[OT]
Scusate l'Off Topic...
Ei FallaGirare,ho avuto un'idea per il Forum di cui ti proponevo già da tempo...ho pensato,perché non crei il Forum ufficiale di FallaGirare su

http://www.forumfree.net/

Così possiamo avere un più ampio spazio di discussione su certi argomenti...

Magari ad ogni Post che pubblichi,lo copi ed incolli sul Forum,così da poter rispondere direttamente dal forum(A differenza di qua,si possono aggiungere più agevolmente effetti testo come le famose"Faccine"^_^),ed inoltre si possono aprire duscussioni a parte...
...be,la mia proposta l'ho fatta!,attendo il tuo parere!
[/OT]
...

27 ottobre, 2006 22:48  
Blogger Fallagirare.Staff said...

Io non faccio moralismi!

vada per le case chiuse (con le quali, in teoria, dovrebbe esserci maggiore controllo), ma non ditemi che la prostituzione sia UNA BELLA COSA!

P.s. K.Hiei prenderò in considerazione la tua proposta. Ti faccio sapere presto!

28 ottobre, 2006 13:45  
Anonymous enrix said...

La prostituzione è qualcosa di veramente squallido, sia dalla parte della donna che dalla parte dell'uomo.
Dalla parte dell'uomo, comprare con il denaro il corpo di una donna che nello spirito, durante l'atto, quasi sempre prova disprezzo o comunque indifferenza per il suo "cliente", è semplicemente avvilente ed umiliante.
Per le donne, che spesso arrivano a far "passare" gli uomini come birilli, tipo banco della frutta, credo che ogni commento sia superfluo.

28 ottobre, 2006 16:25  
Anonymous enrix said...

P.S.: naturalmente sto parlando della prostituzione volontaria e cosciente, non della prostituzione estorta, che è tutt'altra cosa.

28 ottobre, 2006 16:27  
Anonymous Anonimo said...

Credo che per combattere il problema della prostituzione e dello sfruttamento delle giovani, sarebbe molto utile riaprire le case chiuse.Oggi giá ci sono clandestine. In questo modo da una parte si possono fare controlli sanitari sulle ragazze, dall altro avremo la possibilitá ti toglierle definitivamente dalle strade. Inoltre si potrebbe far pagare le tasse e versamenti inpss come se fosse una libera professione.
La prostituzione muove immensi capitale e credo che i ns. politici abbiano tutte le intezioni di lascaire tutto in questo modo, perché é tutto un magna magne e lascia vivere.
saluti

29 ottobre, 2006 00:44  
Anonymous Anonimo said...

Io propongo di ringraziare l'On. Mastella che con l'indulto ha persesso di far uscire dal carcere tanta gentaglia.

Anche se la polizia prendesse questi personaggi, il giorno dopo starebbero di nuovo in libertá.

Peccato che questa ragazza non é una parente del Ministro:

Quindi

GRAZIE ON. MASTELLA sono fiero di quello che ha fatto.

29 ottobre, 2006 19:36  

Posta un commento

Links to this post:

poisted

Crea un link

<< Home

Liste Civiche Nuovo Rinascimento
 

Google
Web falla-girare.blogspot.com
 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Giornalismo su BLOO.it

Bloggoteka

Blog-Show la vetrina italiana dei blog! ItaliaPuntoNet - La tua pagina iniziale

Superba.it

SpazioLink.com>

Blogarama - The Blog Directory  

L'autore del blog NON si assume alcuna responsabilità sui contenuti dei commenti. I commenti ritenuti offensivi o non attinenti potranno essere cancellati. Per qualsiasi informazione: fallagirarestaff@yahoo.it